“È una delle bollette più allarmanti per gli animali”

48

Mi chiamo Carla Lettieri e sono il Direttore Esecutivo di Animal Equality in Brasile.

Giovedì scorso, Animal Equality ha tenuto un’audizione pubblica urgente presso l’Assemblea di Stato a San Paolo, in Brasile, per opporsi a un nuovo disegno di legge che minaccia decenni di regressione per gli animali.1

È uno dei conti più allarmanti per gli animali nella storia del Brasile.

Se votato, il disegno di legge porrà fine alle ispezioni del governo all’interno dei macelli e lascerà l’industria della carne in Brasile responsabile del monitoraggio stesso.

Ciò metterà oltre 6 miliardi di animali in grave pericolo di abusi e crudeltà all’interno dei macelli.2Ma il suo impatto non si ferma qui.

Poiché questo disegno di legge ritirerà le ispezioni governative dall’industria alimentare nel suo insieme, pone anche gravi rischi per l’ambiente e la salute pubblica.

Ecco perché Animal Equality è stato affiancato da rappresentanti di altre organizzazioni per la protezione degli animali e dell’ambiente. Erano presenti anche rappresentanti della sanità pubblica e dei sindacati, compresi gli ispettori contrari al disegno di legge.

E c’era anche un membro di una coalizione contro il cancro, composta da ospedali, università e istituzioni scientifiche.

Animal Equality si è unito a queste rinomate organizzazioni per dire:Quando è troppo è troppo.

Le organizzazioni che si oppongono al disegno di legge “Autocontrollo” si incontrano in un’audizione pubblica, tenuta da Animal Equality.

La nostra indagine su tre macelli autoregolati in Brasile ha mostrato al mondo il pericolo di rimuovere le ispezioni dai macelli.1

Abbiamo condiviso i filmati di questa indagine durante la recente udienza. Ha rivelato che i dipendenti del macello prendevano a calci le mucche in faccia, l’uso di metodi di stordimento crudeli e inefficaci che lasciavano le mucche coscienti al momento della macellazione e la pelle e le gambe delle mucche venivano rimosse mentre erano ancora in vita.

Se le ispezioni vengono eliminate, la situazione non farà che peggiorare. E non possiamo permettere l’approvazione di leggi che danneggiano gli animali, il pianeta e le persone.

Animal Equality e altre 35 organizzazioni sono fermamente unite sulla nostra posizione e hanno inviato tre lettere ai senatori chiedendo che il disegno di legge fosse discusso al Senato.

Sedici senatori hanno sostenuto la richiesta e un nuovo dibattito si terrà in una prossima sessione plenaria. Ciò significa che ci dovrebbe essere un altro turno di votazioni e un’altra possibilità che il disegno di legge venga respinto.

Nel frattempo, stiamo facendo una campagna per un’audizione pubblica all’interno del Senato, in cui le organizzazioni, tra cui Animal Equality, possono presentarsi direttamente al Senato.

E chiediamo una revisione del disegno di legge da parte della Commissione Ambiente, richiesta già sostenuta dal Presidente della Commissione Ambiente.

Carla Lettieri, Direttore Esecutivo di Animal Equality, Brasile, presenta all’audizione pubblica.

Stiamo combattendo contro l’intera industria e il governo, che sono uniti per sostenere questa approvazione. E sappiamo che alcuni senatori sono solo burattini gestiti dalle corporazioni che ignorano la vita e mettono i profitti al primo posto.

Ma combatteremo contro di loro, a qualunque costo.

Non è la prima volta che ci riuniamo in luoghi di potere e diamo voce agli animali.

All’inizio di quest’anno a Hidalgo, in Messico, Animal Equality si è presentato al Congresso accanto a coloro che hanno il potere di decidere il corso della protezione degli animali. E con l’aiuto del nostro team internazionale e dei nostri sostenitori, siamo riusciti a introdurre nella legge la protezione degli animali d’allevamento.

Sappiamo che il cambiamento per gli animali è possibile quando ci riuniamo. E sappiamo che le nostre indagini possono cambiare i cuori e le menti del pubblico e delle persone al potere.

Animal Equality in Messico (Igualdad Animal) al Congresso di Hidalgo.

Ora, ti starai chiedendo perché ti sto dicendo tutto questo. Dopotutto, il Brasile è un paese lontano da te. Ma questo problema è più vicino a casa di quanto tu possa immaginare.

Negli Stati Uniti, il governo ha affidato le ispezioni ai macelli dal Food Safety and Inspection Service ai dipendenti dei macelli.3

E anche il governo degli Stati Uniti ha mostrato scarso interesse a penalizzare gli allevamenti e le aziende che infrangono le leggi sul benessere degli animali.

Devi sapere cosa sta succedendo in paesi come il Brasile perché l’industria della carne non si preoccupa dei paesi o dei confini. Farà tutto il possibile per massimizzare i suoi profitti ovunque operi.

Ma più di questo, questa notizia dal Brasile sottolinea che non possiamo fermarci. Dobbiamo continuare a scoprire la verità e combattere per gli animali in tutto il mondo.

Non solo per mantenere le protezioni che gli animali d’allevamento hanno ora, ma anche per costruire un futuro migliore in cui siano veramente rispettati e protetti.

Abbiamo bisogno di quanto più sostegno possibile per questa lotta.

Quindi, mentre il popolo brasiliano continua a firmare petizioni e scrivere ai senatori chiedendo loro di respingere questo disegno di legge, vi chiedo di donare a noi oggi in modo che possiamo essere ancora più forti nella nostra lotta contro l’industria.

Ora è il momento di riunirsi per gli animali in Brasile prima che il disegno di legge venga ufficialmente messo ai voti.

Ricorda che puoi fare la differenza anche per gli animali ogni volta che decidi di mangiare un pasto a base vegetale.

FONTI:

1Indagine: abusi estremi nei macelli autoregolati: https://animalequality.org/news/investigation-extreme-abuse-in-self-regulated-slaughterhouses/

2Statistiche e grafici globali sulla macellazione degli animali: https://faunalytics.org/global-animal-slaughter-statistics-and-charts-2020-update/

3L’uguaglianza degli animali combatte la regola del macello divisivo dell’USDA: https://animalequality.org/news/animal-equality-continues-to-push-back-on-usdas-controversial-slaughterhouse-rule/