Emperor Penguins Selfie diventa virale di nuovo! La storia della loro immagine divertente ma sana

0
23

16 gennaio 2021 15:11 EST

I pinguini imperatore sono sempre stati curiosi e socievoli, ma la loro capacità di inquadrare un'eccellente ripresa video è stata dimostrata quando un spedizioniere della divisione antartica australiana ha lasciato la sua macchina fotografica sul ghiaccio mentre ispezionava una colonia di pinguini. Gli uccelli incapaci di volare dalle zampe corte si precipitarono a esaminare l'equipaggiamento.

(Foto: Pixabay)

I pinguini imperatori non hanno premuto il pulsante di registrazione; era già stato lasciato rotolare. Tuttavia, la fotocamera è stata in grado di catturare un video divertente di 38 secondi.

Secondo l'Australian Antarctic Division, non ci è voluto troppo tempo perché quegli uccelli dalle zampe corte, naturalmente curiosi, cogliessero quella tremenda ma breve opportunità di fare un selfie.

LEGGI ANCHE – Affascinante! Questi pesci hanno due fotocamere grandangolari con luci

Il selfie e come è andato giù

La ripresa si apre con una ripresa molto ravvicinata delle zampe artigliate di un pinguino imperatore mentre si avvicina alla telecamera. L'uccello acquatico esperto in qualche modo è riuscito a inclinare la telecamera verso il cielo. L'angolazione della telecamera ha catturato perfettamente il pinguino, inquadrando completamente la testa e la pancia dell'uccello mentre osservava l'obiettivo.

Un altro pinguino si è avvicinato per unirsi al primo nella cornice perfetta della fotocamera. Sembrarono attaccare la telecamera per diversi secondi e persino chinarsi con aria curiosa e cinguettare piano a questo strano oggetto annidato davanti a loro ai loro piedi artigliati.

I pinguini guardavano l'orizzonte, i due scuotevano la pancia e la testa. Per ora non ci interessava più restare sotto i riflettori.

Eddie Gault è lo spedizioniere che ha lasciato la sua macchina fotografica nella neve mentre controllava una colonia di pinguini. I pinguini imperatore si sono fatti dei selfie vicino alla stazione di ricerca australiana Mawson in Antartide.

Secondo la divisione antartica australiana, i pinguini imperatore sono specie resistenti in quanto possono riprodursi comodamente durante le peggiori condizioni meteorologiche della Terra. Di fronte a temperature estreme o clima gelido, questi pinguini si stringono insieme per il calore corporeo. Si alternano nelle parti più fredde e più calde del gruppo.

Questi pinguini imperatore non sono davvero i primi uccelli incapaci di volare che sono diventati virali dai profili dei social media dell'agenzia governativa. Ha pubblicato un adorabile video di un pinguino a gennaio mentre saltava su una barca dall'acqua gelida.

(Foto: Pixabay)

Preoccupazioni sugli animali che possiedono i diritti d'autore

Il Washington Post ha sottolineato che questo video clip selfie potrebbe essere stato scattato per evitare i problemi legali di un altro selfie animale recente ma di alto profilo. Questo perché la telecamera era già in funzione quando i curiosi pinguini si sono riuniti attorno ad essa.

Il Washington Post fa riferimento al caso alla moda del "selfie di scimmia", che ha richiesto diversi anni per essere risolto. Questo è stato dopo che una scimmia del Vecchio Mondo conosciuta come il macaco ha scattato una foto di se stesso proprio nelle giungle dell'Indonesia. La scimmia dalla coda corta ha scattato il selfie con la fotocamera di un fotografo naturalista.

Ciò ha sollevato molte domande lanciate a sinistra, a destra e al centro, che in qualche modo sono entrate in quelli che molti definiscono "territori filosofici". La domanda principale era: una scimmia normale può possedere il copyright per un'immagine che ha creato?

Secondo un rapporto di Camila Domonoske di NPR, un giudice federale ha risposto "No" a questa domanda. È stato affermato che gli animali "senza indicazione" sono inclusi nel Copyright Act.

ARTICOLO CORRELATO – Nuova scoperta: popolazione di balenottera azzurra nell'Oceano Indiano occidentale

Per ulteriori notizie, aggiornamenti sui pinguini e storie simili, non dimenticare di seguire Nature World News!

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui