Follow The Money: uno sguardo più da vicino ai finanziamenti per la conservazione della fauna selvatica

43

Mollie Beattie, la prima donna direttrice del Fish and Wildlife Service statunitense, una volta disse: “Ciò che un paese sceglie di salvare è ciò che un paese sceglie di dire di se stesso”. Ciò suona vero anche oggi e si applica non solo al paese nel suo insieme, ma anche ai singoli stati in quanto custodi delle nostre risorse naturali. In una crisi di estinzione della biodiversità, i bisogni sono molti, le risorse sono limitate e devono essere prese decisioni difficili sulla definizione delle priorità. Allora, a cosa stiamo dando la priorità negli sforzi di conservazione della fauna selvatica?

Il modo più semplice per scoprirlo è seguire i soldi e le spese delle agenzie statali per la pesca e la fauna selvatica. Ma quando lo fai, dipinge un’immagine cupa. Prendi l’Oregon, per esempio. Un’agenzia pubblica come l’Oregon Department of Fish and Wildlife (ODFW) dovrebbe essere in gran parte finanziata da dollari del governo raccolti dal pubblico, ad esempio attraverso tasse e altri fondi. In realtà non è così. Il grafico sottostante rende del tutto evidente che l’ODFW è minimamente supportato da fondi statali e la maggior parte dei suoi finanziamenti proviene da fonti legate alla caccia e alla pesca.

Immagine

ODFW

Fig 1: Ricavi ODFW 2021-2023 (Fonte: ODFW)

Nel loro bilancio del biennio 2021-2023, i fondi generali e i fondi della lotteria insieme rappresentano solo il 10% dei loro finanziamenti, mentre la vendita di licenze di caccia e pesca insieme alle accise sulla vendita di armi e munizioni (noti anche come fondi Pittman Robertson) rappresentavano 48 per cento. Inoltre, una parte significativa di queste fonti di finanziamento viene fornita con restrizioni e sideboard su ciò per cui possono essere spesi. Ad esempio, i fondi di Pittman Robertson non possono essere spesi per la ricerca o la gestione di anfibi e rettili perché tali specie sono raramente cacciate; i contratti federali spesso vengono per programmi e progetti specifici e non possono essere utilizzati altrove.

Quindi sorprende qualcuno che l’agenzia dia la priorità alla gestione delle specie di selvaggina anche se l’88 percento delle specie dell’Oregon non viene cacciato o pescato? Il grafico sottostante della spesa 2021-2023 dell’ODFW mostra quanto poco vada esclusivamente alla conservazione della fauna selvatica e dell’habitat. L’agenzia sta proteggendo la sua principale fonte di reddito, logicamente. Se il consumo e l’uso della fauna selvatica generano le entrate maggiori, è inevitabile che la fauna selvatica venga trattata come una merce che dovrebbe essere protetta solo per il consumo. La domanda crea l’offerta. Questo è vero per le agenzie di gestione dei pesci e della fauna selvatica di molti stati negli Stati Uniti

Immagine

ODFW

Fig 2: Riepilogo budget ODFW 2021-2023 — Spese per programma (Fonte: ODFW)

La Dottrina del Public Trust stabilisce il governo come un fiduciario che detiene e gestisce pesci e fauna selvatica a beneficio delle risorse e del pubblico. Purtroppo, abbiamo scelto di non investire in questa risorsa fondamentale. La maggior parte dei membri del pubblico non è consapevole del fatto che un’agenzia pubblica che protegge una risorsa pubblica non è finanziata con dollari pubblici. Abbiamo bisogno che gli stati si assumano la responsabilità e siano responsabili della fauna selvatica vulnerabile e dei loro habitat, investendo più dollari in agenzie responsabili della loro protezione. Se i fondi generali non sono sufficienti per questo scopo, gli stati hanno la possibilità di esplorare altri flussi di finanziamento coerenti che possono essere specificamente dedicati al finanziamento della conservazione della fauna selvatica e della protezione dell’habitat, come supplementi su beni, viaggi o altre spese che le persone fanno per godersi la fauna selvatica .

La fauna selvatica e i luoghi selvaggi sono risorse importanti che devono essere protette per la resilienza del pianeta e della sua gente contro gli impatti dei cambiamenti climatici e altre pressioni antropiche. È una questione importante su cui investire, per il bene di questa generazione e delle generazioni future a cui dobbiamo queste risorse.