The Oil Well Next Door: California's Silent Health Hazard

0
10

Nalleli Cobo aveva nove anni quando il suo naso iniziò a sanguinare, a intermittenza durante il giorno, e spesso nel suo cuscino durante la notte. Poi vennero i mal di testa e le palpitazioni cardiache; per un po ', il suo medico le fece indossare un cardiofrequenzimetro. "Sono arrivato al punto in cui non riuscivo a camminare", dice Cobo, che ora ha 20 anni. "Mia madre ha dovuto portarmi da un posto all'altro."

I medici erano perplessi su ciò che non andava. "Sono sempre stata una bambina in buona salute", ricorda Cobo. "E poi all'improvviso incontro cardiologi e neurologi e tutti questi altri -ologi, e nessuno è riuscito a capire cosa avevo." Solo dopo essere stata malata per quattro anni, nel 2013, ha avuto una possibile risposta. Physicians for Social Responsibility, un'organizzazione senza scopo di lucro per la salute pubblica, ha inviato un tossicologo alla comunità di Cobo a sud di Los Angeles per parlare di come alcuni sottoprodotti chimici dell'estrazione del petrolio, tra cui benzene e idrogeno solforato, possono causare sintomi simili a quelli che stava vivendo Cobo.

"È allora che abbiamo stabilito la connessione", dice Cobo. Come si è scoperto, i suoi sintomi avevano coinciso con un aumento del 400% della produzione in un sito di perforazione a soli 300 piedi da dove viveva.

Ogni anno dallo stato della California vengono estratti oltre 140 milioni di barili di petrolio, che fluisce dalla vasta formazione di Monterey che si estende su quasi tutto lo stato lungo la costa, da nord di San Francisco al bacino di Los Angeles, e si diffonde nell'entroterra al sezione mediana dello stato, le valli Central e San Joaquin. La contea di Kern, all'estremità meridionale della San Joaquin Valley, produce il 70% del petrolio della California; la maggior parte del resto viene da Los Angeles. I giacimenti petroliferi sono per lo più vecchi, i loro pozzi sono esauriti; per estrarre gli ultimi residui di greggio spesso sono necessarie perforazioni ad alta tecnologia con una sfilza di sostanze chimiche tossiche.

Circa 2,1 milioni di persone in California vivono entro mezzo miglio da un pozzo di petrolio o gas.

E a differenza degli stati più produttori di petrolio rurali, dove i giacimenti petroliferi potrebbero essere disabitati ma per le persone che ci lavorano, la perforazione in California avviene in larga misura in ambienti residenziali. Nella città di Shafter, nella contea di Kern, i martinetti a pompa sono sospesi su una scuola elementare. A Signal Hill, a sud, vicino a Long Beach, gli impianti di perforazione si scontrano con i parchi giochi. Oltre alle operazioni di perforazione, le raffinerie nelle aree di Los Angeles e San Francisco Bay gestiscono alcuni dei petrolio più sporchi del mondo, dalle sabbie bituminose di Athabasca dell'Alberta al greggio dello stato ad alto contenuto di carbonio. In entrambe le località, le raffinerie occupano spazio nei quartieri.

Un'analisi del 2020 condotta da FracTracker Alliance, un'organizzazione no profit che raccoglie dati sulle conseguenze sulla salute dello sviluppo di petrolio e gas, ha rilevato che circa 2,17 milioni di persone in California vivono entro mezzo miglio da un pozzo di petrolio o gas; altri 5 milioni vivono entro un miglio. Dal 2015 al 2020, lo stato ha rilasciato più di 25.000 permessi per la perforazione di nuovi pozzi e la nuova perforazione di quelli più vecchi, più del 60% dei quali nelle comunità di lingua spagnola.

Hollin Kretzmann, avvocato senior del Center for Biological Diversity, sostiene che "c'è una montagna di prove che affermano che vivere vicino ai pozzi di petrolio e gas è dannoso per la salute umana". Ma non è sempre conclusivo, poiché i dati sugli effetti sulla salute del vivere vicino a operazioni di petrolio e gas sono notoriamente scarsi. Ciò è in parte dovuto al fatto che dove c'è la produzione di combustibili fossili, ci sono molti altri colpevoli di aria inquinata. Nella contea di Kern, i pesticidi e il particolato si spostano dai campi di erba medica su scala industriale ai polmoni umani; le auto e i camion che percorrono le uniche arterie nord-sud dello stato soffocano l'aria di gas di scarico. Quando gli incendi bruciano nelle montagne vicine, il fumo si deposita nelle valli e spinge l'indice di qualità dell'aria nella fascia pericolosa per mesi.

Né i perforatori sono sempre trasparenti sul contenuto dei fanghi che usano per pompare l'olio difficile da estrarre. I composti organici volatili, una classe che include il benzene, un noto cancerogeno, sono stati rilevati vicino agli impianti petroliferi. Laddove la fratturazione idraulica è stata utilizzata per estrarre il gas di scisto, il benzene è risultato nei campioni di urina dei lavoratori. Uno studio del 2012 dell'Università del Colorado ha scoperto che i residenti che vivevano entro mezzo miglio da un sito di fracking avevano un elevato rischio di cancro, principalmente a causa dell'esposizione al benzene.

Ricerche più recenti in California hanno trovato una connessione tra l'esposizione a siti di pozzi di petrolio e gas e la nascita prematura spontanea; in un altro, pubblicato lo scorso anno, i ricercatori hanno esaminato i documenti di nascita dal 2006 al 2015 nella California rurale e la vicinanza associata a pozzi di petrolio e gas con bambini di basso peso alla nascita e altri esiti avversi alla nascita.

Martinetti pompa in un giacimento petrolifero nella contea di Kern, dove vivono circa 300.000 persone entro un miglio da un pozzo di petrolio o gas.
David McNew / Getty Images

Tuttavia, studi che potrebbero ulteriormente dettagliare l'impatto dello sviluppo del petrolio e del gas in California sulla salute umana – e potrebbero andare oltre la correlazione con una precisa causalità – semplicemente non sono stati fatti. Bhavna Shamasunder, professore associato di politica urbana e ambientale all'Occidental College di Los Angeles, lo considera "un po 'sorprendente", dato che l'esplorazione del petrolio in California va avanti da più di un secolo. "Non c'è stata quasi nessuna ricerca sulle trivellazioni petrolifere [and health] a Los Angeles ", dice. L'assenza di tali dati rende più facile per i sostenitori del petrolio nello stato affermare che l'attività petrolifera non rappresenta un pericolo per la salute per le comunità vicine e più difficile per i legislatori proteggere i loro elettori da ciò che insistono li sta facendo ammalare.

Cobo, che in seguito ha fondato la South Central Youth Leadership Coalition per combattere i numerosi assalti industriali alla salute umana a South Los Angeles, ha a lungo sostenuto la fine delle trivellazioni petrolifere nelle aree residenziali, definendolo razzismo ambientale. In caso contrario, lei e un'ampia coalizione di sostenitori della giustizia ambientale in tutto lo stato hanno chiesto che i legislatori o le autorità di regolamentazione stabiliscano almeno una zona cuscinetto, o una battuta d'arresto, tra i nuovi impianti di petrolio e gas e i luoghi in cui le persone vivono, lavorano e vanno a scuola.

Ma anche con un governatore, Gavin Newsom, che ha cercato in modo aggressivo di limitare la domanda di petrolio – ha, per ordine esecutivo, vietato le vendite di veicoli a combustione interna nello stato dopo il 2035 – i fornitori di petrolio della California non mostrano segni di braccia. I sostenitori dell'industria presso la Western States Petroleum Association (WSPA) hanno ancora speso più di 13 milioni di dollari durante l'ultimo anno legislativo per influenzare i regolatori statali e i legislatori, ancora una volta in cima alla lista delle spese dei lobbisti.

Nella contea di Kern, dove circa 300.000 persone vivono entro un miglio da un pozzo di petrolio o gas, i supervisori hanno recentemente votato per approvare un'ordinanza di zonizzazione rivista che esenterebbe i perforatori della contea dal sottoporsi a revisione ambientale ogni volta che perforano un nuovo pozzo. Invece, sarebbero coperti da una proposta generale che razionalizzerebbe l'autorizzazione per lo sviluppo di petrolio e gas. La proposta è un aggiornamento di un'ordinanza del 2015 che è stata annullata in tribunale dopo che gruppi di giustizia ambientale (e un agricoltore) hanno citato in giudizio, sostenendo che i pianificatori della contea non sono riusciti a spiegare come quasi 73.000 nuovi pozzi – circa 10 nuovi pozzi al giorno per i due successivi decenni – potrebbe potenzialmente danneggiare la salute dei residenti e aumentare l'aria e l'acqua già inquinate della regione.

"Ci sono più persone nello stato ora che sono consapevoli dell'ingiustizia causata dall'inquinamento industriale".

La proposta rivista, che i supervisori hanno certificato all'unanimità l'8 marzo, tenta di correggere i difetti della prima versione. Ma accelera ancora 40.500 nuovi pozzi prima del 2035, con poca considerazione per la salute dei residenti locali. Lorelei Oviatt, il direttore della commissione urbanistica della contea, ha affermato che la revisione ambientale ha effettivamente incluso battute d'arresto. Ma la massima zona cuscinetto richiesta sarebbe di 300 piedi – e solo dalle scuole. I perforatori dovrebbero lasciare solo 250 piedi di spazio tra i loro nuovi pozzi e le loro case.

Non è abbastanza, dice Shamasunder. "Abbiamo visto nella letteratura scientifica che ci sono impatti sulla salute umana fino a tre miglia di distanza" da altre fonti di inquinamento atmosferico, osserva. "Abbiamo regole che dicono che non puoi costruire una scuola entro 1500 piedi da un'autostrada, per esempio." Si chiede perché le stesse regole non si applicano alla perforazione.

I gruppi ambientalisti e i difensori della giustizia hanno intentato una causa contro la nuova ordinanza della contea di Kern l'11 marzo. "È ridicolo pensare di poter fare una singola revisione ambientale per progetti che non puoi nemmeno descrivere o di cui non sei nemmeno a conoscenza", afferma Kretzmann, la cui organizzazione è tra i querelanti

In tutto lo Stato si sta facendo poco per proteggere i residenti e gli scolari dalle sospette conseguenze di vivere vicino a un pozzo di petrolio o di gas. All'inizio del 2019, il membro dell'Assemblea della California Al Muratsuchi, un democratico della contea di Los Angeles, ha introdotto un disegno di legge che avrebbe ordinato ai regolatori della California Geologic Energy Management Division (CalGEM), di considerare una battuta d'arresto di 2.500 piedi per i pozzi nuovi e rielaborati. Ma i legislatori hanno ucciso il disegno di legge in commissione, dicendo che il governatore Newsom aveva già ordinato alle autorità di regolamentazione statale di istituire lunghe battute d'arresto entro il 2020. Alla fine di dicembre, CalGEM ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che il processo di regolamentazione era stato ritardato dalle restrizioni COVID e le autorità di regolamentazione avrebbero pubblicato una bozza di norma in la primavera.

Un pozzo petrolifero vicino a un campo da baseball nel quartiere Wilmington di Los Angeles.
Pace verde

A febbraio, i senatori Scott Wiener e Monique Limón hanno introdotto una legge per stabilire una "zona di protezione sanitaria" di 2.500 piedi attorno alle operazioni di petrolio e gas, piegata al divieto di fratturazione idraulica e altri metodi di perforazione ad alta intensità. Se le autorità di regolamentazione statali non frenano le emissioni di petrolio e gas, la California non rispetterà il suo mandato legislativo di ridurre le emissioni di gas serra al 40% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2030. Inoltre, nei "15 anni dall'entrata in vigore del California Global Warming Solutions Act ”, l'influente legge fondamentale che ha affrontato il problema del clima a livello statale, la California non ha ancora una strategia per proteggere i residenti dagli impatti sulla salute dell'estrazione di petrolio e gas, hanno scritto Weiner e Limón nel loro disegno di legge.

"Queste protezioni sono attese da tempo", afferma Kretzmann.

I sostenitori dell'industria petrolifera sostengono che la California abbia le leggi ambientali più severe al mondo per l'estrazione del petrolio. "L'innovazione e la cultura di un profondo impegno per la sicurezza sono ciò che alimenta la capacità dell'industria petrolifera e del gas di operare in Occidente rispettando alcuni dei più severi standard ambientali del mondo", ha affermato la presidente della WSPA Catherine Reheis-Boyd.

Ma una recente indagine del Desert Sun e di ProPublica ha scoperto che le leggi ambientali della California vengono applicate in modo irregolare quando si tratta di produzione di petrolio e gas. Gli ordini di esecuzione sono stati ignorati impunemente; centinaia di migliaia di dollari di multe rimangono non pagate.

Anche quando le società si stabiliscono, le multe sono raramente sufficienti a servire da deterrente per una grande azienda. E le piccole aziende, quelle che producono meno di 6.000 barili di petrolio al giorno, "sono esentate dalla stragrande maggioranza degli sforzi di mitigazione dell'aria", afferma Gustavo Aguirre, Jr., direttore della contea di Kern per la Central California Environmental Justice Network. "Ciò significa che le perdite, i flaring, ogni genere di cose" non vengono perseguiti affatto. E quei piccoli produttori, osserva Aguirre, "sono quelli nei quartieri, nei cortili delle persone. Sono in mezzo ai vigneti di uva e al centro dei mandorleti. Sono sparsi letteralmente ovunque ".

Il consiglio comunale di Los Angeles sta valutando un'ordinanza per mettere fuori legge tutte le trivellazioni petrolifere all'interno della città.

Al di fuori della California, alcune giurisdizioni produttrici di petrolio e gas hanno fatto di più per mettere la distanza tra i quartieri e le operazioni di perforazione. A Fort Worth, in Texas, che si trova in cima al Barnett Shale, una delle principali risorse di gas naturale, i funzionari della città hanno ordinato che le operazioni di perforazione fossero allontanate di 600 piedi dalle attività umane. Nel 2013, il Consiglio comunale di Dallas ha approvato un'ordinanza che vietava nuove perforazioni entro 1.500 piedi da sviluppi sensibili, che i critici della legge hanno aggredito e i sostenitori hanno acclamato come un "divieto di fracking de facto". E a partire dal 2014, la contea di San Miguel, nel New Mexico, nel bacino del Permiano ricco di petrolio, proibisce i progetti di petrolio e gas entro i 4000 piedi da case e scuole.

E anche alcune contee e comuni della California hanno fatto meglio a livello locale: la contea di Ventura nel 2020 ha scritto nel suo piano generale una separazione di 2.500 piedi tra scuole e operazioni petrolifere e una battuta d'arresto di 1.500 piedi dalle case, una mossa dell'industria petrolifera. facendo tutto il possibile per bloccare. A Los Angeles, sede del più grande giacimento petrolifero urbano del paese, il consiglio comunale sta valutando un'ordinanza per bandire completamente le trivellazioni petrolifere all'interno della città. Tuttavia, l'azione non arriverà presto. "Questo processo si trascina già da diversi anni", afferma Eric Romann, coordinatore di STAND-LA, una coalizione di gruppi di difesa che combattono le trivellazioni petrolifere urbane. "Ci aspettiamo che si trascini ancora per qualcos'altro."

Un pozzo petrolifero a Signal Hill con la città di Long Beach sullo sfondo.
Citizen of the Planet / Education Images / Universal Images Group tramite Getty Images

Kretzmann del Centro per la diversità biologica, tuttavia, ha speranza. "Il paesaggio cambia ogni giorno", dice. "Ci sono più persone nello stato ora che sono consapevoli dell'ingiustizia causata dall'inquinamento industriale" rispetto a due anni fa. Rileva inoltre che il governatore dello stato, "almeno a parole", ha sostenuto l'adozione di misure per proteggere la salute umana dalle trivellazioni di petrolio e gas. "Ora è un'opportunità per lui di sostenerlo con l'azione", dice Kretzmann.

A Cobo, che ora studia scienze politiche ed economia al Whittier College a est di Los Angeles, è stato diagnosticato un cancro allo stadio due all'inizio del 2020 e ha subito un intervento chirurgico per rimuovere il suo intero sistema riproduttivo, insieme a diversi linfonodi. Sospetta che il suo cancro sia stato causato dalla sua esposizione infantile a sostanze chimiche tossiche. Non può ancora provarlo.

Perché la California verde pompa il petrolio più sporco degli Stati Uniti? Leggi di più.

"Mi è stata tolta la mia infanzia", ​​dice, "perché per qualsiasi motivo – perché non eravamo bianchi, non parlavamo inglese, perché alcuni di noi non erano cittadini – qualcuno ha deciso che andava bene avvelenarci in le nostre case. " È impegnata per un futuro migliore per la prossima generazione. "Voglio che leggano nei libri di storia come abbiamo concluso le trivellazioni petrolifere urbane e parlino di quanto fosse pazzesco che una volta ci fossero bambini che hanno dovuto lottare per respirare aria pulita", dice. "Questo è ciò che mi dà il fuoco per continuare."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui