L'enorme progetto ferroviario del Kenya sta causando danni ambientali. Ecco come

0
7

Il Kenya sta costruendo una linea ferroviaria che collega il porto costiero di Mombasa e l'interno del Paese. Dovrebbe terminare a Malaba, cittadina al confine con l'Uganda, e collegarsi con altre ferrovie che si stanno costruendo nell'Africa orientale. È conosciuta localmente come Standard Gauge Railway (SGR).

La linea ferroviaria passeggeri e merci è uno dei maggiori investimenti infrastrutturali nella storia del Kenya. La costruzione è iniziata nel 2014 con un costo stimato di 3,8 miliardi di dollari, il 90% dei quali è fornito da un prestito della Export-Import (Exim) Bank of China e il 10% dal governo del Kenya.

Sebbene l'area terrestre effettiva interessata dalla ferrovia stessa sia piccola, parti di essa sono sollevate e attraversa un'ampia gamma di ecosistemi ecologicamente fragili e importanti del paese. Ad esempio, la ferrovia attraversa la Tsavo Conservation Area (che supporta circa il 40% della popolazione di elefanti del Kenya) e il Parco Nazionale di Nairobi. Attraversa anche le terre del sud del Kenya che supportano le comunità pastorali e sono vulnerabili agli impatti del clima e ai cambiamenti nell'uso del suolo.

I miei colleghi ed io abbiamo condotto uno studio per ottenere informazioni su tutti gli impatti che la ferrovia stava avendo sull'ambiente.

La costruzione della ferrovia si svolge in tre fasi. Le prime due fasi (ora completate) coprono 610 km. La terza fase è ancora in costruzione. Il nostro studio si è concentrato lungo l'intero tratto delle prime due fasi, coprendo otto contee da Mombasa a Narok.

Mappa del corridoio ferroviario.

Il progetto coinvolge molte parti interessate, tra cui vari livelli di governo (come la National Environment Management Authority e il Kenya Wildlife Service), le comunità locali, le organizzazioni della società civile e il settore privato. Per il nostro studio, abbiamo ospitato interviste di gruppo e incontri con 54 informatori chiave di tutti questi settori.

Abbiamo scoperto che la costruzione e il funzionamento delle ferrovie hanno degradato, frammentato e distrutto ecosistemi chiave. Ha aumentato l'erosione del suolo, il degrado del suolo, le inondazioni e la distruzione dell'habitat. Ha anche colpito i corpi idrici e il movimento della fauna selvatica.

Sono state condotte valutazioni di impatto ambientale per la ferrovia, e queste sono di uno standard internazionale. Le relazioni finali, che includevano raccomandazioni, sono state scritte per facilitare la concessione di licenze da parte dell'Autorità nazionale per la gestione dell'ambiente, l'ente regolatore del governo.

Tuttavia, è diventato chiaro che le raccomandazioni non sono state pienamente attuate. Diversi osservatori hanno identificato la mancanza di finanziamenti, capacità tecniche e interferenze politiche come alcuni degli ostacoli.

I proponenti del progetto devono sviluppare misure che mitighino adeguatamente le principali sfide dell'ecosistema e ne garantiscano l'applicazione.

Impatto sul terreno

I partecipanti al nostro studio hanno identificato che la linea ferroviaria ha avuto un impatto sulla contaminazione del suolo, dell'acqua e dell'aria, durante la costruzione e il funzionamento della linea.

Durante la costruzione, il terreno è stato compattato e scavato. Fu anche spostato da un luogo all'altro per erigere argini. Questo ha molti effetti sull'ambiente. Ad esempio, i funzionari della Community Forest Association (intorno alle foreste di mangrovie costiere a Mombasa) hanno osservato che i sedimenti, erosi dagli argini ferroviari, hanno colpito i corsi d'acqua e le piante. Hanno detto che:

non solo ha influenzato lo sviluppo e l'autogerminazione dei semi di mangrovie, ma ha anche bloccato i flussi e ha ridotto le dimensioni del flusso …

Un'altra sfida è stata la costruzione di sottopassi per consentire il movimento sotto la ferrovia. Questo perché la ferrovia è rialzata. Ma questi sottopassaggi reindirizzavano le acque superficiali e le precipitazioni. Gli intervistati della contea di Narok hanno osservato che ciò ha portato all'erosione, portando all'insabbiamento delle fonti d'acqua, tra cui il lago Magadi, un lago salino e alcalino unico, circondato da fauna selvatica e una delle principali fonti di trona. Questo è un composto di carbonato di sodio che viene trasformato in carbonato di sodio o bicarbonato di sodio.

Un altro impatto è stato l'esplosione del terreno per materiale da costruzione. Le comunità intorno a Nairobi hanno affermato che ciò ha causato tremori, a volte causando crepe negli edifici.

Allagamento

Le inondazioni sono state una grande sfida. Per evitare di tagliare i rilevati ferroviari, gli appaltatori hanno deviato i flussi naturali di acque superficiali (come i torrenti) ai sottopassi.

Ma questo ha portato ad un aumento del volume e della velocità del flusso d'acqua che ha causato inondazioni ed erosione del suolo. Ciò è stato aggravato dalla radura della vegetazione circostante, che di solito rallentava l'acqua.

A Voi, i funzionari della contea hanno spiegato come l'acqua piovana abbia inondato fattorie e fattorie basse durante le forti piogge.

Un fiume bloccato a Kitengela.

Inoltre, il limo della costruzione ha portato al blocco o al prosciugamento dei fiumi, in particolare i fiumi Empakashe e Mbagathi intorno a Nairobi. La maggior parte delle comunità in queste aree si affida ai fiumi per il consumo domestico, per abbeverare il bestiame e per l'agricoltura irrigua.

Inquinamento

Un'altra preoccupazione erano le fuoriuscite di petrolio. Questi si sono verificati a causa di incidenti nel trasporto di carburante ea causa di attività di manutenzione dei treni e delle ferrovie.

Ad esempio, i funzionari locali della contea di Kibwezi hanno affermato che una fuoriuscita di petrolio ha inquinato il fiume Thange. Ora il fiume non può essere utilizzato per l'irrigazione o per scopi domestici. La terra nella zona colpita è ancora pericolosa per la coltivazione.

L'inquinamento acustico è stato segnalato anche durante la costruzione e l'esercizio della ferrovia, in particolare nelle aree intorno a Nairobi e Voi. Alcune comunità non sono riuscite a dormire e le classi scolastiche sono state interrotte a causa dei livelli di rumore.

L'inquinamento da polvere era un'ulteriore sfida. Ci sono state segnalazioni di tosse e dolore al petto.

Le comunità che dipendono da zone umide e fiumi nelle aree di Voi, Kibwezi, Tuala e Narok hanno perso l'accesso ad alcune di queste risorse critiche e le prospettive a lungo termine non sono chiare.

Un ulteriore impatto della ferrovia è stato l'emergere di attività illegali, come il pascolo nelle aree protette.

I funzionari del Kenya Wildlife Service hanno osservato che:

le comunità locali {stavano} usando i sottopassaggi per far passare il loro bestiame attraverso il Parco Nazionale di Tsavo, in particolare intorno al cancello di Buchuma.

Le incursioni del bestiame hanno provocato un grave degrado del suolo nella parte meridionale dello Tsavo Est.

Anche la fauna selvatica è stata colpita. Circa 120 km della linea attraversano un'area faunistica chiave, lo Tsavo National Park in Kenya.

Abbiamo appreso che gli elefanti mostravano i primi segni di modificazione comportamentale. Ciò includeva l'aggressione e l'elusione dell'area ferroviaria.

Questi sono coerenti con gli adattamenti comportamentali osservati tra le altre specie che spostano i loro areali o alterano i loro schemi di movimento a causa delle infrastrutture.

Che cosa dopo?

I progetti di infrastrutture lineari come la ferrovia devono sviluppare misure sostenibili ed ecologicamente sensibili per mitigare questi impatti.

Ad esempio, i sottopassaggi devono essere della giusta densità e delle giuste dimensioni. Attualmente i sottopassi sono pochi e si trovano in aree non utilizzate regolarmente dalla fauna selvatica.

Inoltre, i corsi d'acqua dovrebbero essere incanalati e reindirizzati per evitare allagamenti.

Inoltre, è necessaria un'altra valutazione completa, che coinvolga tutte le parti interessate, degli impatti ambientali della ferrovia. Questa è la chiave per progettare una ferrovia sostenibile. Deve garantire che i guadagni in termini di sviluppo siano massimizzati mentre gli impatti sull'ecosistema sono ridotti al minimo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui