Come ha vissuto un pollo senza testa per 18 mesi

0
95

18 dicembre 2020 20:34 EST

Mike, il pollo senza testa sopravvissuto per 18 mesi e divenne famoso, e gli scienziati ritengono che sia stato tutto a causa di un colpo fortunato che ne ha impedito la scomparsa improvvisa.

Settant’anni fa, l’agricoltore Lloyd Olsen stava decapitando i polli nella sua fattoria di famiglia a Fruita, in Colorado, per essere venduti al mercato, quando uno dei 40-50 polli decapitati si raccolse e attraversò di corsa il cortile. Era molto vivo.

Olsen ha preso il pollo, che alla fine ha chiamato Mike in una scatola di mele sotto il portico. La mattina dopo, Olsen e sua moglie furono sorpresi di scoprire che il pollo decapitato era ancora vivo.

Ha preso il pollo senza testa, lo ha gettato nel carro e ha iniziato a scommettere che aveva un pollo vivo senza testa.

LEGGI: ​​Agricoltura statunitense: produzione di bestiame e colture, riduzione dell’uso di acqua

Subito dopo, a Fruita si sparse la voce sull’insolito pollo. Un giornale locale ha intervistato Olsen. Due settimane dopo, un promotore di eventi collaterali chiamato Hope Wade ha viaggiato per quasi 300 miglia da Salt Lake City, Utah, e ha fatto una semplice proposta agli Olsen: portare il pollo in un circuito di baracconi per fare soldi. La coppia ha acconsentito.

Hanno prima visitato Salt Lake City e l’Università dello Utah, dove i ricercatori hanno sottoposto il pollo a una serie di test. A quel punto, Hope Wade lo aveva bollato come Mike, il pollo senza testa.

La coppia Olsens era stata in tournée negli Stati Uniti per mostrare il pollo senza testa.

Mike, il pollo senza testa è morto a Pheonix, in Arizona.

Mike è stato nutrito con cibo liquido e acqua che gli Olsen hanno fatto cadere direttamente nell’esofago. La coppia nutre il pollo con un contagocce e il muco eliminato dalla sua gola usando una siringa.

La notte in cui Mike è morto, l’uccello stava soffocando. Quando hanno cercato la siringa per schiarirsi la gola, si sono resi conto di aver lasciato la siringa nel baraccone. Mike è soffocato prima che riuscissero a trovare un’alternativa alla siringa.

LEGGI ANCHE: Il Belgio annuncia l’epidemia di influenza aviaria e le misure per contenerla

Com’era possibile vivere senza la testa?

(Foto: Pixabay)
Un pollo senza testa è sopravvissuto per 18 mesi ed è diventato famoso, e gli scienziati ritengono che sia stato tutto a causa di un colpo fortunato che ne ha impedito la morte improvvisa.

Mentre la decapitazione può disconnettere il cervello dal resto del corpo, i circuiti del midollo spinale hanno ossigeno residuo. Senza il cervello, i neuroni possono ancora diventare attivi e le gambe possono ancora iniziare a muoversi. Normalmente, il pollo è sdraiato quando si verificano tali eventi, ma in alcuni rari casi i neuroni attivano un programma motorio di corsa e può funzionare per circa 15 minuti ma non per 18 giorni.

Il colpo di Olsen è stato davvero un colpo fortunato, ritengono gli scienziati.

Il cervello di un pollo è così piccolo e si trova nella parte anteriore della testa di un pollo. Si trova principalmente nella parte posteriore del cranio, appena dietro gli occhi.

Secondo i rapporti, il colpo di ascia di Olsen ha rimosso il becco, il viso, gli occhi e le orecchie di Mike, ma fino all’80% della massa del cervello, inclusa la parte del cervello che controlla il corpo del pollo, la frequenza cardiaca, la respirazione, la fame e la digestione è rimasta intatta. . Il dottor Tom Smulders, esperto di polli presso il Center for Behaviour and Evolution dell’Università di Newcastle, suggerisce che Mike sia sopravvissuto al colpo perché una parte o tutti i cervelli erano ancora attaccati al suo corpo.

Smulders era sorpreso che Mike non fosse morto dissanguato. Il taglio era proprio al posto giusto e al momento giusto che un coagulo di sangue tempestivo ha impedito a Mike, il pollo senza testa di sanguinare a morte.

LEGGI SUCCESSIVO: Il pollame da compagnia causa un aumento delle infezioni da Salmonella, ricoverando 465 persone e uccidendone una

Controlla per ulteriori notizie e informazioni su agricoltura su Nature World News.

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui