Celebrando la settimana del National Wildlife Refuge

66

È la settimana del National Wildlife Refuge! Questa settimana celebriamo l’unico sistema di terre pubbliche dedicato alla protezione della fauna selvatica e riflettiamo sulla campagna attiva dei Defenders per difendere, sostenere ed espandere il National Wildlife Refuge System.

Con una presenza in tutti i 50 stati, il National Wildlife Refuge System rappresenta habitat diversi dalle paludi della Georgia e dai deserti del Nevada alle praterie del Montana e della tundra dell’Artico dell’Alaska. Quasi un terzo di tutte le specie elencate nell’Endangered Species Act si basa sul Refuge System. Con un rifugio situato a un’ora di auto da tutte le principali città degli Stati Uniti, il sistema offre anche opportunità di pesca, fotografia naturalistica e educative agli americani in tutto il paese.

Difendere

Questi luoghi speciali necessitano di protezione da una varietà di usi che minacciano l’integrità del Sistema di Rifugio e le numerose specie che ne dipendono. È qui che entriamo in gioco.

Defenders ha combattuto contro la costruzione del muro di confine nel sud-ovest; bracconaggio nella Carolina del Sud; sviluppo di petrolio, gas e autostrade in Alaska; progetti minerari in Georgia; e linee di trasmissione su scala industriale che dividerebbero in due l’habitat di rifugio nel Midwest.

Immagine

Debbie Tubidy

Attraverso una vigilanza costante, Defenders e i nostri partner proteggono il sistema da queste minacce e altro ancora.

Supporto

Il Fish and Wildlife Service (FWS) degli Stati Uniti è il custode del Refuge System, ma deve far fronte a significative carenze di fondi che ne ostacolano la capacità di sostenere, ripristinare e valorizzare le risorse naturali al suo interno. Più persone visitano i rifugi che mai. Tra il 2010 e il 2022, le visite sono aumentate del 38%. Tuttavia, durante lo stesso periodo, il Sistema ha perso il 25% del suo personale.

Insieme ai sostenitori di tutto il paese, Defenders lavora instancabilmente per evidenziare il valore di questi posti speciali per i responsabili politici del Congresso che controllano il budget dell’agenzia. Questi sforzi hanno iniziato a migliorare i profitti del Sistema di Rifugio, consentendo all’FWS di proteggere e monitorare meglio la fauna selvatica, riparare le infrastrutture essenziali e soddisfare le esigenze dei visitatori dei quasi 600 rifugi in tutto il paese.

Immagine

Kristine Sowl/USFWS

Espandere

Abbiamo poche speranze di combattere efficacemente la biodiversità intrecciata e le crisi climatiche senza proteggere habitat aggiuntivi espandendo il National Wildlife Refuge System.

L’espansione strategica del Sistema dei Rifugi può dare alle specie spazio per adattarsi ai cambiamenti climatici, garantire il carbonio e aumentare l’accesso equo alla natura. Utilizziamo scienza all’avanguardia e contattiamo le comunità locali per identificare le priorità di espansione che offrono i maggiori benefici per la fauna selvatica, le persone e la resilienza climatica.

Immagine

Keenan Adams/USFWS

Le nostre attuali priorità di espansione abbracciano il paese dalla Pennsylvania alla Florida fino alla California e offrono l’opportunità di proteggere la fauna selvatica come la pantera della Florida, il tutto aumentando l’accesso alla natura.

Le specie più carismatiche tra quelle rare, come il lupo rosso e la gru convulsa, trovano rifugio nei rifugi. Così fanno alcuni dei più piccoli, come la tartaruga di palude e la salamandra tigre della California. Le persone in tutto il paese amano i loro rifugi locali e la possibilità di godersi la natura.

Lavorando insieme, possiamo proteggere queste specie ed espandere l’accesso ai luoghi selvaggi difendendo, sostenendo ed espandendo il National Wildlife Refuge System, l’unica rete di terre federali gestita in primo luogo per la fauna selvatica.

Leggi di più dal nostro presidente e CEO sul National Wildlife Refuge System qui.