Etichetta del patrimonio per conservare alberi secolari nel Maharashtra indiano – Quarzo

0
69

Nel tentativo di salvare alberi secolari che stanno morendo nel Maharashtra, il dipartimento forestale statale ha annunciato che preparerà un database di alberi storici.

I funzionari hanno detto che i cittadini interessati e le organizzazioni non governative (ONG) saranno coinvolte per aiutare con il progetto. Secondo i dati ufficiali del ministero dell'ambiente, il Maharashtra è al secondo posto per numero di alberi abbattuti nel periodo 2016-2019 con oltre 1,07 milioni di alberi. Circa 1,2 milioni di alberi sono stati tagliati in Telangana in questo periodo.

In un contesto urbano, gli alberi del patrimonio assorbono i gas inquinanti, prevengono l'erosione del suolo, specialmente lungo i corpi idrici urbani, e fungono da habitat per la biodiversità, secondo un rapporto del 2020 sugli alberi del patrimonio dell'India urbana. Allo stesso tempo, sono una fonte di cibo, medicine e materie prime per noi e hanno anche un significato culturale e sacro, aggiunge il rapporto.

Sachin Punekar, un botanico con sede a Pune e fondatore-presidente di Biospheres, una ONG ambientale, ha affermato che l'iniziativa del governo statale sarebbe benefica per la conservazione. Tuttavia, ha detto, a un albero non dovrebbe essere assegnato il tag del patrimonio solo perché è vecchio, ma devono essere presi in considerazione anche aspetti come il suo valore ecologico e il significato storico e culturale.

Gli esperti dicono che migliaia di alberi vengono tagliati per lavori di sviluppo, ma ora che il governo ha deciso di conservare questi alberi secolari, sarebbe difficile tagliare questi alberi.

Anish Pardeshi, un ricercatore che lavora nei Ghati occidentali, ha affermato che l'iniziativa aprirà la strada alla conservazione, documentazione e protezione degli alberi. “Il motivo qui andrà oltre l'idea di salvare solo l'albero, ma aiuterà a proteggere la fauna, gli insetti, le farfalle e gli uccelli dipendenti. Andando avanti, aiuterà anche a collegare i comuni cittadini al movimento per la conservazione ", ha commentato.

Identificazione degli alberi del patrimonio

Gli alberi del patrimonio hanno un grande valore ecologico in quanto tollerano argille pesanti e terreno sterile o impregnato d'acqua, forniscono ombra in parchi, pascoli e bordi stradali, fungono da frangivento, stabilizzano il suolo (prevenendo la desertificazione) e sono una fonte di cibo per animali con collo o tronchi lunghi , secondo il CPR Environmental Education Center (CPREEC), un ente di educazione ambientale creato in associazione con il ministero sindacale dell'ambiente, delle foreste e dei cambiamenti climatici.

Yogesh Bapat / Mongabay

Un Ficus benghalensis di 200 anni nel Karve Nagar di Pune.

Nel luglio di quest'anno, Sahyadri Devrai, una ONG ambientalista del Maharashtra, si è rivolta al governo statale con l'idea di proteggere gli alberi del patrimonio. Sayaji Shinde, attore e fondatore di Sahyadri Devrai, ha affermato di aver portato l'idea al governo statale, che ha deciso di portarla avanti.

L'organizzazione identificherà gli alberi di massima importanza, per quanto riguarda l'ombra, l'uso medicinale e la quantità di ossigeno che gli alberi possono fornire, ha spiegato. Ha detto che lavoreranno con il dipartimento forestale di tutto lo stato per questo progetto. Secondo il CPREEC, un albero del patrimonio è definito come un albero con un valore storico, ambientale o estetico e dovrebbe avere un diametro di circa sedici pollici o più se misurato a due piedi sopra il livello del suolo.

Sahyadri Devrai ha creato un modulo, che viene distribuito in ogni distretto dello stato, e il cittadino più anziano viene legato per aiutare a identificare i vecchi alberi della zona.

Sachin Chandane, un membro di Sahyadri Devrai di Panvel, ha informato che l'identificazione degli alberi del patrimonio è già iniziata a giugno e ora stanno contattando zilla parishad e gram panchayat.

Alcuni alberi sono già stati selezionati dalla ONG e sono in attesa dell'approvazione del governo.

Ciò include un Ficus benghalensis di 200 anni, noto come "Vadache Zaad" a Marathi. L'albero è presente nel Karve Nagar di Pune ed è da anni uno dei preferiti dai residenti. Un altro albero simile è un Ficus microcarpa di 300 anni, noto come “Nandruk” dai residenti dell'area di Gogalwadi, alla periferia di Pune. A luglio, gli abitanti del villaggio di Bhose, nel distretto di Sangli, avevano protetto un albero di banyan di 400 anni dall'essere tagliato per un progetto di un'autostrada statale. Gli abitanti del villaggio si sono radunati attorno a un vecchio albero con una tettoia di oltre 400 metri quadrati.

Durga Bhosle / Mongabay

Gli abitanti dei villaggi protestano per la conservazione del banyan tree di 400 anni nel villaggio di Bhose.

Diversi stati come l'Uttar Pradesh e il Punjab hanno adottato questa iniziativa per affrontare il numero in diminuzione di alberi storici.

Nel gennaio di quest'anno, il giudice capo SA Bobde aveva detto, in un'audizione relativa all'abbattimento di alberi nel Bengala occidentale: “Quando tagli un albero del patrimonio, guarda il valore dell'ossigeno che l'albero ha prodotto in tutti questi anni. Quindi prova a confrontarlo con quanto dovresti pagare se dovessi acquistarlo da qualche parte ".

Ruolo dei cittadini

Quando Shinde di Sahyadri Devrai si è avvicinato al governo dello stato, ha ricevuto un cenno del capo del vice ministro Ajit Pawar e di altri membri presenti all'incontro, che includevano funzionari forestali e ambientalisti.

Il vice CM Ajit Pawar ha affermato che il governo dello stato si sta impegnando per garantire che i vecchi alberi nello stato siano conservati. Il diritto all'eredità, ha detto, è solo uno dei tentativi. Ha informato che il governo intende dare un cartellino del patrimonio a 10 alberi in ogni distretto e poi conservarli nel miglior modo possibile raccogliendo fondi.

“Siamo ambiziosi che questo aiuterà nel coinvolgimento delle persone e saranno consapevoli e desiderose di preservare gli alberi e l'ambiente. L'intento è che ogni individuo debba essere istruito sugli alberi e fare uno sforzo per la conservazione. Nei prossimi giorni lavoreremo a stretto contatto con ONG come Sahyadri Devrai per molte di queste piantagioni e iniziative di conservazione ", ha aggiunto Pawar.

Il governo ritiene che la partecipazione delle persone a tali progetti sia importante in quanto sottolinea sulla creazione di consapevolezza e inculca un senso di responsabilità tra le persone.

Il botanico Punekar ha sottolineato che si dovrebbe porre l'accento sulla piantagione e la conservazione di vecchi alberi nativi poiché quelli di origine straniera saranno devastati durante forti tempeste e acquazzoni poiché non si adattano bene in un ecosistema alieno e non si adattano ad altre foglie indigene.

Ha sottolineato che il governo dello stato dovrebbe nominare un comitato per questo progetto che sarà composto da funzionari forestali, un ambientalista, un botanico e un ornitologo che esaminerà personalmente ogni albero.

Questo post è apparso per la prima volta su Mongabay-India. Accogliamo con favore i tuoi commenti a ideas.india@qz.com.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui