Un enorme lago appare nel punto più caldo e arido del Nord America

0
46

Guarda queste foto di un lago a sorpresa di 10 miglia che è spuntato nella Death Valley, in California

La Death Valley è conosciuta per molte cose. Dato il suo soprannome morboso da cercatori d'oro del 19 ° secolo che hanno perso i colleghi lì quando si dirigevano a ovest, l'area ha l'altitudine più bassa del Nord America. Il parco nazionale è uno dei luoghi più aridi del paese e vanta la temperatura ufficiale registrata più alta del pianeta (134 ° F il 10 luglio 1913). Ciò per cui non è noto, tuttavia, sono i laghi, motivo per cui la recente apparizione di uno è così notevole.

Il 7 marzo, il fotografo Elliott McGucken ha iniziato il suo viaggio verso Badwater Basin (nella foto sopra), sperando di fotografare le vestigia dei recenti treni. Tuttavia, a causa dell'inondazione, non è riuscito ad andare lontano … e invece si è imbattuto nell'enorme lago pop-up vicino a Salt Creek.

"È una sensazione surreale vedere così tanta acqua nel luogo più arido del mondo", ha detto McGucken a SFGate. "C'è un'ironia anche se non sono riuscito a scendere a Badwater Basin. Nel complesso, penso che questi scatti siano probabilmente più unici."

Le immagini mostrano il lago con la Panamint Range e il Telescope Peak innevato riflesso nell'acqua.

SF Gate spiega che il lago è venuto attraverso una tempesta piena di umidità tropicale che ha inzuppato la California meridionale, provocando inondazioni su molte delle strade del parco.

Il servizio del parco stima che il lago si estendesse per 10 miglia. In un'e-mail a McGucken, un impiegato del parco ha scritto: "Credo che avremmo bisogno di foto aeree per determinare con precisione le dimensioni. Dalla strada, sembra che si estenda approssimativamente da Harmony Borax Works a Salt Creek subito dopo la pioggia, che è un poco meno di 10 miglia stradali. Ma la strada curva un po ', quindi non è un'ipotesi del tutto precisa. "

I dipendenti del parco dicono che un lago così grande in questa località è raro. E non c'è da stupirsi: di solito il pluviometro di Furnace Creek vede una scarsa pioggia di 0,3 pollici per l'intero mese di marzo. In sole 24 ore la scorsa settimana, l'indicatore ha registrato 0,84 pollici, mentre le montagne circostanti hanno visto fino a 1,5 pollici.

E se un centimetro di pioggia non sembra molto, in un luogo così arido, è tutto ciò che serve. "Poiché l'acqua non è prontamente assorbita nell'ambiente desertico, anche una pioggia moderata può causare inondazioni nella Death Valley", secondo il meteorologo Chris Dolce. "Possono verificarsi inondazioni improvvise anche dove non piove. Normalmente torrenti asciutti o arroyos possono essere allagati a causa delle piogge a monte".

Quindi quali altri trucchi potrebbe avere nella manica il posto più caldo del mondo? Il National Park Service fornisce un suggerimento. "In questo bacino sotto il livello del mare, la siccità costante e il caldo estivo record fanno della Death Valley una terra di estremi. Tuttavia, ogni estremo ha un contrasto sorprendente. Le vette torreggianti sono ricoperte di neve invernale. Rari temporali portano vasti campi di fiori selvatici .. . "Superbloom, chiunque?