FDA o USDA: chi dovrebbe sorvegliare la regolamentazione degli animali geneticamente modificati?

57

Le persone che soffrono di una rara allergia alla carne rossa si sono finalmente rallegrate perché potrebbero finalmente avere la possibilità di mangiare prodotti a base di carne di maiale senza preoccuparsi presto di attacchi allergici.

(Foto: foto di Bob van Aubel su Unsplash)

Lo scorso 14 dicembre 2020, la FDA (Food and Drug Administration) ha finalmente approvato il primo maiale GE (Genetically Engineered) sicuro per il consumo umano. L'approvazione serve come semaforo verde per i produttori per la produzione in serie dei maiali GE.

Conosciuti come maiali GalSafe, questi maiali non hanno gli zuccheri alfa-gallone nel loro sistema. L'alfa-gallone è una molecola di zucchero che si trova nella maggior parte dei mammiferi, compresi i maiali. Questi zuccheri possono scatenare una reazione allergica da lieve a grave chiamata AGS (sindrome alfa-gallone).

Quando i prodotti a base di carne di maiale a base di suini GalSafe vengono prodotti in serie, le 34.000 persone con AGS negli Stati Uniti possono finalmente mangiare carne di maiale.

Molti animali geneticamente modificati vengono sviluppati per vari motivi, come renderli ipoallergenici, cercare modi per riprodurli più velocemente o ingegnerizzare le loro caratteristiche fisiche come i grassi corporei interni per renderli più sani o più gustosi.

Tuttavia, molti di questi sono rimasti non approvati dalla FDA nonostante anni di proposte da diversi allevatori o ingegneri genetici. Il maiale GalSafe è infatti l'unico animale approvato dall'amministrazione negli ultimi sei anni.

Il lento processo mescolato con l'ipotesi che la FDA abbia apparentemente messo l'approvazione degli animali geneticamente modificati nei loro casi di bassa priorità ha spinto la proposta dell'USDA (Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti) di assumere le procedure di approvazione.

Naturalmente, la FDA non era davvero entusiasta di questa idea.

Articolo correlato: La tua carne biologica non aiuta l'ambiente; Ecco perché

Ingegneria genetica

Gli animali e le piante GE sono chiamati OGM (Organismi Geneticamente Modificati). Si tratta di organismi i cui genomi sono stati alterati per vari scopi pratici ed estetici.

FDA contro USDA

Dal 2019, l'industria dei suini degli Stati Uniti ha fatto offerte per l'USDA, non la FDA, per regolamentare l'approvazione degli animali geneticamente modificati. Hanno sostenuto che la FDA si sta muovendo troppo lentamente e questo impedisce al settore agricolo di migliorare.

Dal 2015, la FDA ha approvato solo 2 animali GE mentre l'USDA ha approvato dozzine di varianti di piante GE in un lasso di tempo simile.

Il caso dell'USDA

Per molto tempo, la biotecnologia animale e l'ingegneria genetica sono state sotto la giurisdizione della FDA, mentre gli stessi processi per le colture e altre piante sono sotto l'USDA.

Da quando hanno iniziato a supervisionarli, la FDA ha regolamentato tali progetti nello stesso modo in cui ha gestito le normative sui farmaci. Una mossa molto criticata dagli ingegneri genetici e dagli scienziati biotecnologici ha persino affermato che non ha molto senso scientifico.

"Penso che questo sia un passo nella giusta direzione; non credo che l'approccio di regolamentarli come farmaci animali abbia mai avuto molto senso scientifico", Alison Van Eenennaam, Cooperative Extension Specialist in Animal Genomics and Biotechnology presso UC Davis , disse. "Sono favorevole al fatto che l'USDA assuma la regolamentazione degli animali da cibo che sono stati modificati per scopi agricoli. Quello che non capisco è perché ci sia un approccio diverso per le piante rispetto agli animali", ha aggiunto.

Nonostante il turnover abbia molto più senso, scientificamente, non tutti sono a bordo.

La principale lamentela della FDA con la regolamentazione dell'USDA è che, nella gestione degli impianti GE, gli sviluppatori hanno concesso agli sviluppatori il potere di auto-determinare se i loro prodotti si qualificano per le esenzioni dalla regolamentazione, il che porterà i regolatori e il pubblico a non avere idea di cosa siano i prodotti geneticamente modificati sul mercato.

L'attuale proposta includerebbe lo sviluppo e l'approvazione di altri animali come bovini, pecore, maiali, cavalli, pesci e galline che sono sotto il controllo dell'USDA.

Fino ad oggi, il dibattito continua ancora su chi dovrebbe supervisionare le approvazioni degli animali GE.

LEGGI ANCHE: UE: i vermi della farina ora sono sicuri per il consumo umano

Per ulteriori aggiornamenti sulle notizie sul bestiame e sul settore agricolo, non dimenticare di seguire Nature World News!

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.