A causa delle alte temperature a New York, gli scoiattoli tendono a “sploot” per rinfrescarli

93

L’aumento delle temperature, la gravità e la frequenza delle ondate di calore possono essere le cause primarie degli impatti diretti dei cambiamenti climatici sulla salute (Gaughan et al., 2009). L’induzione di condizioni di stress da calore media questi effetti.

Il dipartimento dei parchi della città ha consigliato ai residenti di non preoccuparsi della salute degli scoiattoli visti sdraiati a terra con le gambe estese dietro di loro come una persona le cui braccia hanno ceduto a metà di una lezione di yoga questa settimana quando le temperature hanno raggiunto i 35°C.

Scoiattoli spianti

(Foto: ROSLAN RAHMAN/AFP via Getty Images)

La piccola popolazione di mammiferi della città può presumere solo una cosa, dato il caldo estremo: la stagione delle piogge. Gli scoiattoli si riversano su superfici fresche per diminuire il calore corporeo nei giorni caldi per rimanere al fresco, secondo The Guardian.

Secondo Dan Blumstein, professore nel dipartimento di ecologia e biologia evolutiva dell’UCLA, poiché la pancia degli scoiattoli ha meno pelo di altre parti del loro corpo, le macchie aiutano a raffreddare il corpo.

Ha affermato che si tratta di una tattica comune utilizzata dai mammiferi, comprese le marmotte che studia, che giaceranno sulle rocce perché sono ancora più fresche nelle giornate calde.

Ma afferma anche che fino a poco tempo non era a conoscenza del termine splooting. Afferma che l’ho sempre chiamato come fare il tappeto.

Secondo il lessicografo e co-conduttore del programma radiofonico A Way With Words Grant Barrett, il termine deriva dal linguaggio Doggo, una varietà di gergo di Internet che si è sviluppato nel proprio dialetto.

Il linguaggio include una varietà di parole carine come bork (una versione di corteccia), mlem (un tipo di movimento della lingua) e pupperino che in genere appaiono sui social media con immagini di cani (autoesplicativo).

Leggi di più: Oltre 20 milioni di animali da fattoria negli Stati Uniti muoiono prima di raggiungere il macello a causa di condizioni orribili

Effetti del cambiamento climatico sugli animali

I cambiamenti climatici possono influenzare il metabolismo degli animali. Nel tentativo di prevenire l’aumento della temperatura corporea, gli animali omeotermici reagiscono alle alte temperature continuando ad aumentare la perdita di calore e diminuendo la produzione di calore (ipertermia). Queste reazioni includono un aumento dei tassi di respirazione e sudorazione, nonché una diminuzione dell’assunzione di mangime, secondo Animal Frontiers.

Quando le vacche da latte e da carne subiscono uno stress da calore, può portare a zoppia. Qualsiasi anomalia del piede che provoca uno spostamento nell’andatura di un animale è considerata zoppia nei bovini.

Lo stress ossidativo può svolgere un ruolo in una serie di condizioni patologiche, comprese quelle che hanno un impatto sul benessere umano in generale e sulla produzione animale.

Uno squilibrio tra molecole ossidanti e antiossidanti provoca stress ossidativo, che può essere causato anche dall’abbondanza di ossidanti o dall’assenza di sostanze antiossidanti.

Il cambiamento climatico provoca la soppressione immunitaria negli animali. Il sistema immunitario si è sviluppato come un insieme di meccanismi intricati per salvaguardare l’ospite dall’invasione di organismi patogeni.

Il corretto funzionamento del sistema immunitario può essere influenzato da vari fattori.

Gli animali possono morire a causa delle alte temperature se soffrono di disfunzione d’organo, esaurimento da calore, sincope da calore, crampi da calore, colpo di calore e altre condizioni.

La temperatura corporea deve aumentare di 3-4 °C al di sopra del normale affinché si verifichino queste complicazioni legate al calore.

Le malattie parassitarie sono utilizzate come ulteriori esempi di come il cambiamento climatico possa avere un impatto sulla salute degli animali. In questo contesto, i nematodi gastrointestinali sono importanti parassiti del bestiame che causano morbilità e mortalità.

A causa del fatto che una parte considerevole dei cicli di vita di questi parassiti viene completata al di fuori dell’ospite, sia il loro sviluppo che la loro sopravvivenza sono vulnerabili ai cambiamenti climatici.

Articolo correlato: Gli animali possono subire danni alla salute a lungo termine da ondate di caldo estremo, risultati di uno studio

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.