Gli animali si stanno restringendo per la loro sopravvivenza?

34

Con la recente scoperta del nano-camaleonte (Brookesia nana), un nuovo contendente per il titolo di rettile più piccolo del mondo, l'interesse per le versioni miniaturizzate di animali relativamente più grandi ha subito un picco.

(Foto: rapporti scientifici)

In questo momento, il titolo di "più piccolo del mondo" è contestato dal nano-camaleonte e dal geco nano Jaragua (Sphaerodactylus ariasae). Tuttavia, non sarà un semplice concorso "chi è più piccolo".

Articolo correlato: Nano-Chameleon: il rettile più piccolo del mondo viene fornito con un grande "pacchetto"

Secondo l'erpetologo e biologo evoluzionista Dr. Mark Scherz, non sarà facile determinare chi vince il titolo perché non è una situazione in bianco e nero. Ciò è dovuto al dimorfismo delle dimensioni sessuali.

La maggior parte delle nano-camaleonti femminili sono considerevolmente più grandi delle loro controparti maschili. Sono anche più grandi delle femmine di geco nano Jaragua. "Di conseguenza, se la nuova specie è considerata o meno l'amnioto più piccolo (un gruppo di vertebrati con arti) nel mondo dipende dal fatto che lo definiamo in base alle dimensioni del corpo maschile o femminile, o al punto medio dei due", Scherz scrive. Il dimorfismo delle dimensioni è un problema piuttosto comune nel tipo di rettile.

Nonostante la complicazione, una cosa è certa, punta i riflettori sul fatto che molte specie animali si stanno riducendo. Ma perché è così?

Animali che si restringono

(Foto: Wolfgang Hasselmann su Unsplash)

Molti animali hanno anche sviluppato dimensioni corporee sempre più piccole, dai mammut nani alle lucertole in miniatura. Ecco alcuni degli esempi più insoliti.

Nel mondo animale, le specie le cui proporzioni corporee sono copie più piccole dei loro antenati e discendenti sono relativamente diffuse. Ma gli esempi seri rimangono rari.

In genere, una dimensione corporea più piccola si traduce in una morfologia più semplice. Ciò è più evidente nelle forme di un minor numero di dita su mani e piedi, meno ossa del cranio, e alcune specie sviluppano meno prole rispetto ai parenti più grandi (sebbene questa prole sembri essere fisicamente più grande nelle rane, e alcune piccole specie hanno effettivamente tassi di natalità più elevati ). "

Vantaggi del restringimento

"Essere piccoli corrisponde a una serie di restrizioni biomeccaniche, fisiologiche ed ecologiche. Quindi, crescere su piccola scala sarebbe vantaggioso dal punto di vista evolutivo. In certi modi, può essere un modo per aggirare gli stress ambientali competitivi o per trarre vantaggio da una nicchia ecologica, "dice Felisa Smith dell'Università del New Mexico, Albuquerque, USA, che ha studiato a fondo le dimensioni del corpo degli animali.

Le teorie sui benefici dell'essere più piccoli, spiega, includono una maggiore dissipazione del calore al diminuire delle dimensioni del corpo, una riproduzione precoce entro la durata della vita di una specie, poiché gli animali più piccoli tendono ad essere più abbondanti e forse una maggiore resistenza all'estinzione.

È più piccolo meglio?

(Foto: JillWellington su Pixabay)

La regola dell'isola è un'ipotesi per la sperimentazione insulare dell'evoluzione. La regola afferma che le specie più piccole si evolveranno in versioni sovradimensionate dei loro antenati della terraferma dopo essersi stabilite su un'isola. Le specie più grandi, nel frattempo, tenderanno a svilupparsi in variazioni più piccole. Questi processi, rispettivamente, sono noti come gigantismo insulare e nanismo insulare. Lo fanno per riempire le nicchie ecologiche disponibili per loro, che spesso differiscono da quelle che servono sulla terraferma.

Le implicazioni di questo fenomeno, tuttavia, si estenderanno oltre le specie stesse. Ciò potrebbe comportare cambiamenti a livello di ecosistema. Le dimensioni del corpo sono una misura essenziale della longevità, della durata di vita e della capacità di un animale di sopravvivere a condizioni difficili come la scarsità di cibo o la siccità. Le dimensioni del corpo determinano anche la quantità di cibo di cui ha bisogno un animale, quanto è vulnerabile ai predatori e che tipo di cibo può consumare.

LEGGI ANCHE: Il mistero dietro le feci a cubetti di Wombat

Per le ultime notizie dal regno animale, non dimenticare di seguire Nature World News!

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.