Feci di riccio trovate con pezzi di plastica, con conseguente possibile morte

52

20 gennaio 2021 00:43 EST

La plastica potrebbe essere responsabile del declino della popolazione di ricci in Gran Bretagna poiché 15 campioni su 70 avevano mostrato tracce di plastica al loro interno.

I mammiferi in casa, i centri ricreativi o quelli che vivono nella boscaglia stanno ingerendo plastica. La popolazione di ricci in Gran Bretagna è in declino e uno studio in corso afferma che la plastica potrebbe essere responsabile.

La Mammal Society ha iniziato a raccogliere campioni di escrementi di animali mentre gli scienziati avvertono che ricci e arvicole potrebbero mangiare plastica.

(Foto: Pixabay)

La plastica che lasci cadere come lettiera o abbandonata nelle discariche è pericolosa per i piccoli mammiferi in quanto le ingeriscono mentre si nutrono nei giardini e minacciano seriamente la loro sopravvivenza.

LEGGI ANCHE – I mitili marini presentano un forte gonfiore sui pelucchi asciutti del bucato umano

Lo studio

Uno studio in corso condotto da una studentessa di zoologia, Emily Demster, presso l'Università del Sussex nel Regno Unito, sta esaminando gli escrementi di animali provenienti da tutte le parti del Regno Unito per scoprire l'impatto della plastica sui piccoli mammiferi.

Alcuni di questi piccoli mammiferi includono ricci, conigli, arvicole e scoiattoli.

Dei 70 campioni già raccolti al microscopio dai centri faunistici, 15 avevano mostrato tracce di plastica. Demster ha affermato che lo studio potrebbe collegare la plastica al misterioso declino della popolazione dei ricci.

È probabile che i ricci e altri piccoli mammiferi ingoino tracce di plastica mentre mangiano i lombrichi sospettati di contenerli. È probabile che masticino recinzioni e fili del giardino.

Attualmente, si stima che le popolazioni di ricci siano meno di un milione in Gran Bretagna, rispetto a circa 30 milioni negli anni '50.

"Considerando il fatto che sono in pericolo al momento e non conosciamo le cause principali, questo potrebbe essere un motivo abbastanza importante per spiegare perché, perché abbiamo visto in altri animali che può avere effetti negativi", lei disse.

Fiona Mathews, presidente della Mammal Society, ha detto che non sanno se i ricci stanno ingerendo plastica, ma la presenza di microplastiche nei vermi suggerisce la possibilità.

Ha aggiunto che i piccoli mammiferi sono probabilmente il gruppo di animali che più mangia grandi pezzi di plastica, specialmente quelli usati per avvolgere il cibo.

(Foto: Pixabay)

Gli effetti della plastica

Numerosi studi precedenti hanno scoperto che la plastica ha gravi effetti negativi sui sistemi digestivo e riproduttivo di creature marine e altri animali terrestri che si nutrono di plastica.

Inoltre, gli scienziati sono preoccupati che potrebbe esserci un'impennata della plastica nella catena alimentare che potrebbe causare danni ai predatori, tra cui volpi e uccelli rapaci.

Richiesta di escrementi di animali

Sforzandosi di scavare più a fondo per accertare il ruolo della plastica nel declino dei ricci nel Regno Unito, Dempster ha esortato le persone a trovare escrementi di animali adatti, a scattare foto della caduta e a inviarle un'e-mail.

Quindi può ottenerli tramite un'organizzazione di servizi di posta. Ha descritto gli escrementi di animali adatti per lo studio come neri o marroni, cilindrici e lunghi meno di 2 cm e larghi 0,6 cm.

Poiché si dice che i ricci inizino ad emergere ad aprile, Demster ha consigliato alle persone di non disturbare i ricci in letargo. Ha anche chiesto al pubblico di fare attenzione a non disturbare i ricci in letargo raccogliendosi in gruppi o muovendosi disperatamente alla ricerca di escrementi.

ARTICOLO CORRELATO – Strumento segreto del cane per salvare la vita selvaggia

Per ulteriori notizie, aggiornamenti sui ricci e storie correlate, non dimenticare di seguire Nature World News!

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.