Gli elefanti e gli esseri umani combattono per le risorse mentre la siccità in Kenya peggiora

41

Per gli agricoltori kenioti colpiti dalla siccità, gli elefanti assetati presentano un nuovo dilemma. A causa della crescente concorrenza per le risorse, i residenti nella contea di Taita-Taveta hanno dovuto escogitare metodi fantasiosi per tenere a bada la fauna selvatica.

Elefanti e contadini

(Foto: TONY KARUMBA/AFP via Getty Images)

Francis Mutuku non si è preoccupato di come provvedere a se stesso oa una futura famiglia quando si è trasferito a Marungu, nel distretto sud-orientale di Taita-Taveta, in Kenya, 35 anni fa.

A quel tempo, raccoglieva circa 60 sacchi di mais e 20 sacchi di fagioli mung, che sarebbero stati sufficienti per avere un eccesso da vendere. Le piogge sarebbero cadute nei tempi previsti.

Tuttavia, Mutuku sembrava triste quando il Guardian lo ha incontrato sullo stesso appezzamento della proprietà il mese scorso. Poiché non è sicuro di quando arriveranno le piogge, non può ancora piantare nel campo appena formato. Il terzo anno consecutivo di siccità ha colpito sia le persone che gli animali.

Secondo gli esperti, stanno soffrendo perché le nazioni ricche hanno contaminato l’ambiente, aggiunge Mutuku.

Gli elefanti, in particolare, si sono avvicinati agli allevatori come Mutuku a causa della siccità nell’area protetta dello Tsavo. Questi animali stanno cercando cibo e acqua nella regione. Un elefante completamente cresciuto può mangiare 200 kg di massa secca e 200 litri di acqua ogni giorno.

Due elefanti adulti e sette cuccioli avevano visitato la casa di Mutuku la settimana prima del nostro arrivo, distruggendo i suoi serbatoi d’acqua.

Leggi anche: Il caldo estremo e la siccità hanno spinto elefanti disperati a distruggere le case in Cina

Giganti assetati

(Photo : Photo by Luis Tato / AFP) (Photo by LUIS TATO/AFP via Getty Images)

Secondo Rachel Kennedy, che vive vicino a Mutuku, il movimento degli elefanti determina quando i suoi tre figli vanno e vengono da scuola. Gli effetti della siccità riducono gradualmente il terrore degli animali selvatici nei confronti dell’uomo.

Afferma: “Quando piantiamo, vengono”. “Vengono ancora anche quando non piantiamo. Anche se si sono abituati al rumore, battiamo i tetti in lamiera di ferro delle nostre case. Non si spaventano quando puntiamo su di loro le torce elettriche. Quando si confrontano con una mandria di 14 persone elefanti, si può fare poco.

Secondo i risultati del censimento della fauna selvatica dell’anno precedente, il 37% della popolazione di elefanti del Kenya, ovvero circa 15.000 elefanti, risiede nell’ambiente dello Tsavo. Inoltre, nonostante gli sforzi della nazione per aumentare il numero di elefanti, Najib Balala, il ministro del turismo uscente, ha affermato all’inizio di quest’anno che la questione climatica stava uccidendo “20 volte più elefanti del bracconaggio”.

Tra gennaio e giugno di quest’anno, 179 elefanti in Kenya sono morti a causa della siccità; secondo Balala, il Paese “aveva trascurato di investire nella gestione della biodiversità”.

Ora, la popolazione locale è costretta ad impiegare strategie creative per allontanare gli elefanti vagabondi. “Mi sento obbligato a tenere l’acqua nell’abbeveratoio destinato alle mie mucche in modo che gli elefanti possano bere e salvare la vasca di cemento adiacente da eventuali danni quando arrivano. Per evitare incontri con gli elefanti, ho trasferito le mie mucche nella mia casa ancestrale, che è più distante più di 50 chilometri, afferma Kennedy.

Intraprendere azioni

Mary Wangio Wanyika, responsabile dello sviluppo della comunità, lavora per l’African Wildlife Foundation (AWF). Il suo compito include educare i residenti del quartiere sulla conservazione e aiutarli a far fronte alla siccità.

Abbiamo scritto politiche e reclami, Wanyika. “Andiamo dalle persone, ascoltiamole e aiutiamole a diventare più robuste. Converseremo, ma se nulla cambia a terra, c’è poco che possiamo fare per aiutare la donna che sta camminando per 20 chilometri in cerca di acqua. Tutte le iniziative devono essere incentrate sulle persone.

Articolo correlato: Il cambiamento climatico sta spingendo gli elefanti gentili a diventare ostili e ad attaccare gli umani

Per gli aggiornamenti più recenti dal regno animale, non dimenticare di seguire Nature World News!

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.