Stealth Chemicals: una chiamata all'azione contro una minaccia per la fertilità umana

0
7

Shanna Swan del Monte. La Sinai School of Medicine di New York City è uno dei principali ricercatori sugli effetti delle cosiddette sostanze chimiche che interferiscono con il sistema endocrino sulla fertilità umana. Un articolo del 2017 di cui è coautrice è giunta alla sorprendente conclusione che il numero di spermatozoi tra gli uomini nel mondo industrializzato è diminuito di quasi il 60% dal 1973 al 2011, in parte a causa degli effetti sul sistema ormonale delle sostanze chimiche ampiamente utilizzate nei prodotti di consumo. Altri fattori includono obesità, fumo e alcol.

Shanna Swan

Nel suo nuovo libro, Count Down, Swan si fa valere contro le sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino. Il suo obiettivo è generare preoccupazione nell'opinione pubblica riguardo a queste sostanze e stimolare l'azione del governo per vietarle. Questi prodotti chimici includono ftalati, utilizzati in plastica, rivestimenti per pavimenti, prodotti per la cura personale, giocattoli e dispositivi medici; BPA, utilizzato dagli anni '50 nelle bottiglie di plastica e nei rivestimenti delle lattine per alimenti; e sostanze chimiche ignifughe chiamate PBDE, comunemente utilizzate in mobili imbottiti, materassi, tappeti e pigiami per bambini.

In un'intervista con Yale Environment 360, Swan spiega perché gli Stati Uniti sono molto indietro rispetto all'Unione Europea nella regolamentazione di queste sostanze chimiche, discute di ciò che i consumatori, specialmente quelli che cercano di concepire, possono fare per limitare la loro esposizione a queste sostanze e descrive il motivo per cui è sperando che l'amministrazione Biden guiderà finalmente il governo degli Stati Uniti a iniziare a ridurre o eliminare queste cosiddette "sostanze chimiche ovunque".

Yale Environment 360: Cosa chiede di fare all'amministrazione Biden? Proponi una campagna di educazione pubblica? O stai parlando di una maggiore regolamentazione?

Shanna Swan: Beh, l'istruzione è prima di tutto, credo. Finché le persone non saranno consapevoli del problema, non agiranno per ridurre le proprie esposizioni o per spingere i legislatori a modificare le normative. E non è solo il pubblico in generale. È anche, cosa importante, le comunità mediche, molte delle quali non insegnano nemmeno nulla su questi problemi.

Penso che quello che stiamo cercando di fare sia ottenere visibilità, non solo per l'intero campo della regolazione chimica, che è enorme, ma anche per questo particolare insieme di risultati riproduttivi che sono stati davvero trascurati e forse negati. Le persone subiscono un impatto personale poiché sempre più coppie hanno problemi a concepire o conoscono qualcuno che ha problemi. Sta tornando a casa. Le persone stanno iniziando a sperimentarlo e penso che ora siano più disponibili a chiedere perché.

“Sostanze chimiche che hanno dimostrato di alterare gli ormoni [should] non essere consentito nei prodotti per la casa. "

e360: Pensi che sia necessaria una legislazione? In tal caso, quali misure cercheresti idealmente? Hai discussioni con i legislatori a Capitol Hill?

Cigno: Sì, penso che sia necessaria una revisione della legislazione attuale. Ho testimoniato [in Congress] in precedenza sui nostri studi e sui pericoli degli ftalati e questo è stato molto efficace, e in realtà ha ottenuto molti ftalati [removed] dai giocattoli per bambini. Quindi, penso che le prove siano convincenti se possiamo presentarle. Penso che le agenzie governative stiano cercando di apportare modifiche e siano aperte a fare cambiamenti in un modo in cui non lo sono state, certamente, negli ultimi quattro anni, e che forse questi risultati li stanno spronando a muoversi più velocemente per farlo. È molto presto. Ma sono ottimista. Penso che questa volta potremmo essere in grado di fare qualcosa di più.

Ma a parte i regolamenti su sostanze chimiche specifiche, dobbiamo fare qualcosa di molto più ampio e penso che dobbiamo cambiare l'onere della prova, come avviene in Europa. In Europa sotto REACH [a European Union regulation on Registration, Evaluation, Authorization, and Restriction of Chemicals], le sostanze chimiche devono essere dimostrate sicure prima di essere inserite nei prodotti, ma negli Stati Uniti non è necessario. È possibile aggiungere una sostanza. Non è limitato. Non è testato. Entra nel prodotto e poi nelle persone, e poi tocca a persone come me condurre studi che cercheranno danni.

Quindi, oltre a questo, se troviamo qualcosa come il BPA, che è dannoso, e le persone chiedono che venga eliminato, i produttori possono – e hanno – mettere alternative come il bisfenolo S e il bisfenolo F, che consente loro di etichettare la bottiglia è priva di BPA, ma non protegge il consumatore, perché questo bisfenolo alternativo veicola lo stesso rischio.

e360: È questo che intendi con il cosiddetto approccio alla regolamentazione, in cui le aziende smettono di usare determinate sostanze chimiche a causa della regolamentazione o dei problemi di salute pubblica, ma ne sostituiscono altre che non sono state completamente testate ma possono essere altrettanto pericolose per la salute? ?

Cigno: Esattamente. E questo va avanti da molto tempo. Ciò non sarebbe possibile con un'alternativa simile a REACH come avviene in Europa.

Giocattoli trovati per avere livelli estremamente elevati di ftalati al Consiglio dei consumatori di Hong Kong.
South China Morning Post / Collaboratore

e360: Nelle vostre discussioni con l'EPA, presentate il regolamento REACH come una via da seguire in tal senso?

Cigno: Sì. In particolare, chiedo che le sostanze chimiche che hanno dimostrato di alterare gli ormoni, le cosiddette sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino, non siano consentite nei prodotti per la casa perché hanno dimostrato di causare danni alla salute umana, anche a basse dosi. Sto chiedendo che le sostanze chimiche non siano consentite nei prodotti che sono ormonalmente attivi, che danneggiano a basse dosi e che persistono nell'ambiente. Questo è un compito arduo. Ovviamente ci vorrà tempo. E ciò sarà facilitato sostituendo le sostanze chimiche in commercio in questo momento con alternative che svolgono una funzione simile ma non hanno queste proprietà dannose per la salute.

e360: Tali sostanze chimiche sostitutive sono prontamente disponibili? Le sostanze chimiche esistenti che alterano il sistema endocrino possono essere sostituite in modo sicuro?

Cigno: Devo dire che non ancora, ma alcuni di loro rientrano nella rubrica dei prodotti chimici verdi. Alcuni no. C'è una controversia su quel termine e su cosa rappresenta. Ma ci sono sicuramente chimici che stanno attivamente cercando e hanno finanziamenti per sviluppare sostanze chimiche alternative. Questa è un'impresa enorme, ovviamente. Ci vorrà molta pressione e ci saranno molti respingimenti da parte delle aziende chimiche che non vogliono apportare questi cambiamenti. Per me, questo tipo di sforzo richiede un enorme sostegno pubblico. E il pubblico non lo sosterrà finché non capirà il problema.

Ecco perché penso che dobbiamo iniziare con l'istruzione. Le persone si indignano per il fatto che dovrebbero scansionare queste etichette per sostanze chimiche che non capiscono e che potrebbero non essere nemmeno elencate. Mi piacerebbe vedere un sacco di indignazione, ed è quello che sto cercando di generare qui in modo che [outrage] può motivare lo sviluppo di sostanze chimiche più sicure e una legislazione migliore.

e360: Quale pensi che possa essere il modo più efficace per generare quell'indignazione? Quali fatti vorresti che fossero comunicati al pubblico per farlo?

Cigno: Prima di tutto, penso che le persone debbano riconoscere di essere state influenzate. Fino a poco tempo, fischiavo nel buio perché la maggior parte delle persone non pensava che ci fosse alcun problema. Lo abbiamo visto con il cambiamento climatico; 40 anni fa, alcune persone parlavano dell'arrivo del cambiamento climatico e che succederà, ma le persone non lo stavano sperimentando. Non credo che le persone siano motivate a cambiare finché non si sentono effettivamente minacciate.
Ad esempio, vanno in una banca del seme che è stata chiusa perché non ci sono abbastanza donatori di sperma con sperma di qualità adeguata per mantenere la banca, cosa che sta accadendo. Vanno e tentano più volte di rimanere incinta e non ci riescono. Penso che i giovani dovrebbero essere più preoccupati perché si tratta della loro fertilità, della fertilità dei loro figli e delle generazioni future.

e360: Parli della politica della disattenzione. Ciò significa che lei crede che il governo non abbia prestato attenzione a questo problema, o si tratta di guardare deliberatamente dall'altra parte quando c'è la prospettiva di dover imporre una maggiore regolamentazione agli affari?

Cigno: Penso che siano entrambe le cose. Penso che questi problemi non siano stati costretti alla coscienza normativa. E quando lo sono, ci sono enormi lobby dell'industria chimica che respingono e rendono molto difficile andare avanti. È una lotta. Lo abbiamo visto con il tabacco e il cambiamento climatico, e ora lo vedremo sempre di più nell'area della regolazione degli interferenti endocrini.

"L'atteggiamento verso la protezione della salute umana in questo modo è molto diverso nell'UE rispetto agli Stati Uniti"

e360: La regolamentazione di questo settore sarà un aumento particolarmente pesante negli Stati Uniti a causa di una mentalità pro-business?

cigno: Assolutamente. E vediamo le differenze. Ci sono 11 sostanze chimiche vietate dai prodotti per la cura personale negli Stati Uniti. Ce ne sono oltre 1.000 nei paesi dell'UE. Ci sono solo un numero enorme di differenze in ciò che è consentito. L'atteggiamento verso la protezione della salute umana in questo modo è molto, molto diverso nei paesi dell'UE e negli Stati Uniti.

e360: Ti ho visto citato dicendo che la tendenza attuale suggerisce che il numero di spermatozoi potrebbe tornare a zero entro il 2045. È esatto?

Cigno: Sì e no. Se estendi la linea di conta degli spermatozoi per gli uomini occidentali, arriva a zero nel 2045. Se ciò accadesse, il numero di spermatozoi mediano sarebbe zero, il che significa che la metà degli uomini sarebbe azoospermica, cioè senza sperma. L'altra metà avrebbe un numero di spermatozoi piuttosto basso. Tuttavia, questa è un'estrapolazione piuttosto lontana dai dati, il che è rischioso. È particolarmente rischioso per i sistemi biologici perché quando ci si avvicina a un limite inferiore, la curva dovrà appiattirsi.

In realtà non credo che arriveremo a zero, ma se lo facessimo, sarebbe molto disastroso. In realtà, dove siamo ora non va affatto bene. Un numero medio di spermatozoi di 47 milioni per millilitro, che suona come un sacco di sperma. È un sacco di sperma. Ma [in 1973 it was] a 99 milioni per millilitro. Quando si scende sotto i 40, diversi studi hanno dimostrato, si arriva al punto in cui ci vuole più tempo per concepire … e nel 2011, quella mediana era 47. Questo di per sé, senza estrapolare a zero, è molto allarmante.

"Dobbiamo fare qualcosa di abbastanza serio perché i produttori non cambieranno a meno che non sia necessario."

e360: Se le persone vogliono intraprendere azioni immediate da sole senza attendere la regolamentazione del governo, cosa potrebbero fare in termini di propria vita?

Cigno: Ci sono sicuramente cose da fare e le metterei in due classi: cose da fare da adulta e cose da fare se stai pensando di rimanere incinta o sei incinta. E questo perché l'impatto di queste sostanze chimiche è molto più significativo e permanente quando l'impatto è sul nascituro. Per le donne incinte o le coppie che intendono concepire, è assolutamente essenziale che adottino determinate misure.

Queste esposizioni chimiche possono essere controllate principalmente facendo attenzione a ciò che si mangia. La prima cosa è mangiare cibi non trasformati. Idealmente, dovresti comprare degli alimenti biologici. Li cucini. Li mangi. Niente in questo processo entra in contatto con la plastica. Niente entra in contatto con il bisfenolo A nelle lattine e così via. Puoi davvero ridurre la tua esposizione mangiando molto semplicemente, guardando le etichette sulle lattine.

Ftalati e bisfenoli non sono elencati sulle lattine, ma lo sono altri prodotti. I prodotti per la cura personale contengono sostanze chimiche e i prodotti per la pulizia contengono sostanze chimiche. Quindi stai attento a quei prodotti. E quando conservi i tuoi cibi, conservali nel bicchiere. Scaldali nel bicchiere. Sbarazzati delle tue padelle in teflon.

Portare la chimica verde fuori dal laboratorio e nei prodotti. Per saperne di più.

e360: Il governo federale ha le maggiori possibilità di fare qualcosa al riguardo?

Cigno: Penso che dobbiamo fare qualcosa di piuttosto serio dall'alto, perché non credo che i produttori cambieranno i loro comportamenti a meno che non debbano farlo. Voglio dire, perché dovrebbero? Presumibilmente realizzano un profitto e producono questi prodotti che le persone vogliono, presumibilmente. E quindi perché dovrebbero cambiarlo se non è necessario?

Quindi, sì, penso che ci debba essere una pressione dall'alto. E deve esserci pressione dal basso, perché la pressione non verrà dall'alto a meno che non ci sia pressione dal basso. Penso che dobbiamo spremerlo, se vuoi, da entrambe le estremità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui