Il fiore più grande del mondo trovato nella remota giungla indonesiana

0
23

Mentre incespicavano in una giungla remota nella Sumatra occidentale dell'Indonesia, gli ambientalisti affermano di aver avvistato la più grande fioritura di fiori del mondo mai registrata, riferisce Phys.org.

L'esemplare è un gigante Rafflesia tuan-mudae, una specie che vanta fiori mammut ma sfuggenti che sbocciano solo per circa sette giorni alla fine della vita della pianta. Il fiore del record misurava un diametro di 111 centimetri (3,6 piedi), il che lo rende più grande del precedente detentore del record di 4 centimetri, anch'esso un Rafflesia tuan-mudae.

"Questo è il più grande tuan-mudae della Rafflesia che sia mai stato documentato", ha detto Ade Putra dell'Agam Conservation Agency di Sumatra.

Il fiore è caratterizzato dai suoi petali color carne che sono ricoperti da macchie bianche simili a vesciche. Potrebbe non sembrare la descrizione più lusinghiera, ma è appropriata considerando l'odore che questa specie è nota per emettere. Le Rafflesia tuan-mudae sono un tipo di fiore cadavere, che odora come una carcassa in decomposizione. Non lasciare che questo fatto diminuisca la gloria di una scoperta come questa, tuttavia. Ciò che manca in fragranza al fiore, lo compensa con la sua affascinante biologia.

L'odore pungente ha lo scopo di attirare le mosche, che sono i principali impollinatori di questo fiore. È interessante notare che è ancora un mistero il tipo di animale che distribuisce i semi di R. tuan-mudae.

Queste piante sono anche parassitarie, crescono all'interno della radice di una pianta ospite per circa nove mesi fino a quando improvvisamente si rivelano al mondo con le loro gigantesche fioriture puzzolenti. Sono stati chiamati "Rafflesia" in onore di un colonialista britannico, Sir Stamford Raffles, che fu il primo a identificarne ufficialmente uno all'inizio del XIX secolo. Si spera, per il bene di Raffles, che sia stato intitolato a lui per onorare la scoperta, non per l'odore del buon signore.

Certo, ci vuole un tipo speciale di ambientalista per correre verso uno di questi fiori piuttosto che via, ma in questo caso il premio valeva la puzza. Qualunque sia il suo odore, è una pianta speciale ed è incoraggiante che tali rare meraviglie naturali possano ancora trovare spazio per crescere sul nostro affollato pianeta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui