come fermare l'inquinamento

0
5

Ogni giorno ad Accra vengono generate quasi 2.500 tonnellate di rifiuti. Ciò è dovuto al fatto che i rifiuti vengono scaricati e l'ambiente è disseminato di polietilene, bottiglie e bustine di acqua potabile. La spazzatura blocca le grondaie e può causare inondazioni e focolai di malattie.

Una delle tante fonti di inquinamento sono le bustine di plastica in cui si vende acqua potabile per le strade del Ghana. Il business dell'acqua potabile in bustine in Ghana è grande. L'acqua in bustina è confezionata in sacchetti di plastica di polietilene da 500 mL che sono termosaldati su entrambe le estremità. È una fonte di acqua potabile in rapida crescita in Ghana.

Conosciuta per strada come "acqua pura", l'acqua in bustine è considerata sicura, igienica ed economica. Consumata principalmente da persone a reddito basso e medio, la percezione è che l'acqua in bustine sia di qualità superiore rispetto all'acqua del rubinetto.

L'acqua in bustine è prodotta sotto l'autorità del Food and Drugs Board del Ghana, che ha voluto promuovere il corretto smaltimento delle bustine di plastica. Questo perché le bustine scartate comportano gravi rischi ambientali. Sono un terreno fertile per la riproduzione delle zanzare, bloccano gli scarichi e se vengono bruciate causano inquinamento atmosferico.

Di conseguenza, alcune aziende di produzione di acqua portano informazioni ecologiche con le parole "rispetta l'ambiente" e un simbolo di una persona che deposita una bustina in una pattumiera.

Ho condotto una ricerca per stabilire se i consumatori prestano attenzione ai messaggi su alcune bustine. Questo "marketing verde" ha influenzato il loro comportamento? Ricerche precedenti hanno dimostrato che i consumatori possono essere educati attraverso strumenti di marketing verde come l'etichettatura ecologica, l'eco-branding e la pubblicità ambientale.

Volevo anche capire come fattori sociali come età, sesso, istruzione e reddito influenzassero gli atteggiamenti delle persone e l'uso delle bustine d'acqua.

I risultati dello studio mostrano che i fattori personali giocano un ruolo nel comportamento delle persone. Ciò include età, reddito, livello di istruzione e sesso.

Sulla base dei risultati, si potrebbe dedurre che le persone anziane comprendono meglio il comportamento di acquisto. Inoltre, i livelli di istruzione e reddito sono positivamente associati al comportamento di acquisto verde. Il comportamento di acquisto verde è dove i consumatori sono interessati ad acquistare prodotti e servizi che rispettano l'ambiente evitando prodotti che danneggerebbero l'ambiente.

Nonostante questa consapevolezza, il problema della scarsa igiene continua ad essere un grave problema sulla spiaggia. Ne ho dedotto che i consumatori continuano a sporcare la spiaggia perché l'ambiente è sporco.

Le mie scoperte mi hanno portato a raccomandare di adottare una serie di misure per ridurre l'impatto delle bustine d'acqua usate sull'ambiente. Questi includevano la fornitura di cestini per i rifiuti, l'applicazione delle norme e dei regolamenti per l'igiene delle spiagge e l'introduzione di guardie delle spiagge per l'igiene. Ho anche raccomandato la collaborazione tra gli organismi di regolamentazione ei produttori di acqua in bustine per monitorare i miglioramenti nell'etichettatura delle bustine.

Fattori che influenzano le persone

Mi sono fidanzato con 1.589 persone di età pari o superiore a 18 anni a Labadi Pleasure Beach ad Accra nel 2017. La spiaggia di Labadi è una delle spiagge di intrattenimento più antiche del Ghana e ha un serio problema di igiene. È disseminato di materiali di scarto, comprese le bustine d'acqua.

Ho scoperto che fattori personali come età, reddito, livello di istruzione e sesso hanno influenzato le decisioni dei consumatori nell'acquisto di acqua potabile in bustine verdi. Più il consumatore è anziano, meglio comprende il comportamento di acquisto ecologico. I consumatori più anziani hanno affermato di conoscere le implicazioni del degrado ambientale e la maggior parte ha affermato di aver cercato di gettare il sacchetto della bustina in un cestino.

Inoltre, il livello di istruzione e il reddito sono stati positivamente associati al comportamento di acquisto verde. Le consumatrici erano anche più interessate ai prodotti verdi.

Oltre l'88% degli intervistati ha dichiarato di essere a conoscenza dell'ecoinformazione, di aver acquistato prodotti eco-compatibili e di aver letto le etichette dei prodotti sull'acqua della bustina.

La strada davanti

Il Ghana deve trarre vantaggio dal fatto che le persone sono attente all'ambiente. Deve farlo assicurandosi che gli ambienti vengano ripuliti. Sulla base degli alti livelli di consapevolezza sulle questioni ambientali, credo che questo incoraggerà le persone a non gettare rifiuti.

Si potrebbero intraprendere diversi passi pratici. Ad esempio, ci dovrebbe essere un monitoraggio intensivo dei cestini dei rifiuti sulla spiaggia. Le guardie della spiaggia dovrebbero essere assunte per far rispettare le norme igieniche. Le autorità balneari e i produttori di acqua in bustine dovrebbero collaborare per svolgere esercizi di igiene ed esercizi di pulizia settimanali o mensili. E potrebbero essere inflitte ammende per i rifiuti.

La mia ricerca evidenzia il fatto che la gestione dei servizi igienico-sanitari è possibile nei paesi in via di sviluppo se il governo, i produttori, i venditori, i venditori e i consumatori si uniscono verso un obiettivo comune.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui