Costruire un passaggio sicuro per gli animali lungo la I-40 della Carolina del Nord

54

Di Brianna Stephans, stagista estivo, squadra del sud-est

Roadkill: non è mai un bello spettacolo. Le collisioni tra veicoli e animali selvatici sono un’esperienza terribile per il conducente e l’animale. Non solo più di 1 milione di animali di grandi dimensioni muoiono ogni anno a causa di collisioni negli Stati Uniti, ma il prezzo di queste collisioni è di ben 12 miliardi di dollari. Con la nostra popolazione umana in crescita unita al cambiamento climatico e alla perdita di habitat, possiamo aspettarci più collisioni tra animali selvatici e veicoli da parte degli animali che attraversano terreni e strade in cerca di cibo e compagni. In tal modo, la fauna selvatica incontrerà ostacoli per spostarsi da un posto all’altro, come questa mamma orsa e i suoi cuccioli che tentano di attraversare la I-40 nella Pigeon River Gorge vicino al confine tra Carolina del Nord e Tennessee.

Fortunatamente, le collisioni tra animali selvatici e veicoli sono prevenibili. La Safe Passage Coalition, composta da 20 gestori del territorio locali, statali, federali e tribali e organizzazioni per la conservazione, lavora insieme per sviluppare modi per mitigare queste collisioni, migliorare la connettività terrestre alla fauna selvatica e aumentare la consapevolezza pubblica e metodi di guida sicuri. La coalizione sta attualmente lavorando al progetto I-40 Pigeon River Gorge Wildlife Crossing Project, che è stato oggetto della presentazione pratica che ho aiutato a preparare e consegnare all’Asheville Museum of Science (AMOS) quest’estate.

Insieme a Ben Prater, direttore del programma Southeast, e Tracy Davids, coordinatore del programma Southeast, ho avuto l’onore di ospitare una presentazione sul progetto Smokies Safe Passage e sulla fauna selvatica che cerca di proteggere all’AMOS come parte del loro programma STEM estivo. Il nostro obiettivo principale era diffondere ulteriormente la voce alle persone sugli obiettivi e la missione del progetto e sul perché è importante. Questo è stato il mio primo evento di coinvolgimento della comunità come stagista per Defenders, quindi ero piuttosto eccitato! Dopo aver allestito il nostro spazio nel laboratorio STEM, Ben e Tracy hanno presentato una presentazione di diapositive sul progetto Safe Passage, gli animali coinvolti, perché è importante supportare progetti come questi e alcune soluzioni per prevenire le collisioni tra animali selvatici e veicoli. Tra queste soluzioni ci sono i cavalcavia/sottopassaggi per la fauna selvatica, l’adeguamento delle strutture esistenti e le recinzioni per incanalare gli animali verso un passaggio sicuro o escluderli dalle strade.

Immagine

Jake Faber e Southwings

L’area di studio principale di Safe Passage lungo l’Interstate 40 nella Pigeon River Gorge, vicino al confine tra Carolina del Nord e Tennessee.

L’altra metà dell’evento è stata progettata per consentire agli ospiti di esplorare e partecipare a diverse stazioni di attività rivolte a persone di tutte le età. La stazione di Ben mostrava repliche a grandezza naturale di impronte, scat e teschi, nonché le pelli di quattro diverse specie di predatori: l’orso nero americano, il lupo rosso, il coyote e il puma.

Per quanto riguarda il mio tavolo, avevo alcuni stampi in resina di varie impronte di animali che gli ospiti potevano vedere, inclusa l’impronta anteriore dell’orso nero, del lupo rosso, del coyote, della volpe rossa, della lince rossa, del procione e dell’alce. Ho anche avuto un gioco di abbinamento di tracce di animali alla mia stazione che i bambini potevano giocare. Tutti i giocatori hanno ricevuto un adesivo dei difensori; tuttavia, chiunque abbia ottenuto tutte le risposte corrette ha vinto un peluche di orso polare. Le tracce nel gioco erano tracce di animali che si potevano vedere nell’area del progetto Safe Passage e includevano lince rossa, coyote, tacchino, lontra di fiume, alce, coniglio, orso nero e anatra. Infine, la stazione di Tracy ha coinvolto bambini e adulti con fogli da colorare di animali selvatici. Tutti hanno imparato qualcosa e si sono divertiti moltissimo, me compreso.

Immagine

Tracy Davids presenta all’AMOS.

Mi è piaciuta questa esperienza di sensibilizzazione della fauna selvatica con Defenders of Wildlife. Vedere AMOS, che si trova in fondo alla strada rispetto al nostro ufficio sul campo, è stata un’esperienza fantastica e sono molto grato a loro per aver sponsorizzato questo evento. L’Asheville Museum of Science è un enorme aiuto per aumentare la consapevolezza sulla fauna locale e su alcune delle sfide che devono affrontare, e sono felice di aver potuto collaborare con loro per condividere il nostro amore per la fauna selvatica e i loro ecosistemi.

Per ulteriori informazioni sui futuri eventi educativi, contatta Tracy Davids all’indirizzo Southeastoffice@defenders.org e unisciti al gruppo Facebook della Carolina per rimanere aggiornato su questi eventi.