Come le indagini portano alla giustizia i molestatori di animali

48

Le telecamere di Animal Equality hanno esposto troppo spesso i maltrattatori di animali all’interno degli allevamenti intensivi. Stiamo facendo loro sapere che stiamo guardando usando le prove per condannare coloro che violano le leggi sulla protezione degli animali!

Le indagini sono lo strumento più potente che abbiamo per mostrare cosa succede agli animali negli allevamenti intensivi e nei macelli. Gli investigatori di Animal Equality hanno scoperto più e più volte come gli animali vengono maltrattati dai lavoratori delle fattorie e dei macelli.

Come mostrano spesso i filmati delle indagini, i lavoratori si sentono frustrati e persino infuriati quando hanno a che fare con animali, in particolare animali di grandi dimensioni come mucche e maiali. Poiché non sono in grado di comunicare con gli animali cosa vogliono che facciano o in quale direzione vogliono che si muovano, spesso ricorrono a metodi che inducono dolore. E poiché gli animali sono spaventati e stressati, resistono naturalmente, aggravando ulteriormente i loro conduttori.

Animal Equality ha condiviso la storia di una femmina di bufalo in India che ha subito un’indicibile crudeltà a causa di gestori frustrati. Come mostrano i filmati sotto copertura, i lavoratori le torcono la coda, la picchiano con dei bastoni e spingono violentemente dei bastoncini nei suoi genitali. Tutto questo viene fatto per indurre dolore mentre il bufalo stanco lotta per salire la ripida rampa su un camion destinato al macello.

Prove come questa sono cruciali nel perseguimento dei maltrattatori di animali. Per le femmine di bufalo in India, abbiamo presentato i risultati alle autorità e stiamo collaborando con le forze dell’ordine per identificarle e assicurarle alla giustizia.

La sua storia non è rara. Non era semplicemente un caso in cui i lavoratori erano alcune “mele marce”. Animal Equality ha studiato più di 820 allevamenti intensivi e macelli in 15 paesi negli ultimi 16 anni. Le “mele marce” sono state smascherate durante molte di queste indagini.

In questi casi, le prove vengono consegnate alle autorità in modo che possano essere presi provvedimenti contro i responsabili. Le immagini vengono utilizzate anche mentre facciamo pressioni per leggi più severe sulla protezione degli animali che ritengano responsabili i maltrattatori. Sebbene possano volerci mesi o addirittura anni per rafforzare le leggi o perseguire coloro che le violano, sappiamo che è possibile.

Con i nostri sostenitori al nostro fianco che condividono le storie degli animali, firmano petizioni e supportano le nostre indagini, otto lavoratori sono stati perseguiti per crudeltà verso gli animali in tutto il Regno Unito e in Spagna.

Questi sono tre di quei casi:

Fattoria El Escobar (Spagna)

Nel 2012, tre lavoratori di un allevamento di suini dell’allevamento El Escobar a Murcia, in Spagna, sono stati arrestati poche ore dopo che Animal Equality ha consegnato prove di abusi sugli animali. Il filmato è stato catturato da un informatore che lavorava nella fattoria.

Il video mostra gli operai che colpiscono i maiali con sbarre di ferro e li accoltellano con le spade. Gli operai deridono la sofferenza dei maiali davanti alla telecamera. Il video mostra anche una delle lavoratrici che apre l’utero di un maiale incinta con un coltello per rimuovere i suoi bambini mentre era ancora cosciente.

Gli uomini sono stati condannati nel 2016 e hanno ricevuto la pena più alta nella storia della Spagna per crudeltà nei confronti degli animali da allevamento: un anno di reclusione e tre anni di divieto di lavorare con gli animali.

Pryland Farm (Regno Unito)

Nel 2017, il filmato catturato dagli investigatori di Animal Equality mostra i lavoratori che prendono a pugni i vitelli e prendono a calci in faccia le mucche alla Pryland Farm nel Regno Unito. Le immagini mostrano anche i lavoratori del caseificio che sbattono grandi cancelli di metallo contro le mucche e inchiodano i vitelli al pavimento mentre urlano contro di loro.

Uno dei lavoratori si è dichiarato colpevole di due capi di imputazione per crudeltà sugli animali e ha ricevuto una pena detentiva con sospensione della pena di dodici settimane.

Fir Tree Farm (Regno Unito)

Nel maggio 2018, gli investigatori di Animal Equality hanno filmato i lavoratori di Fir Tree Farm nel Lincolnshire, nel Regno Unito. Il filmato mostra i lavoratori che prendono a calci i maiali in faccia, li colpiscono con i forconi e sbattono cancelli in testa.

Nel novembre 2018, due dei lavoratori si sono dichiarati colpevoli di crudeltà verso gli animali. Un terzo lavoratore si è dichiarato colpevole nel gennaio 2019. Gli uomini sono stati condannati nel febbraio 2019. Hanno ricevuto una pena detentiva di otto settimane con sospensione della pena, un’ingiunzione comunitaria di 100 ore di lavoro non retribuito e sono stati condannati a pagare le accuse del tribunale.

Se non fossero state raccolte prove e questi lavoratori non fossero stati assicurati alla giustizia, quanti altri animali avrebbero subito i loro abusi?

Gli animali non possono difendersi. La loro unica opportunità è attraverso gli investigatori sotto copertura che saranno lì per documentare e denunciare i loro aggressori alle autorità.

Le convinzioni che derivano da queste immagini fanno sapere a coloro che violano le leggi sulla protezione degli animali che non possono farla franca con la loro crudeltà verso gli animali. E fanno sapere all’industria della carne, dei latticini e delle uova che stiamo osservando.

Per questo sono necessarie le indagini. Ed è per questo che abbiamo bisogno del tuo sostegno in modo da poter continuare a raccogliere queste prove per creare leggi più forti che proteggano gli animali da allevamento e assicurino alla giustizia coloro che li violano.

Queste immagini sono anche l’ultimo promemoria di cui molti di noi hanno bisogno per abbandonare i prodotti animali e sostituirli con deliziose alternative a base vegetale. Per favore, prenditi un momento anche per considerare che abbiamo il potere di porre fine a tutte le crudeltà inflitte agli animali semplicemente scegliendo di sostituire la carne e altri prodotti animali con deliziose opzioni a base vegetale. Dai un’occhiata al nostro utile sito LoveVeg per ricette e suggerimenti!