I registi hanno catturato orsi polari che mangiavano la carcassa di un capodoglio in Norvegia

73

Gli orsi polari sono alcune delle specie animali più a rischio sulla Terra in relazione alla crescente minaccia rappresentata dalla crisi climatica.

Con una scoperta inaspettata, i realizzatori hanno catturato gli orsi polari che banchettavano con la carcassa del capodoglio in Norvegia, in particolare nell’arcipelago delle Svalbard.

In particolare, secondo quanto riferito, i realizzatori hanno catturato le immagini e le riprese in una parte remota del Circolo Polare Artico, dove anche altre specie animali stanno lottando per sopravvivere alla crisi in corso.

La scoperta senza precedenti si aggiunge alla prova scientifica che gli orsi polari stanno già cambiando i loro habitat naturali e le loro tattiche di caccia.

Poiché il ghiaccio marino galleggiante è diminuito nelle regioni polari, gli orsi polari fanno affidamento sulla cattura delle foche come una delle loro principali diete nel menu dell’Artico.

Festa della carcassa di balena

(Foto: Foto di OLIVIER MORIN/AFP via Getty Images)

Le suddette immagini e filmati facevano parte delle riprese degli orsi polari nell’ambito di una featurette chiamata “Polar Bear” (2022) di Disneynature, uno studio cinematografico indipendente.

Di seguito il trailer ufficiale del cortometraggio, attualmente disponibile su Disney+.

Jeff Wilson, uno dei registi del film, ha detto al New Scientist che la scoperta mette in evidenza la fortuna alle Svalbard, aggiungendo che c’è un’abbondanza di cibo che rende gli orsi polari meno competitivi e più giocosi.

Nonostante la scoperta senza precedenti ma straordinaria della troupe cinematografica Disney, l’idea che gli orsi polari siano ancora a rischio rimane invariata.

Con questo, scienziati e ambientalisti sono pronti a proteggere gli animali.

Leggi anche: Filmato di una carcassa di balena in esplosione catturata sulla costa della California

Minaccia di crisi climatica

Secondo il World Wildlife Fund (WWF), gli orsi polari (Ursus Maritimus) come specie sono già minacciati poiché il riscaldamento globale causato dalla crisi climatica in corso è evidente nella regione polare artica, mostrato dallo scioglimento delle calotte glaciali e dei ghiacciai osservati in gli ultimi decenni.

Sebbene gli orsi di ghiaccio possano viaggiare a lunga distanza e adattarsi ai cambiamenti climatici, l’organizzazione ha affermato che non passerà molto tempo prima che possano sopravvivere a meno che non vengano implementate misure drastiche, inclusa la riduzione delle emissioni di gas serra, per invertire il riscaldamento del pianeta.

Il WWF ha anche citato ricerche precedenti secondo cui l’Artico potrebbe essere quasi una regione priva di ghiacci ogni estate prima della metà del 21° secolo.

Cambiamento naturale dell’habitat

In relazione al bizzarro banchetto delle carcasse di balene, gli orsi polari mostrano sempre più comportamenti adattivi quando si tratta di adattarsi all’aumento delle temperature e al cambiamento del paesaggio causato dai cambiamenti climatici e dal riscaldamento globale.

In un nuovo articolo pubblicato sulla rivista Science giovedì 16 giugno, gli scienziati hanno scoperto la ventesima sottopopolazione di orsi polari del mondo che viveva in un habitat naturale isolato e insolito nel sud-est della Groenlandia.

Con l’assenza del ghiaccio marino galleggiante dove erano soliti cacciare, l’habitat della Groenlandia è stato percepito come quasi impossibile in cui vivere per gli orsi.

Tuttavia, le teorie precedenti hanno dimostrato di essere il contrario.

Lo studio ha descritto il gruppo degli orsi polari come una “sottopopolazione segreta” poiché rimangono nascosti alla vista per centinaia di anni.

Inoltre, la scoperta evidenzia anche che alcuni orsi polari stanno iniziando ad adattarsi alla scomparsa del ghiaccio marino innescata dai cambiamenti climatici.

Articolo correlato: Festa dei grandi squali bianchi sulla carcassa di megattera al largo della costa di Nantucket

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.