Come riciclare i televisori: opzioni rispettose dell’ambiente

3

I televisori possono essere riciclati e, sebbene il processo possa comportare un certo lavoro di gambe, è spesso ragionevolmente facile e vale facilmente la pena rispetto all’alternativa.

Una TV indesiderata può sembrare un albatro al collo, soprattutto se si tratta di un vecchio set di tubi a raggi catodici (CRT), che tende ad essere più pesante e ingombrante dei televisori più recenti. Tuttavia, ci sono alcuni modi per smaltire responsabilmente un televisore, che dipendono in gran parte dalle condizioni del televisore e dalla tua posizione. Se la TV funziona ancora, l’opzione migliore potrebbe essere quella di venderla o donarla piuttosto che passare al riciclaggio. Se non funziona, però, o se hai difficoltà a trovare qualcuno che lo desideri, hai ancora altre opzioni rispettose dell’ambiente.

Come molti dispositivi elettronici, i televisori contengono una varietà di materiali come plastica, metalli pesanti e altre tossine che possono rappresentare un rischio di inquinamento se non trattati adeguatamente. Il riciclaggio di televisori e altri rifiuti elettronici è richiesto dalla legge in 25 stati degli Stati Uniti e in alcuni stati i televisori sono completamente banditi dalle discariche. Anche se non si affrontano conseguenze legali per aver gettato una TV nella spazzatura, tuttavia, ci sono anche ragioni pratiche ed etiche per cui il riciclaggio è una decisione migliore.

Ecco uno sguardo più da vicino al riciclaggio della TV, incluso come puoi portare la tua TV in un centro di riciclaggio, come funziona effettivamente il processo di riciclaggio e come puoi trovare nuovi usi per una vecchia TV che ha ancora vita.

Riciclo TV

I televisori contengono materiali potenzialmente dannosi e potenzialmente preziosi. La chiave per riciclare TV e altri dispositivi elettronici è separare in modo efficiente i diversi materiali all’interno in modo che possano essere trattati individualmente.

Quando i televisori arrivano per la prima volta in un centro di riciclaggio, vengono spesso controllati per vedere se possono essere riparati e riutilizzati, poiché in genere è meglio che abbatterli per il riciclaggio. Se non sono praticabili, vengono smontati per separare i componenti principali come lo schermo, il guscio di plastica e il telaio in metallo.

I resti della tua TV possono passare attraverso un distruggidocumenti, con magneti che aiutano a rimuovere acciaio e ferro dal miscuglio. Altri processi meccanici possono filtrare metalli aggiuntivi, tra cui alluminio, rame, oro, argento, stagno e titanio, mentre la tecnologia di separazione dell’acqua aiuta a dividere plastica e vetro. Una volta che i componenti sono isolati, possono essere venduti per l’uso in nuovi dispositivi elettronici.

Come riciclare i televisori

baranozdemir / Getty Images

I televisori possono essere riciclabili, ma ciò non significa che possano andare nel cestino della raccolta differenziata. È una buona idea verificare se l’autorità locale per il riciclaggio o la gestione dei rifiuti accetta i rifiuti elettronici in qualche forma, come giorni speciali di ritiro o eventi di consegna; non aspettarti che sia così facile come distribuire la carta settimanale e il riciclaggio della plastica.

Sebbene alcuni dispositivi elettronici come i telefoni cellulari siano comunemente riciclabili gratuitamente, preparati a pagare una tassa per il riciclaggio della TV. Potrebbe sembrare ingiusto: stai regalando una TV piena di materiali utili da riciclare e riutilizzare, quindi perché dovresti pagare qualcosa?

All’interno di un televisore sono presenti materiali di pregio, ma generalmente in piccole quantità che richiedono uno sforzo notevole per essere estratti. In combinazione con le dimensioni ingombranti e il peso elevato di molti televisori, questo aggiunge spese al processo di riciclaggio. I CRT possono essere particolarmente fastidiosi, poiché contengono piombo e devono essere smontati a mano anziché triturati. La tassa per il riciclaggio di una TV è in genere modesta o almeno gestibile, tuttavia, ed è un costo una tantum rispetto al costo in corso per la salute ambientale derivante dallo smaltimento improprio di una TV.

Rilascio

Riciclare un televisore spesso significa trasportarlo fisicamente da qualche parte, ma prima di portarlo in giro, assicurati di avvolgere e legare il cavo di alimentazione in modo che nessuno inciampi durante il trasporto. Se la TV è particolarmente grande o pesante, valuta di chiedere a qualcuno di aiutarti a trasportarla.

Ma dove? Potresti iniziare verificando con la tua autorità sanitaria locale: chiedi se ci sono punti di consegna nelle vicinanze che accettano rifiuti elettronici per il riciclaggio. Alcuni siti di riciclaggio accettano solo determinati dispositivi e non televisori di grandi dimensioni, quindi chiedi in modo specifico se accettano il tuo tipo e le tue dimensioni di TV. Chiedi anche eventuali commissioni, così sarai preparato prima del tuo arrivo. Oltre ai siti di consegna permanenti, chiedi se ci sono giorni speciali di raccolta o eventi di riciclaggio in cui sono accettati i televisori.

Alcuni rivenditori di elettronica offrono anche programmi di ritiro. Best Buy accetta gratuitamente molti rifiuti elettronici, ad esempio, ma applica una tariffa di $ 30 per i televisori. (Secondo il sito Web dell’azienda, in California non sono previste tariffe per la riconsegna del negozio e nessun televisore è accettato per il riciclaggio nei negozi Best Buy nel Connecticut o in Pennsylvania.) Best Buy ritirerà anche un vecchio televisore da casa in alcuni punti —addebita $ 30 e oltre se il ritiro fa parte di una consegna a domicilio di una nuova TV, o $ 100 per ritirare la tua vecchia TV senza un acquisto idoneo di una nuova. Molti altri rivenditori accettano anche alcuni tipi di rifiuti elettronici per il riciclaggio, ma questo non include sempre tutti i televisori, quindi chiama prima.

Anche il produttore della tua TV potrebbe essere in grado di aiutarti. L’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti (EPA) elenca diversi esempi nella sua pagina sulla donazione e il riciclaggio di dispositivi elettronici. Alcuni produttori accettano i vecchi televisori per posta (vedi sotto), mentre altri collaborano con centri di riciclaggio esterni o siti di consegna.

Samsung, Sony, LG e Vizio lavorano con Electronic Recyclers International (ERI), ad esempio, che rappresenta circa il 5% di tutti i rifiuti elettronici riciclati negli Stati Uniti, secondo il suo sito web. ERI offre uno strumento di localizzazione per aiutarti a capire quali siti di consegna nelle vicinanze accettano quali tipi di rifiuti elettronici, così come l’Electronic Manufacturers Recycling Management Company (MRM), che può aiutarti a trovare siti di consegna per il riciclaggio di TV per marchio tra cui Mitsubishi, Panasonic, Philips, Sharp e Toshiba.

Impianto di riciclaggio della tecnologia Panasonic a Kato, Giappone. Junko Kimura / Getty Images

Riciclaggio per corrispondenza

Molti produttori ora offrono programmi di riciclaggio dei televisori tramite posta attraverso i loro partner di riciclaggio dei rifiuti elettronici. Sia LG che Sony ti inviano al sito Web di ERI, così come altri importanti produttori di TV hanno collaborato con MRM. Una volta lì, puoi inserire il tuo codice postale e la marca della TV, selezionare la tua TV da un elenco, inserire il suo peso stimato e stampare un’etichetta di spedizione prepagata. Anche i televisori di marchi meno noti possono avere opzioni di restituzione tramite posta: se si dispone di un televisore Atyme, Element o Sceptre, ad esempio, è possibile rispedirlo per posta per il riciclaggio tramite Dynamic Lifecycle Innovations basato sul Wisconsin.

Modi per riutilizzare i vecchi televisori

Se la tua TV funziona ancora, la tua prospettiva di scartarla responsabilmente è ancora migliore. Si applicano ancora le stesse opzioni di riciclaggio, ma potresti anche essere in grado di trovare qualcuno che lo prenda gratuitamente, purché sia ​​in condizioni decenti. Potresti iniziare chiedendo alla famiglia, agli amici e ai vicini se vogliono la tua TV, oppure chiamando i negozi dell’usato e gli enti di beneficenza per vedere se la accettano. Alcuni negozi di beneficenza come Goodwill, Salvation Army e Habitat for Humanity accettano alcuni tipi di televisori funzionanti, ma chiama prima di portarli lì.

Alcuni enti di beneficenza accettano o addirittura ritirano determinati televisori per la donazione, tra cui i veterani del Vietnam d’America e alcuni enti di beneficenza locali come l’American Kidney Services con sede ad Atlanta, che sostiene l’American Kidney Fund.

Se non sai da dove cominciare, un gruppo chiamato Donation Town può aiutarti a metterti in contatto con un ente di beneficenza che potrebbe volere la tua TV.

FAQ

Dove posso portare la mia TV per riciclarla?

Best Buy e alcuni altri rivenditori di elettronica accettano alcuni televisori per il riciclaggio, ma è consigliabile chiamare prima di andare. Alcuni produttori e riciclatori di rifiuti elettronici offrono anche strumenti sui loro siti Web per aiutarti a trovare punti di consegna nelle vicinanze per il riciclaggio dei televisori.

I televisori possono essere riciclati per posta?

Sì, a seconda della marca. Molti produttori hanno programmi di restituzione tramite posta tramite i loro partner per il riciclaggio dei rifiuti elettronici come ERI, che possono aiutarti a riciclare televisori di marchi come LG, Mitsubishi, Panasonic, Philips, Sharp, Sony e Toshiba.