Come si pesa una balena viva?

0
23

Le balene sono gli animali più grandi del pianeta e importanti predatori nell'ecosistema marino. Come biologo marino ho avuto la fortuna di vederli da vicino. È un'esperienza straordinaria vedere una madre balena, lunga 14 metri e del peso di quasi 40 tonnellate, spingere delicatamente il suo "minuscolo" bambino di cinque metri, che già pesava quasi una tonnellata alla nascita, in superficie per respirare.

Ma come faccio a sapere che la balena pesava 40 tonnellate? Dopotutto, non possiamo catturare esattamente un animale delle dimensioni di un autobus e metterlo semplicemente su una scala. E nuotare nell'oceano e mettere un metro a nastro attorno al suo corpo non è una cosa molto saggia da fare.

Per gli scienziati delle balene, questo è un grosso problema. Le dimensioni di questi animali sono fondamentali per il loro successo, poiché consente loro di immagazzinare energia sufficiente per intraprendere migrazioni a lunga distanza per trovare cibo in luoghi sparsi. Ma anche se questo dovrebbe essere preso in considerazione, raramente è possibile incorporare il peso corporeo come variabile quando si studiano le balene a vita libera poiché è così difficile misurarle.

La balenottera azzurra più grande mai registrata pesava 173 tonnellate.
Sergey Mikhaylov / shutterstock

Questo è il motivo per cui avevamo bisogno di sviluppare un nuovo modo non invasivo di pesare le balene. La soluzione che io e i colleghi abbiamo trovato è stata quella di utilizzare una tecnica chiamata fotogrammetria, in cui la dimensione del corpo delle balene è stata misurata da fotografie aeree scattate dai droni.

Abbiamo applicato questa tecnica alle balene australi della Península Valdés in Argentina. Con due grandi baie rotonde che circondano una penisola centrale, Valdés ha riparato acque limpide e poco profonde, che attirano molte balene che si riuniscono lì per accoppiarsi e partorire. Questa geografia insolita lo rende anche un ottimo posto per i ricercatori, poiché potremmo semplicemente far volare i nostri droni da terra e fotografare molte balene in condizioni perfette molto vicino alla riva.

Con il nostro drone, siamo stati in grado di misurare la lunghezza del corpo, la larghezza, la circonferenza e l'altezza delle balene. Da queste misurazioni siamo stati in grado di creare un modello 3D accurato delle balene, che potremmo utilizzare per prevedere il suo volume corporeo.

Puoi giocare con la balena modello qui:

Ma il volume da solo non ci dice il peso di queste balene: dobbiamo anche calcolare la loro densità. Per questo, abbiamo dovuto esaminare i vecchi record di balene franche del Pacifico settentrionale strettamente imparentate uccise da operazioni di caccia alla balena scientifica. Questi documenti annotavano la lunghezza e la circonferenza di ogni balena ma anche, soprattutto, il peso.

Abbiamo quindi utilizzato il nostro modello 3D per calcolare il volume di ogni balena morta dalla sua lunghezza e larghezza, che abbiamo incrociato con il loro peso per calcolare un fattore volume-peso – o densità. Ciò significava che potevamo calcolare il peso delle balene australi vive solo dalle misurazioni dei loro droni. Il metodo completo è ora presentato nella rivista scientifica Methods in Ecology and Evolution.

Ovviamente questa non è la prima volta che qualcuno misura il peso di una balena. La maggior parte delle nostre prime conoscenze sulla fisiologia delle grandi balene proviene dall'industria della caccia alle balene, dove le balene venivano spesso misurate, e talvolta persino pesate, come parte del protocollo industriale. Ciò che offre il nostro metodo, tuttavia, è un modo per pesare le balene senza doverle uccidere.

Una coppia madre-vitello di balena franca australe filmata dal drone dell'autore.
Fredrik Christiansen, autore fornito

Oltre ad essere più benigna, la fotogrammetria consente di misurare la stessa balena nel tempo, per studiare la crescita e i cambiamenti delle condizioni corporee come le riserve di grasso. Ci consente inoltre di campionare la salute di piccole popolazioni vulnerabili che non sarebbero in grado di sostenere la caccia scientifica alle balene. Quindi, il nostro approccio apre una nuova strada di ricerca sull'ecologia e la fisiologia delle grandi balene, che crediamo porterà grandi benefici sia alla scienza che alla conservazione di queste incredibili creature.

Un altro studio che ho condotto alcuni anni fa ha dimostrato che il rumore del drone non penetra nell'acqua, quindi possiamo osservarli in silenzio dall'alto nel loro comportamento naturale durante le nostre misurazioni. Le balene non si accorgono nemmeno che siamo lì.