Cristina Robinson: Rendere l'oceano il mio ufficio

0
5

Imparare a conoscere balene e delfini e i loro comportamenti e intelligenza mi ha affascinato e spinto a perseguire i miei obiettivi di carriera in biologia marina, indipendentemente da quanto fosse difficile la strada. Dopo essermi finalmente laureato con il mio B.S. in biologia marina presso la California State University di Long Beach, ho lavorato per una società di consulenza ambientale, MBC Aquatic Sciences, dove uno dei miei compiti includeva lo smistamento microscopico di vari campioni bentonici costieri. Questa selezione al microscopio mi ha fatto conoscere microplastiche, minuscoli pezzi di plastica e microfibre delle dimensioni di un seme di sesamo (questi capannoni da indumenti sintetici) mescolati con materiale organico e invertebrati in quasi tutti i barattoli di campioni. Questo è stato il mio momento della lampadina! Mi ha aperto gli occhi sugli impatti onnipresenti del nostro inquinamento da plastica e su quanto gli esseri umani siano interconnessi con il nostro ambiente, che ce ne rendiamo conto o meno. Ho iniziato a condividere le informazioni sull'inquinamento da plastica con amici e familiari e cercare soluzioni.

Cristina Robinson

Per diffondere la consapevolezza delle conseguenze che il nostro uso della plastica ha sulla salute umana, la fauna selvatica e l'ambiente, ho creato il mio sito Web e ho incluso informazioni sulle alternative alla plastica, opzioni zero rifiuti e risorse educative. Ho anche creato una presenza sui social media per rafforzare questi sforzi e amplificare il mio messaggio e coinvolgere le persone. Mi piace condividere suggerimenti su come tutti noi possiamo incorporare abitudini più rispettose dell'ambiente nella nostra vita quotidiana. Ciò non solo avvantaggia il nostro pianeta riducendo i nostri impatti negativi, ma può anche ispirare gli altri a fare cambiamenti nello stile di vita che hanno un effetto a catena su coloro che ci circondano.

Cristina Robinson

Alternative in plastica per la cucina!

Sembrava qualcosa che dovevo fare perché è qualcosa che POSSO fare. Gran parte del mio lavoro sul campo con OC Coastkeeper e Laguna Ocean Foundation ha evidenziato rifiuti e inquinamento da plastica nei miei bacini idrografici locali. Vedere spiagge disseminate di rifiuti e raccogliere rifiuti durante il surf mi ha spinto a voler fare qualcosa per evitare che questa lettiera si trasformasse in detriti marini e danneggi la vita marina. Anni fa, ho iniziato ad afferrare cinque pezzi di plastica mentre tornavo alla mia macchina dopo ogni sessione di surf, poi ho chiesto ai miei amici di fare lo stesso e sono rimasto piacevolmente sorpreso di apprendere che alcuni di loro lo fanno anche nei giorni in cui non surfiamo insieme. Questo è qualcosa che incoraggio tutti a fare ogni volta che escono. Rendermi conto che aiuto a cambiare il comportamento degli altri e sapere che sto facendo la differenza alimenta la resilienza e la motivazione che mi fanno andare avanti. Aiutare a proteggere l'oceano e i suoi abitanti è diventato sempre più lo scopo della mia vita nel corso degli anni e quella passione ha continuato a guidarmi quando ho lottato con il mio percorso professionale. Sono davvero orgogliosa di me stessa più giovane per aver confidato nel mio istinto di non perseguire il lavoro con scienziati che mi hanno fatto sentire a disagio come giovane donna e per aver invece imparato da quelle esperienze. So che posso difendere me stesso e la mia integrità scientifica, anche nei confronti degli scienziati che una volta ammiravo, se il loro comportamento è inappropriato e non professionale, e non sarò intimidito dai loro risultati sul campo mentre proseguo sulla mia strada e creare le mie realizzazioni.

Taylor Parker

Uno dei risultati di cui sono più orgoglioso è quello che ho creato l'anno scorso con una delle mie amiche preferite (e compagna di criminalità per la spazzatura) Janine Rodriguez. Abbiamo progettato adesivi che incoraggiano le persone a proteggere il nostro pianeta dall'inquinamento e abbiamo iniziato a raccogliere mezzo chilo di spazzatura per ogni adesivo da 1 dollaro venduto. Il nostro obiettivo attuale è rimuovere 950 libbre di spazzatura. Per eliminare questi chili, ho effettuato pulizie settimanali e finora abbiamo raccolto 665,63 sterline. L'ultima settimana di gennaio abbiamo avuto un forte temporale, quindi ho programmato di andare a pulire la spiaggia quel fine settimana. Ma non mi aspettavo e non ho mai visto così tanta spazzatura in un'area prima. Sono riuscito a raccogliere 124 libbre, ma c'erano mobili ingombranti, scarpe in abbondanza, molte maschere per il viso, tonnellate di contenitori per cibo e bevande monouso, giocattoli, infiniti pezzi di polistirolo e molta plastica rotta. Francamente mi ha commosso fino alle lacrime. Grazie a meravigliosi amici che hanno ascoltato la mia richiesta di aiuto, abbiamo rimosso quasi 400 libbre di spazzatura il giorno successivo. Sono allo stesso tempo così orgoglioso di questi sforzi, ma triste che tanta spazzatura fosse lì per cominciare e che rimanga così tanta spazzatura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui