Il 57% delle collisioni riguarda l'uso del telefono

63

Zendrive realizza il software che indica agli operatori di flotte e alle compagnie assicurative come guidano le persone, utilizzando sensori dello smartphone come l'accelerometro, il giroscopio e il GPS. Ogni anno aggregano i dati dei miliardi di miglia che i suoi utenti percorrono per redigere un rapporto, che Treehugger copre diligentemente con titoli come Studio rileva che il 29 percento delle persone sulla strada guida come cretini e gli automobilisti guardano i loro telefoni sull'88 percento dei viaggi .

Quest'anno lo studio è più scioccante che mai. Conclusione chiave: "Analizzando un sottoinsieme di oltre 86.000 collisioni da un set di dati di centinaia di migliaia di collisioni, Zendrive ha scoperto che il 57% di tutti gli arresti anomali riguarda l'uso del telefono".

Il minuto prima delle collisioni.
Zendrive

Il 16,8% o una collisione su sei ha comportato l'uso di un cellulare meno di cinque secondi prima dell'incidente e può essere "attribuita direttamente a una distrazione legata al telefono". Inoltre riferiscono che "con il 57% di tutte le collisioni che coinvolgono almeno un caso di utilizzo del telefono, abbiamo scoperto che le collisioni relative all'uso del telefono sono ampiamente sottostimate".

Decollo !.
Zendrive

Poiché ci sono meno conducenti sulla strada, c'è più spazio per una guida aggressiva e una rapida accelerazione, che Zendrive abbina al maggiore utilizzo del telefono per spiegare l'aumento del 63% delle collisioni per milione di miglia percorse, rispetto a gennaio. "Nascosti in bella vista, questi sottili cambiamenti nel nostro comportamento possono diventare la tempesta perfetta poiché questi cambiamenti rimangono irrisolti".

Zendrive non ci dice quante collisioni abbiano coinvolto pedoni e biciclette, ma a New York City, ad esempio, il numero di morti è aumentato del 69%, il numero più alto dal 2006, anche se il volume del traffico è precipitato. Poiché le persone guidano più velocemente, il tasso di morte per 1000 incidenti è quasi raddoppiato.

L'annuncio per auto non ha auto.
Lloyd Alter

Un altro fattore nell'aumento del numero di morti è probabilmente l'aumento del numero di autocarri leggeri (termine industriale per SUV e pickup) sulla strada. I concessionari di auto non si preoccupano nemmeno più di mostrare le auto; sono tutti pick-up con cabina doppia, che insieme ai SUV costituiscono ora il 70% del mercato automobilistico.

Tendenze nei dati sulle collisioni.
Zendrive

Zendrive inoltre non scoppia se le collisioni coinvolgono camion leggeri o auto normali, ma si può solo immaginare il 75% delle collisioni che comportano una frenata brusca e cosa succede quando quel gigantesco muro di metallo colpisce qualcuno.

Questi dati sono tutti davvero spaventosi, soprattutto quando pensiamo di uscire dalla pandemia, con più persone in bicicletta e a piedi, più camion che accelerano, più utilizzo del telefono.

Strada tranquilla a Toronto.
Lloyd Alter

Ci sono stati molti cambiamenti nelle città durante questa pandemia. In molti luoghi sono state installate piste ciclabili e sono state implementate strade tranquille, il tutto per creare più spazio per pedoni e ciclisti. Dove non sono state apportate modifiche, il tasso di incidenti e morti è aumentato.

Chissà cosa succederà quando tutto questo sarà finito, se il numero di auto sulla strada tornerà dov'era, o rimarrà basso perché tante persone lavorano da casa. Se i conducenti rallenteranno e smetteranno di guardare il loro telefono così tanto o se rimarranno aggressivi. Indica se le persone scenderanno dalle biciclette e torneranno al transito. Sono cambiate così tante cose ed è probabile che anche il modo in cui verranno gestite le nostre strade dovrà cambiare.