La società di legname cancella la pista ancestrale di Cree Nation senza ricorso

0
7

La scorsa estate, una società di disboscamento ha ripulito circa 1.200 metri di un sentiero ancestrale indigeno nel territorio della nazione di Bigstone Cree, regione del trattato n. 8 (Alberta settentrionale), nonostante le normative governative in vigore per proteggere la terra.

Essendo un antico sito archeologico, il sentiero avrebbe dovuto essere protetto dall'Alberta Historical Resource Act. Avrebbe dovuto essere condotta una valutazione dell'impatto delle risorse storiche per valutare il valore protetto del sito.

La società di legname, Alberta-Pacific Forest Industries Inc., ha condotto una valutazione "desktop". Ma nessuno ha visitato fisicamente l'area e la valutazione ha mancato di identificare il sentiero.

Il sentiero è un luogo culturale di valore, come ha ripetutamente informato l'Alberta-Pacific del dipartimento delle terre della nazione di Bigstone Cree. Darren Decoine, il tecnico GIS del Dipartimento di Bigstone Lands, ha ripetutamente richiesto mappe dettagliate dei piani di disboscamento dell'Alberta-Pacifico, ma afferma che non sono mai state fornite. L'azienda dovrebbe fornire shapefile (mappe in forma di dati grezzi) che la First Nation può sovrapporre con i propri dati sull'uso tradizionale del suolo per vedere se qualche sito potrebbe essere danneggiato.

Il sentiero, che viaggia dal lago Chipewyan al fiume Wabasca, è spesso chiamato Hudson’s Bay Trail in inglese (molti sentieri sono chiamati HBC trail). Ma quel nome è un termine improprio e il nome originale sakaw nehiyawewin (Northern Bush Cree) è awatasooskenow. Gli anziani dicono che il sentiero, che è diventato un'importante via di trasporto tra gli insediamenti di Bigstone, i campi e il fiume, è anteriore all'arrivo dei commercianti di pellicce HBC. Nel 1900, c'era una stazione commerciale sul fiume e le persone trasportavano merci lungo il sentiero.

Una parte del sentiero è ancora intatta.
(Darren Decoine / Bigstone Cree Nation), Autore fornito

Deforestazione

Northland Forest Products Ltd. sta attivamente effettuando il disboscamento nel territorio tradizionale di Bigstone Cree Nation, in quanto la più grande azienda di legname contrattata nell'ambito dell'area dell'accordo di gestione forestale dell'Alberta-Pacifico. L'Alberta-Pacifico è il punto di contatto per la comunità e assume gran parte della responsabilità della gestione forestale con la supervisione del governo.

Nel 1999, l'Alberta-Pacifico ha finanziato e pubblicato uno studio sulla terra e sull'occupazione di Bigstone Cree Nation, e il sentiero è chiaramente indicato su tutte le mappe di base e in una sezione specifica sui sentieri tradizionali.

Mappa dei percorsi culturali di Bigstone, come illustrato in uno studio finanziato da Alberta-Pacific.
(Bigstone Cree Nation, 1999. Kituskeenow: Cultural Land-use and Occupancy Study. Arctic Institute of North America dell'Università di Calgary.), Autore fornito

Ma nel 2007, Bigstone Cree Nation ha eretto segni grandi e chiari che segnano il sentiero all'incrocio con la strada forestale Alberta-Pacifico. La parte del sentiero che è stata recentemente registrata si trova proprio dietro uno dei cartelli che dicevano: "Husdon’s Bay Trail. Attrezzature pesanti non consentite. " Le operazioni dei macchinari della società di disboscamento avrebbero dovuto allontanarsi dalla strada forestale Alberta-Pacifico e aggirare il segnale per poter registrare il sentiero.

Segno che segna l'intersezione del sentiero e la strada forestale Alberta-Pacifico.
(Darren Decoine / Bigstone Cree Nation), Autore fornito

Territorio ancestrale

Nel 2007, i monitor ambientali di Bigstone Cree Nation, tra cui l'anziana Helen Noskiye e alcuni dei suoi fratelli, hanno diretto una valutazione tradizionale dell'uso del suolo per le operazioni di sabbie bituminose proposte da Shell Oil nell'area. In quel periodo facevo parte della squadra che ha camminato e monitorato il sentiero. In un paio di settimane, abbiamo registrato almeno 20 luoghi culturali adiacenti. Attualmente faccio parte di un team di scienziati che continua a collaborare con i membri di Bigstone Cree Nation sulla sovranità alimentare e sulla ricerca sulla contaminazione.

Le storie di Noskiye sono diventate centrali per la ricerca perché la traccia è nella sua trappola. È cresciuta nell'area attraversata dal sentiero e percorreva regolarmente il sentiero a cavallo. La zona fa parte del suo territorio ancestrale ed è qui che lei ei suoi parenti hanno sempre raccolto cibo e medicine. La sua famiglia si accampa lì ogni estate in memoria dei suoi genitori. Quando Noskiye ha trovato una parte significativa del percorso registrato nel settembre 2020, ha descritto l'esperienza come simile a una "pelle sbucciata".

Area del sentiero che è stata registrata.
(Darren Decoine / Bigstone Cree Nation)

Uno dei motivi per cui i sentieri tradizionali sono venerati nella vita di sakâwiyiniwak (Northern Bush Cree) è che i sentieri collegano persone e luoghi. Ciò significa che i siti antichi, cerimoniali, di campeggio e di raccolta sono tutti uniti da sentieri: le persone si prendono cura dei sentieri e tendono a percorrere i sentieri come fanno i campi di bacche e medicinali, i campi di pesca e caccia stagionali.

Ora il campo in cui è cresciuta Noskiye, insieme a un appezzamento di bacche a cui lei e un gruppo di donne si occupavano attivamente, è stato distrutto. Le persone di questa zona hanno una forte preferenza e la loro identità legata al consumo di cibi tradizionali e al parlare la loro lingua.

Hai bisogno di consultare

Ai siti del patrimonio culturale indigeno viene assegnato lo stesso livello di protezione di tutti gli altri tipi di sito come sepolture, siti cerimoniali e capanne come classificati dall'Alberta Heritage Conservation and Protection. Sono classificati come Historical Resource Value 4C.

La necessità di consultare le comunità First Nations e Métis e la tradizionale valutazione dell'uso del suolo per qualsiasi sviluppo proposto è sostenuta dalle politiche di consultazione del governo dell'Alberta.

Laura Golebiowski, che lavora come consulente di consulenza per gli aborigeni per l'Alberta Historic Resources Management Branch, ha collaborato con Bigstone Cree Nation per registrare e proteggere i siti culturali.

Ha detto: “Tecnicamente, ci sono misure punitive nella legge sulle risorse storiche nel caso in cui una persona contravvenga all'atto e danneggi, disturbi o distrugga le risorse storiche. Possono includere una multa non superiore a $ 50.000 o la reclusione (massimo un anno) o entrambi ".

Ma queste misure devono ancora essere emanate su qualsiasi sito culturale delle Prime Nazioni. Se una comunità vuole perseguire le accuse ai sensi della legge sulle risorse storiche, deve contattare l'RCMP per iniziare il processo. Il Ministero per la Cultura, il Multiculturalismo e la Condizione delle Donne dell'Alberta non determina se si è verificato un reato e se le accuse debbano o meno essere formulate.

Fai clic qui per ascoltare Don't Call Me Resilient

La terra di Bigstone Cree Nation si trova sul lato ovest del fiume Athabasca e in cima al deposito di sabbie bituminose di Athabasca. La comunità è stata ripetutamente esclusa dal processo decisionale dell'Alberta sull'estrazione delle risorse naturali.

La mancanza di ricorso per evidenti violazioni dell'Heritage Act è un grave insulto, soprattutto perché a tutti i leader sono stati forniti chiari inviti all'azione per partecipare al processo di verità e riconciliazione.

I membri di Bigstone Cree Nation continuano a fare il lavoro pesante monitorando le attività dell'azienda e cercando di proteggere i diritti dei trattati. Progettano e gestiscono sempre più la ricerca ambientale basata sulla saggezza indigena di cui possono fidarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui