I sacchetti di plastica riutilizzabili sono peggiori dei sacchetti monouso che dovevano sostituire

14

Le borse riutilizzabili, a volte chiamate "borse per la vita", sono di gran moda in questi giorni per i consumatori attenti all'ambiente che cercano di ridurre i loro rifiuti di plastica. In alcuni negozi di alimentari, queste borse sono persino necessarie, a meno che non si desideri sborsare una carica (o sopportare i ringhi di giudizio di altri) per la varietà monouso.

C'è solo un problema. La maggior parte delle volte, anche quei sacchetti riutilizzabili sono fatti di plastica; plastica più spessa e più densa. E si scopre che le persone non li riutilizzano molto.

In altre parole, sembra che abbiamo sostituito i nostri sacchetti di plastica monouso economici con sacchetti di plastica monouso più costosi e più spessi. Calma la nostra coscienza, ma non fa che peggiorare il nostro problema di inquinamento da plastica.

Un rapporto dell'Agenzia per le indagini ambientali (EIA) e Greenpeace ha esaminato i negozi di alimentari nel Regno Unito e ha scoperto che i primi 10 negozi hanno riferito di aver venduto 1,5 miliardi di sacchetti di plastica riutilizzabili finora nel 2019, che si traduce in circa 54 "sacchetti per la vita" per famiglia. È aumentato in modo significativo rispetto all'anno precedente, quando i primi otto negozi di alimentari hanno venduto 959 milioni di queste borse.

Ricorda, queste statistiche sono numeri annuali. Quindi le borse non vengono usate per tutta la vita; vengono sostituiti regolarmente e a un ritmo che si avvicina sempre più al monouso.

"La nostra indagine rivela un enorme aumento nella vendita di" sacchetti per la vita "di plastica, dimostrando l'inadeguatezza della politica attuale che chiaramente non fornisce un incentivo abbastanza forte per le persone a smettere di usare" borse per la vita "come opzione monouso ", Si legge nel rapporto.

"Abbiamo sostituito un problema con un altro", ha detto Fiona Nicholls, uno degli autori del rapporto, al New York Times. "Le borse per la vita sono diventate borse per una settimana".

Poiché la plastica in questi sacchetti riutilizzabili è più spessa e talvolta tessuta con fibre di plastica sottili, il loro utilizzo solo poche volte aggiunge effettivamente più plastica alle nostre discariche rispetto a quando usassimo ogni volta sacchetti monouso economici. Inoltre, quelle fibre sottili diventano microplastiche che possono eventualmente entrare nella nostra catena alimentare attraverso il bioaccumulo.

Parte del problema sembra essere dovuto al fatto che questi sacchetti di plastica riutilizzabili sono ancora troppo economici. Sono facili da scartare dopo un paio di utilizzi per un'altra borsa riutilizzabile. Una soluzione potrebbe essere semplicemente rendere le nostre borse riutilizzabili più costose, in modo che le persone siano più incentivate a continuare a usarle ancora e ancora per evitare di pagare per una nuova borsa.

Ovviamente, la vera soluzione alla fine deve essere quella di smettere di usare la plastica per le nostre borse, indipendentemente dal numero di usi a cui sono destinate. Se le borse non fossero di plastica, non importerebbe la frequenza con cui i consumatori le riutilizzano.

Quindi, se vuoi davvero essere un acquirente attento all'ambiente, porta le tue borse riutilizzabili fatte di qualcosa di diverso dalla plastica. E in realtà riutilizzali finché durano. Una buona regola pratica è: se la tua borsa ti sopravviverà, probabilmente è la scelta sbagliata. Scegli una borsa per la vita, non una borsa per molte vite.