Guidato dalla luce, restituendo i cieli notturni agli uccelli migratori

0
6

♫ Le stelle di notte sono grandi e luminose, nel profondo del cuore del Texas ♫ … Quando quella canzone fu pubblicata nel 1942, nessuno avrebbe pensato che entro il 2021, pochi di noi texani sarebbero stati in grado di vedere quelle grandi stelle luminose . Ricordo di essermi accampato a South Padre Island da bambino e di essere sdraiato sulla sabbia di notte, ammirando con soggezione la moltitudine di stelle che ispiravano la mia immaginazione. Purtroppo, con la crescita delle città del Texas, le stelle appaiono più piccole e più fioche.

Gino Barasa

Raramente guardiamo in alto di notte. Le aspettative sulle radiazioni della Via Lattea sono quasi del tutto svanite, ma per gli uccelli migratori le sfide sono ancora maggiori. La maggior parte degli uccelli migratori viaggia di notte, usando le stelle e la luna per navigare ed evitare i predatori. Ma con le nostre città in espansione, abbiamo creato un piano di luci in competizione sotto il soffitto di stelle. L'inquinamento luminoso attira e disorienta gli uccelli migratori e, insieme alla perdita di habitat, crea sfide alla sopravvivenza degli uccelli.

Gli uccelli utilizzano quattro rotte principali o rotte aeree per viaggiare verso nord e verso sud attraverso le Americhe: Pacifico, Centrale, Mississippi e Atlantico. La maggior parte degli uccelli migratori vola a nord, alcuni fino all'Alaska, in estate, quando il cibo è più disponibile e il clima è piacevole per la riproduzione, e a sud per il foraggio in Centro e Sud America in inverno (dopo l'inverno che abbiamo avuto in Texas, Mi piacerebbe unirmi a loro il prossimo anno). Le distanze di migrazione più lunghe possono superare le 2.000 miglia. Alcune specie, tuttavia, terminano il loro percorso invernale lungo il Golfo del Messico, con i suoi inverni miti e le abbondanti fonti di cibo. Le migrazioni degli uccelli possono essere seguite ogni primavera e autunno utilizzando le mappe di migrazione degli uccelli dal vivo di BirdCast.

Bettina Arrigoni

Ad esempio, l'uccello dalle guance dorate, che pesa meno di mezza oncia, vola a circa 1.500 miglia dalla Mesoamerica, mangiando e dormendo durante il giorno, per raggiungere i boschi di ginepro e querce della cenere nel Texas centrale a metà marzo. I maschi arrivano per primi e rivendicano il territorio prima che le femmine arrivino due settimane dopo.

Possiamo immaginare questi piccoli uccelli canori che volano attraverso il Texas e vedono le luci di città come San Antonio, San Marcos e Austin, e diventare disorientati. Alcuni potrebbero persino schiantarsi contro gli edifici. Purtroppo, circa un miliardo di uccelli muoiono ogni anno migrando attraverso gli Stati Uniti.

David Mark / Pixabay

Fortunatamente, la maggior parte delle grandi città del Texas ha aderito all'iniziativa Lights Out Texas! Questo progetto è iniziato alcuni anni fa da diverse organizzazioni del Texas, tra cui Audubon Texas e Texan by Nature, e il Cornell Lab of Ornithology come parte di una campagna di Lights Out a livello nazionale. L'iniziativa Lights Out è uno sforzo a livello nazionale che aiuta a convincere i proprietari e i gestori degli edifici a spegnere le luci di notte durante i mesi di punta della migrazione. In Texas, Lights Out si verifica dal 19 aprile al 7 maggio, quando la maggior parte dei cieli notturni è piena di uccelli migratori. Le prime città a partecipare sono state Houston, Galveston e Dallas. Quest'anno, con molti altri governi e organizzazioni cittadine, inclusi i difensori che si sono uniti allo sforzo, Lights Out Texas è "decollato" in gran parte dello stato.

NASA

Un'altra fonte angosciante di inquinamento luminoso che si vede sulla mappa notturna del Texas proviene dai giacimenti di petrolio e gas. Il flaring estremo si verifica nel bacino di Eagle Ford nel Texas centro-meridionale e nel bacino del Permiano nel Texas occidentale. Oltre agli impatti ambientali derivanti dalla combustione di metano, l'intensa illuminazione e i bagliori del pozzo creano un enorme inquinamento luminoso e deve essere sviluppata anche una strategia per affrontare queste sorgenti luminose.

Man mano che sempre più persone diventano consapevoli dell'inquinamento luminoso e dei suoi effetti sugli uccelli, dovremmo essere in grado di ridurre efficacemente l'inquinamento luminoso urbano e suburbano nei prossimi anni. Ci vuole tempo, principalmente perché così tante persone non lo sanno e tutte le azioni sono volontarie, ma anche perché dobbiamo cambiare il modo in cui illuminiamo le nostre città e quartieri per la vita notturna. Oltre 40 città negli Stati Uniti partecipano ai programmi di Lights Out e il numero cresce ogni anno. Inoltre, sono disponibili design innovativi, come l'illuminazione stradale che brilla per le persone sui marciapiedi e rimane buia sopra, riducendo la luce che impedisce il volo degli uccelli. Nuovi modi per illuminare edifici per uffici e grandi spazi stanno anche valutando gli impatti su uccelli e pipistrelli. Nel frattempo, possiamo aiutarti:

  • Spegnimento delle luci non necessarie dalle 23:00 alle 6 del mattino durante i periodi di massima migrazione in primavera e autunno.
  • Cambiare l'illuminazione per brillare verso il basso, non verso l'alto, illuminando solo ciò che è necessario.
  • Cambiare le lampadine in colori più caldi, come l'ambra.
  • Incoraggia la tua città a fare di più per proteggere le specie migratrici.
  • Partecipa a programmi locali per spargere la voce.

Dan Pancamo

Il futuro sembra grande e luminoso! Man mano che Lights Out Texas cresce, un giorno potremmo di nuovo essere in grado di guardare il cielo notturno con meraviglia, mentre miliardi di uccelli passano tranquilli e sicuri sopra la nostra testa.