I gusci delle farfalle marine determinano il modo in cui nuotano le lumache

186

Farfalle marine volteggiano nell'oceano su ali sottili, ciascuna specie con uno stile proprio.

Queste minuscole lumache marine, o thecosomi, migrano fino alle acque superficiali di notte per nutrirsi e affondare in acque più profonde durante il giorno per nascondersi dai predatori. Ma il modo in cui si muovono esattamente nell'acqua è rimasto un mistero, poiché queste delicate creature sopravvivono solo un paio di giorni in cattività.

Nuovi video di farfalle di mare in un acquario rivelano che le specie di lumache nuotano e affondano a diverse angolazioni e velocità, a seconda delle dimensioni e della forma dei loro gusci, riferiscono i ricercatori online il 7 settembre su Frontiers in Marine Science. La scoperta potrebbe aiutare i biologi a comprendere meglio la migrazione delle lumache marine e ispirare nuovi progetti per i robot sottomarini (SN: 1/3/18).

L'ingegnere meccanico David Murphy dell'Università della Florida del sud a Tampa e colleghi hanno filmato sette specie di farfalle marine raccolte al largo delle Bermuda. La cattura includeva due specie minuscole con gusci arrotolati di circa 1 millimetro di diametro, quattro specie di medie dimensioni con gusci lunghi, conici oa forma di urna di circa 7-11 millimetri e una specie con un guscio piatto fino a 14 millimetri di diametro.

"È davvero notevole quanto sia aggraziato il movimento delle loro ali", dice Murphy. "Semplicemente davvero bello da guardare."

Le farfalle di mare sono lumache marine che si spingono attraverso l'acqua con un paio di appendici simili ad ali. "Sono disponibili in questa straordinaria gamma di dimensioni e forme", afferma David Murphy, ingegnere meccanico presso l'Università della Florida del sud a Tampa. Nuovi video realizzati da Murphy e colleghi rivelano gli stili di nuoto unici delle farfalle marine con diverse forme di conchiglia.

Tutte le specie di farfalle marine si muovevano lungo sentieri a zig zag mentre sbattevano le ali. Quei battiti d'ali facevano anche oscillare avanti e indietro i corpi delle minuscole specie di conchiglie arrotolate e delle lumache dal guscio medio e lungo mentre nuotavano.

Le lumache con gusci arrotolati o allungati tendevano a nuotare verso l'alto e ad affondare verso il basso ogni volta che smettevano di battere, i loro gusci pendevano come pendoli sotto le loro ali. Ma la specie con un guscio largo e piatto, Diacria trispinosa, si è arrampicato con un angolo più basso e si è spostato lateralmente mentre affondava, potenzialmente a causa della portanza generata dal suo guscio.

Anche le lumache più grandi e più forti nuotavano più velocemente – con D. trispinosa che navigava a una media di 84 millimetri al secondo, mentre le più piccole lumache a guscio arrotolato, Heliconoides inflatus e Limacina bulimoides, avevano una media di circa 27 millimetri al secondo. Ma per le creature a conchiglia arrotolate lunghe solo un millimetro, è comunque un ritmo piuttosto impressionante.