Cosa c'è da sapere sugli acquari di acqua salata

0
61

Gli acquari di acqua salata sono puliti perché ti permettono di tenere pesci tropicali colorati in casa o in ufficio. Se ne hai mai visto uno da vicino, saprai di cosa sto parlando. Sono disponibili in molte dimensioni, forme e varietà che ti consentono di personalizzare non solo ciò che è nel serbatoio, ma anche al di fuori di esso. Crescendo, mia madre aveva più acquari, tutti con diversi tipi di pesci, ma ci è voluto tempo e superare le sfide per imparare completamente come prendersi cura, costruire e mantenere quegli acquari. Pertanto, ecco tre cose importanti che dovresti sapere su come possedere e mantenere un acquario di acqua salata.

Le dimensioni dell’acquario

Innanzitutto assicurati sempre di avere una vasca di buone dimensioni con il giusto livello di sale. Gli acquari di acqua salata non sono economici, ma acquista la vasca più grande che ti puoi permettere. Questo è importante perché senza le giuste dimensioni o il giusto livello di sale, i tuoi pesci non saranno in grado di prosperare. Idealmente vuoi 10 litri di acqua per pesce. I pesci d’acqua salata e la vita vegetale sono abituati a vivere in un oceano immenso, quindi cerca di dare loro più spazio possibile. Assicurati di tenere sempre un idrometro nel serbatoio per misurare i livelli di sale. I livelli di sale in un acquario di acqua salata sono importanti quanto i livelli di pH in un acquario di acqua dolce. Segui le istruzioni sulla confezione della miscela di acqua salata e mescola fino a completa dissoluzione. Mantieni sempre i livelli di sale tra 1.020-1.023.

La filtrazione dell’acqua

La seconda cosa che dovresti sapere sugli acquari marini è la filtrazione. La filtrazione è la chiave per un sano acquario di acqua salata. Esistono tre tipi fondamentali di filtrazione: biologica, meccanica e chimica. La filtrazione biologica converte l’ammoniaca in nitrato con l’aiuto di batteri utilizzando la roccia viva e i sistemi di filtrazione Berlin. L’ammoniaca è tossica e può danneggiare gli occupanti dell’acquario. Tienilo al minimo con un filtrato biologico, ma assicurati anche di polimerizzare la tua roccia viva prima dell’uso o danneggerà anche l’acqua nel serbatoio. I nitrati possono anche essere abbassati attraverso adeguati cambi d’acqua. La filtrazione meccanica è semplice. Utilizzando un filtro a canestro, è possibile rimuovere fisicamente il materiale disciolto e particolato dall’acquario. Esistono anche contenitori multifunzionali che ti consentono di fare molto di più per filtrare il tuo serbatoio in grado di soddisfare le tue esigenze. Infine, i filtri chimici sono filtri che rimuovono le tossine nocive dall’acqua salata attraverso reazioni chimiche o adsorbimento. Sentiti libero di combinare i diversi tipi di sistemi di filtrazione per soddisfare le tue esigenze. Quando si tratta di filtrare, è sempre meglio avere più che non abbastanza.

L’ultima cosa che dovresti sapere è mantenere sempre una buona circolazione nella tua vasca. Flow è la risposta per mantenere un acquario di acqua salata in salute. Una mancanza di un buon flusso d’acqua può portare a una serie di problemi come l’ossigeno disciolto basso, la formazione di alghe fastidiose e se hai animali fermi, non riceveranno il loro cibo. Queste sono solo le basi di ciò che dovresti sapere sugli acquari di acqua salata. Contatta il tuo negozio di animali locale per ulteriori domande e per ulteriori consigli sulla tua vasca. Capisco che i serbatoi di acqua salata siano difficili da mantenere, ma ne vale la pena. Abbi pazienza con ogni passo che fai dalla scelta di un filtro alla scelta del pesce e il tuo acquario di acqua salata prospererà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui