I tre giocatori di cricket: scommettere sul cibo per insetti per aiutare il pianeta

73

Per Claire Simons e suo marito, Chad, tutto è iniziato quando il loro figlio ha portato a casa uno snickerdoodle fatto di farina di grilli un giorno della Terra. Il biscotto era delizioso e il giorno successivo i Simon, a lungo preoccupati per la dieta americana e l’impatto distruttivo dell’agricoltura industriale, iniziarono a costruire un habitat per i grilli nel loro seminterrato. Un anno dopo, nel 2016, hanno lanciato la loro fattoria di cricket e nel 2018 stavano sfornando chicche di cricket in una fattoria urbana in un magazzino di Minneapolis.

In “The Three Cricketeers”, il primo classificato allo Yale Environment 360 Film Contest del 2022, la regista Sue Williams racconta la storia degli sforzi dei Simons per allevare innumerevoli grilli e trasformarli in grilli ricoperti di cioccolato, snack da cricket e cricket polvere utilizzata in cottura, il tutto sotto il marchio 3Cricketeers. (Il terzo giocatore di cricket è il loro figlio, Maddox.) Come osserva il film, mangiare insetti o entomofagia è comune in molte parti del mondo, e Claire Simons pubblicizza il cibo come antinfiammatorio, antidiabetico e anti- proprietà ipertensive.

I grilli, dice, richiedono “solo una frazione della terra, mangime e acqua [of] altre fonti di proteine”. E allevare grilli, dice Simons, non genera praticamente gas serra. “Quindi il cambiamento climatico è la nostra missione”, dice Simons a Sue Williams. “Ci sentiamo molto fortemente al riguardo, e ci permette di alzarci la mattina e sapere che – non è la risposta, ma allevare grilli è un pezzo del puzzle”.

Informazioni sui registi: Sue Williams è una pluripremiata produttrice e regista i cui film sono andati in onda in televisione in dozzine di paesi, inclusa la PBS negli Stati Uniti, e hanno suonato in festival di tutto il mondo. Il suo documentario più recente, Denise Ho: Becoming the Song, è stato scelto dalla critica del New York Times. Christina Kelly è una regista e artista visiva i cui lavori sono stati proiettati al New Festival, al Brooklyn International Film Festival, all’Animation Block Party e al Paris Short Film Festival. Sam Shinn è un produttore e direttore della fotografia vincitore di un Emmy Award per documentari, programmi televisivi e lungometraggi indipendenti.

Informazioni sul concorso: Lo Yale Environment 360 Film Contest premia i migliori documentari ambientali dell’anno, con l’obiettivo di riconoscere lavori che in precedenza non erano stati ampiamente visti. Quest’anno abbiamo ricevuto 490 candidature da sei continenti, con un premio di $ 2.000 al vincitore.