Che cos'è il riciclaggio a ciclo chiuso?

0
5

Il riciclaggio a ciclo chiuso è il processo di raccolta e ritrattamento dei beni riciclati senza perdere l'integrità del materiale originale. In un ciclo chiuso, le merci vengono riciclate più e più volte e riutilizzate ogni volta negli stessi prodotti (o simili), senza che i rifiuti vadano in discarica.

Il riciclaggio a ciclo chiuso funziona per materiali come alluminio e vetro perché possono essere lavorati ripetutamente senza degradarsi. Tuttavia, non tutti i materiali sono adeguati, quindi il processo a ciclo chiuso non è applicabile in tutte le circostanze.

Perché andare a ciclo chiuso?

Idealmente, tutto il “nuovo” proverrebbe da beni già esistenti, eliminando quindi la necessità di materiali vergini e valorizzando quelli sostenibili. L'EPA stima che la produzione di nuovo vetro da vetro riciclato richiede il 30% in meno di energia rispetto all'utilizzo di materiali vergini. Ancora più impressionante, ci vuole il 95% in meno di energia per produrre una lattina da alluminio riciclato rispetto alla sua controparte in metallo vergine.

Le fasi del riciclaggio a ciclo chiuso

Proprio come le tre frecce che formano il famoso anello di Mobius, il concetto di riciclaggio a circuito chiuso comprende tre fasi: raccolta, produzione e acquisto.

Collezione

Dal momento che non puoi iniziare a riciclare qualcosa se non finisce in un cestino blu, il primo passo del processo a ciclo chiuso è la raccolta. I prodotti riciclabili vengono quindi trasportati in strutture che elaborano e preparano i materiali per produttori specializzati.

Produzione

In secondo luogo, gli impianti di produzione prendono il materiale riciclato lavorato e lo trasformano in nuovi prodotti, in genere mediante compattazione, frantumazione o fusione.

Acquisto

Proprio come la raccolta, anche questo terzo e ultimo passaggio richiede la partecipazione della gente comune. Il "ciclo" può essere chiuso solo quando i consumatori attenti scelgono di acquistare beni realizzati con materiali riciclati. È importante favorire gli articoli che hanno il potenziale per essere riciclati a tempo indeterminato, come il vetro, per continuare il ciclo chiuso.

Riciclaggio a ciclo chiuso vs. riciclaggio a ciclo aperto Open

Nel riciclaggio a ciclo aperto, il prodotto prodotto non viene riciclato a tempo indeterminato. Invece, i materiali riciclati vengono convertiti in una combinazione di nuove materie prime e rifiuti.

Il più delle volte, i materiali in un ciclo aperto non possono essere riciclati più di una volta. La carta, ad esempio, perde la sua durata poiché le fibre si accorciano ogni volta che viene riciclata. E la plastica, a causa dei suoi polimeri deboli, in genere può essere riciclata solo una o due volte in un nuovo prodotto di plastica.

Il riciclaggio a ciclo aperto ritarda il viaggio nella discarica e crea qualcos'altro di valore prima che un materiale venga inevitabilmente cestinato. Al contrario, in un sistema a circuito chiuso, l'obiettivo è evitare del tutto la discarica, quindi l'eventuale riciclabilità di un prodotto è tenuta presente dal livello di progettazione e produzione.

Come puoi chiudere il ciclo

Il riciclaggio non dovrebbe essere considerato un "riparatore" ambientale e certamente non si occuperà dei problemi sostanziali che continuano ad affliggere il nostro pianeta da solo. Per evitare sprechi, i consumatori e le aziende dovrebbero prima ridurre (non producendo o acquistando beni non necessari) e riutilizzare (riparando e riutilizzando i beni invece di scartarli). Una volta che queste strade sono state esaurite, l'opzione migliore è quella di riciclare.

Ma fare la tua parte per chiudere il cerchio non si ferma al riciclaggio a casa tua.

Innanzitutto, considera l'idea di eliminare la plastica. La maggior parte della plastica può essere ritrattata solo una volta prima di andare in discarica. (Secondo un rapporto, il mondo brucia o scarica abbastanza plastica da riempire un autobus a due piani ogni secondo, equivalente a 70 milioni di tonnellate all'anno.)

In secondo luogo, quando fai acquisti, cerca prodotti sostenibili che sono già passati almeno una volta al ciclo di riciclaggio. Non è un segreto che le aziende siano reattive al mercato dei consumatori e l'acquisto di beni riciclati mantiene alta la domanda del mercato.

Terzo, fai la tua parte imparando i limiti del riciclaggio nella tua zona. Controlla How2Recycle per conoscere i programmi di riciclaggio nella tua comunità in modo da poter prendere decisioni più informate su ciò che acquisti e cosa va nel tuo bidone blu. Se vivi in ​​un appartamento senza capacità di riciclaggio porta a porta, trova un punto di raccolta del riciclaggio locale chiedendo a qualcuno nel tuo ufficio complesso o utilizzando la ricerca di riciclaggio Earth911.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui