Gli alligatori mangiano gli squali e molto altro ancora

0
83

Gli alligatori non si limitano solo all'acqua dolce e alla preda che vi trovano. Questi astuti rettili possono vivere abbastanza facilmente, almeno per un po ', in acque salate e trovare molto da mangiare, inclusi granchi, tartarughe marine e persino squali.

"Dovrebbero cambiare i libri di testo", dice James Nifong, un ecologo della Kansas Cooperative Fish and Wildlife Research Unit della Kansas State University di Manhattan, che ha trascorso anni a documentare la dieta degli estuari.

La scoperta più recente di Nifong, diffusa in tutte le notizie il mese scorso, è che l'alligatore americano (Alligator mississippiensis) mangia almeno tre specie di squali e due specie di razze, riferiscono lui e il biologo della fauna selvatica Russell Lowers nel Southeastern Naturalist di settembre.

La Lowers ha catturato una femmina di alligatore con una giovane razza atlantica tra le fauci vicino a dove lavora al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida. E lui e Nifong hanno raccolto diversi altri resoconti di testimoni oculari: un impiegato statunitense di Fish and Wildlife ha individuato un alligatore che consumava uno squalo nutrice in una palude di mangrovie della Florida nel 2003. Un birder ha fotografato un alligatore che mangia uno squalo testa di bonneth in una palude salata della Florida nel 2006. Uno dei I collaboratori di Nifong, un ricercatore di tartarughe marine, hanno visto alligatori consumare sia squali testa di leone che squali limone alla fine degli anni '90. E Nifong ha trovato l'ennesimo rapporto di un alligatore che mangia uno squalo testa di bonneth a Hilton Head, S.C., dopo che il loro articolo è stato pubblicato. Tutti questi snack richiedevano agli alligatori di avventurarsi in acque salate.

Un alligatore mastica uno squalo testa di bonneth nelle acque al largo di Hilton Head, S.C. Chris Cox

Ma lo squalo potrebbe non essere l'elemento più sorprendente del menu degli estuari di alligatore. Nifong ha passato anni a catturare centinaia di alligatori selvaggi e pompare i loro stomaci per capire cosa mangiano, un lavoro che si basa "su nastro isolante, nastro adesivo e fascette", dice Nifong. E ha scoperto che il menu è piuttosto lungo.

Per afferrare un alligatore, usa un grosso amo smussato o, con animali più piccoli, afferra l'animale e lo trascina nella barca. Si mette un cappio al collo. Quindi i ricercatori chiudono la bocca con il nastro adesivo, prendono le misurazioni del corpo (tutto, dal peso alla lunghezza delle dita dei piedi) e ottengono campioni di sangue o urina.

Una volta tolto di mezzo, la squadra legherà l'alligatore a una tavola con lacci in velcro o corda. Quindi, è il momento di stappare la bocca, inserire rapidamente un pezzo di pipa per tenerlo aperto e fissare la bocca dell'alligatore attorno alla pipa. Il tubo, dice Nifong, è lì "così non possono mordere". E questo è importante, perché poi qualcuno deve infilare un tubo nella gola dell'alligatore e tenerlo lì per tenere aperta la gola dell'animale.

Titoli e riepiloghi degli ultimi articoli di Science News, recapitati nella tua casella di posta

Infine, "riempiamo [the stomach] con l'acqua molto lentamente in modo da non ferire l'animale ", dice Nifong. "Allora facciamo fondamentalmente la manovra di Heimlich." Premendo sull'addome si costringe l'alligatore a rinunciare al contenuto dello stomaco. Generalmente.

Per ottenere il contenuto dello stomaco di un alligatore, un ricercatore deve tenere la sua mano all'interno della bocca dell'animale. J. Nifong

"A volte va meglio di altre volte", dice. "Possono semplicemente decidere di non lasciarlo uscire." Quindi i ricercatori annullano con cura tutto il loro lavoro per liberare l'alligatore.

Di ritorno in laboratorio, Nifong ei suoi colleghi hanno scoperto cosa potevano trovare in quel contenuto dello stomaco e hanno cercato ulteriori indizi sulla dieta degli animali dai campioni di sangue. Nifong ei suoi colleghi hanno scoperto che gli alligatori stavano mangiando una ricca dieta marina, inclusi piccoli pesci, mammiferi, uccelli, insetti e crostacei. Mangeranno anche frutta e semi. Gli squali e le razze non sono comparsi in questi studi (né le tartarughe marine, che anche gli alligatori sono stati visti sgranocchiare). Ma Nifong e Lowers ipotizzano che sia perché il tessuto di quegli animali viene digerito molto rapidamente. Quindi se un alligatore aveva mangiato uno squalo più di pochi giorni prima di essere catturato, non c'era modo di saperlo.

Poiché gli alligatori non hanno ghiandole saline, "sono soggetti alle stesse pressioni di me o di te quando sei in acqua salata", dice Nifong. "Stai perdendo acqua e stai aumentando il sale nel tuo sistema sanguigno." Ciò può portare a stress e persino alla morte, osserva. Quindi gli alligatori tendono ad andare avanti e indietro tra l'acqua salata e l'acqua dolce. Possono anche chiudere la gola con uno scudo cartilagineo e chiudere le narici per tenere fuori l'acqua salata. E quando mangiano, inclinano la testa verso l'alto per far defluire l'acqua salata prima di inghiottire il pescato.

Ciò che mangiano gli alligatori non è una scoperta così importante quanto la scoperta che viaggiano regolarmente tra ambienti di acqua salata e acqua dolce, dice Nifong. E, osserva, "si verifica in un'ampia varietà di habitat nel sud-est degli Stati Uniti". Questo è importante perché gli alligatori stanno spostando i nutrienti dalle acque marine ricche in acque più povere e fresche. E potrebbero avere un effetto più ampio sulle reti alimentari degli estuari che chiunque avesse immaginato.

Ad esempio, una delle prede nel menu alligatore è il granchio blu. Gli alligatori "spaventano i bejesus", dice Nifong. E quando gli alligatori sono in giro, i granchi blu diminuiscono la loro predazione delle lumache, che potrebbero quindi mangiare più del cordgrass che forma la base dell'ecosistema locale. "Capire che un alligatore ha un ruolo in questo tipo di interazione", sottolinea Nifong, è importante quando si pianificano gli sforzi di conservazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui