Il taglio dell'imposta sulle vendite di automobili in Indonesia potrebbe danneggiare l'ambiente, richiedendo un'altra politica per ridurre le emissioni

0
5

La più grande economia del sud-est asiatico, l'Indonesia, ha fornito un incentivo fiscale sotto forma di un taglio dell'imposta sulle vendite di auto per aiutare l'industria automobilistica del paese a riprendersi dagli impatti della pandemia COVID-19. Tuttavia, questo taglio fiscale potrebbe danneggiare l'ambiente poiché più auto in strada aumenteranno le emissioni di carbonio.

Vendite di automobili in Indonesia

L'Indonesia è il secondo produttore di automobili e il più grande mercato automobilistico del sud-est asiatico. L'anno scorso, le sue vendite di auto sono diminuite di oltre il 40%.

L'Indonesia ha introdotto il taglio delle tasse questo mese per stimolare l'appetito delle persone a reddito medio / alto ad acquistare auto, ha affermato il ministro coordinatore per gli affari economici Airlangga Hartarto.

Il governo ha stanziato un budget di 2,9 trilioni di Rp (circa 200 milioni di dollari) per tagliare quest'anno l'imposta sulle vendite di automobili. Ciò equivale al 5,4% degli incentivi fiscali del paese erogati durante la pandemia.

L'incentivo si applica solo ai veicoli a due ruote motrici con cilindrata inferiore a 1.500 cc e almeno il 70% di componenti locali. Il governo offrirà l'incentivo fino a dicembre in tre fasi:

  • Taglio del 100% per le vendite di auto da marzo a maggio

  • Taglio del 50% per le vendite di auto da giugno ad agosto

  • 25% per le vendite di auto da settembre a dicembre.

  • Questo incentivo fiscale dovrebbe aiutare ad accelerare la ripresa economica dell'Indonesia. Per non parlare del fatto che il governo sta anche pianificando di espandere il taglio delle tasse per il veicolo con una cilindrata di 2.500 cc.

    In qualità di principale contributore all'economia, si prevede che il consumo delle famiglie riacquisti i livelli pre-pandemici a seguito del taglio dell'imposta sulle vendite di automobili.

    Più inquinamento

    L'Indonesia è uno dei paesi più inquinati al mondo. Gli indonesiani sono stati in grado di godere di un minore inquinamento atmosferico subito dopo che il governo ha applicato la politica di allontanamento sociale, in base alla quale le persone non potevano andare da nessuna parte e gli uffici e le scuole sono stati chiusi. Tuttavia, dopo che il governo ha attenuato la restrizione, l'inquinamento atmosferico è aumentato di nuovo poiché più persone hanno guidato in giro.

    Con l'incentivo, potremmo aspettarci di vedere di nuovo più auto private sulle strade, producendo più emissioni di carbonio che mai.

    Il paese è uno dei maggiori emettitori al mondo. Un rapporto del 2020 del Ministero dell'Ambiente e delle Foreste indonesiano mostra che il settore dei trasporti ha rappresentato la seconda più alta emissione di carbonio nel settore energetico del paese.

    Il settore dei trasporti dell'Indonesia è anche il più grande emettitore tra le nazioni del sud-est asiatico. Il paese ha emesso più del doppio delle emissioni della vicina Malesia nel 2017.

    Il grande impatto ambientale della catena di fornitura

    L'Associazione delle industrie automobilistiche indonesiane ha stimato che il taglio dell'imposta sulle vendite di auto aumenterà le vendite del 40%.

    Questa crescente domanda spingerà le fabbriche a produrre più automobili e questo metterà a rischio l'ambiente. La produzione di automobili ha una grande impronta di carbonio poiché si basa sulla produzione di vari materiali, come acciaio, gomma, vetro e plastica.

    Gli ultimi dati della Direzione generale del controllo dei cambiamenti climatici dell'Indonesia mostrano che le industrie del ferro e dell'acciaio sono state le terze più alte (14%) emettitori di carbonio nei processi industriali e nell'uso produttivo, dopo le industrie dell'ammoniaca e del cemento.

    L'acciaio è il materiale dominante per le auto. Pertanto, la produzione di più automobili significa che è necessario più acciaio, con conseguente aumento delle emissioni di carbonio.

    Composizione delle emissioni di gas serra per processi industriali e uso produttivo Settore IPPU.
    Direzione generale del controllo dei cambiamenti climatici, fornito dall'autore

    Oltre alle emissioni di carbonio, l'industria siderurgica produce anche molte sostanze pericolose e tossiche come i rifiuti, come fanghi, polvere, olio e grasso.

    Hai bisogno di altre politiche

    Anche se il taglio dell'imposta sulle vendite di automobili aiuterà l'economia, rischierà che l'Indonesia abbia maggiori emissioni di carbonio alla fine di quest'anno. Ritirerà gli sforzi dell'Indonesia per ridurre le proprie emissioni di carbonio.

    L'Indonesia ha fissato obiettivi per il suo contributo determinato a livello nazionale (NDC) per ridurre le emissioni di carbonio del 29% entro il 2030 e del 41% con aiuti internazionali.

    Oltre alla riduzione dell'imposta sulle vendite di automobili, il governo deve emanare una politica di determinazione del prezzo del carbonio. Questo è un modo efficace per affrontare i problemi del cambiamento climatico riducendo il carbonio e rendendo gli inquinatori responsabili delle loro emissioni.

    Il governo indonesiano ha formulato una politica di prezzo del carbonio dallo scorso anno. Ma il suo regolamento di attuazione non è stato emanato.

    Esortiamo il governo ad accelerare la formulazione e l'attuazione della politica di prezzo del carbonio per accompagnare l'incentivo fiscale sulle vendite di automobili per controllare le emissioni di carbonio del settore dei trasporti.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui