Il possibile avvelenamento da molluschi paralitici mette a dura prova i raccolti nelle coste dell’isola di Vancouver

34

A causa del potenziale avvelenamento da molluschi paralitici lungo le coste dell’isola di Vancouver, le aree di raccolta sono attualmente vietate dalla legge. Secondo i funzionari, il rischio di contaminazione è aumentato a causa della prolungata siccità.

A causa della contaminazione, le autorità canadesi stanno informando il pubblico sui divieti di raccogliere molluschi vicino a Barkley Sound, al largo della costa occidentale dell’isola di Vancouver.

Le intense precipitazioni a seguito di una prolungata siccità nella regione, secondo il Dipartimento della pesca e degli oceani (DFO), hanno sollevato problemi di salute e sicurezza, compreso il potenziale avvelenamento da molluschi paralitici.

Chi ha appena finito di raccogliere nella zona non dovrebbe mangiarli perché la cottura non eliminerà le tossine che causano la malattia.

Sintomi di avvelenamento da molluschi paralitici

I sintomi di avvelenamento da molluschi paralitici, che includono formicolio o intorpidimento del viso, labbra, bocca, braccia e gambe, debolezza, vertigini, paralisi e insufficienza respiratoria, possono comparire ovunque tra 30 minuti e tre ore dopo il consumo di molluschi contaminati.

I funzionari raccomandano a chiunque si ammali di rivolgersi urgentemente a un medico perché può anche essere fatale.

Per garantire che le persone siano informate della chiusura, il DFO riferisce che gli agenti della pesca controlleranno l’area. Sarà in vigore per un minimo di sette giorni. Una volta revocato il divieto, il dipartimento pubblicherà un avviso, riferisce CBC News.

Leggi anche: Algal Bloom: l’avvelenamento da acido domoico colpisce i leoni marini di Santa Barbara, centinaia di cure

Chiusure per contaminazione da crostacei

La raccolta e il consumo dei molluschi bivalvi della Columbia Britannica è una tradizione di lunga data, tuttavia, secondo il governo del Canada, deve essere fatto in sicurezza. La raccolta dei molluschi da una sezione chiusa è contro la legge e pericolosa. Il consumo di molluschi contaminati può lasciare una persona gravemente malata e persino mettere in pericolo la propria vita.

Vongole, capesante, ostriche, cozze e altri molluschi bivalvi hanno due gusci che possono aprirsi e chiudersi. Sono estremamente sensibili alla qualità dell’acqua dell’ambiente marino. Poiché ottengono il cibo filtrando i microbi dall’acqua, batteri pericolosi, virus e biotossine marine possono accumularsi nei loro tessuti e causare malattie a coloro che li consumano.

L’odore, il gusto o l’aspetto dei molluschi contaminati potrebbero non differire da quelli dei molluschi non contaminati. Inoltre, la cottura dei molluschi non sempre rende necessariamente innocue tutte le biotossine.

Per motivi di salute pubblica o di conservazione, le restrizioni alla raccolta cambiano frequentemente durante l’anno. Ciò significa che prima di andare a pescare, le persone devono sempre confermare se la specie, così come l’area in cui si voleva raccogliere, sono aree aperte o non vietate.

Mappa dello stato di raccolta dei molluschi

Una mappa accessibile chiamata “Shellfish Harvesting Status Map” può essere utilizzata per scoprire dove nella Columbia Britannica è vietata la raccolta di molluschi.

Fisheries & Oceans Canada, la fonte affidabile di queste informazioni, fornisce lo stato sanitario e biotossico delle diverse aree.

Secondo il recente aggiornamento della mappa dello stato della raccolta dei molluschi, la maggior parte delle coste dell’isola di Vancouver è chiusa alla raccolta dei molluschi. La maggior parte sono in chiusura di biotossine, alcune in chiusura sanitaria, mentre alcune sono considerate aree riservate o vietate in cui la raccolta di qualsiasi specie di molluschi è considerata non sicura.

Articolo correlato: Donna paralizzata per 12 ore dopo aver mangiato un mollusco tossico in Nuova Zelanda

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.