Il cervello del tuo cane non si preoccupa del tuo viso

0
69

Molti proprietari di cani adorano guardare i volti dei loro cuccioli. Ma quel fascino può essere una strada a senso unico, almeno nel cervello. Il cervello dei cani non è particolarmente colpito dai volti, né quelli degli altri cani, né quelli delle persone, suggerisce un nuovo studio.

Il cervello delle persone è squisitamente sintonizzato sui volti e sulla ricchezza di informazioni che le espressioni possono trasmettere. Se i cervelli di altri animali stiano attenti ai volti è una questione aperta.

I ricercatori in Ungheria e Messico hanno utilizzato la tecnologia di scansione del cervello su 20 cani da compagnia per misurare le risposte ai volti. I cani sono stati addestrati a rimanere sdraiati in una posizione sfinge all’interno di un tubo MRI, appoggiando la testa su un poggia mento mentre guardavano uno schermo. Gli scienziati hanno riprodotto quattro tipi di videoclip di due secondi per i cani da visualizzare: la parte anteriore o posteriore di una testa umana e la parte anteriore o posteriore di una testa di cane. Trenta volontari umani nelle macchine MRI hanno visto gli stessi brevi video.

Come molti studi precedenti hanno scoperto, i volti erano accattivanti per le persone. Quando veniva mostrato un volto, umano o di cane, una vasta fascia dei sistemi visivi di queste persone si attivava. Queste regioni del cervello erano più tranquille quando le persone vedevano la parte posteriore delle teste.

Le parti che elaborano la visione del cervello dei cani, tuttavia, non sembravano preoccuparsi dei volti, hanno riferito i ricercatori il 5 ottobre sul Journal of Neuroscience. Nessuna area del cervello ha avuto una maggiore attività durante la visualizzazione di un viso rispetto alla parte posteriore di una testa. Invece, le aree dei sistemi visivi dei cani erano più sintonizzate sul fatto che il video presentasse un cane o un essere umano.

Tuttavia, lo studio ha misurato le risposte cerebrali, non il comportamento. I risultati non significano che i cani stessi non vedano o non si preoccupino dei volti. Altri studi hanno dimostrato che i cani possono riconoscere i segnali facciali delle persone.

La nuova scoperta si aggiunge ai bocconcini raccolti da altri studi sulla cognizione canina (SN: 8/30/16, SN: 9/2/19). Ma per ora, una resa dei conti completa di come un cane vive il mondo va oltre la comprensione umana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui