Impronte fossili di un dinosauro di taglia T. Rex scoperte in Australia

150

22 giugno 2020 08:30 EDT

Gli scienziati hanno scoperto le impronte di un dinosauro delle dimensioni di un Tyrannosaurus Rex in Australia; il massiccio predatore T. rex viveva nel Nord America preistorico, ma ora è stato scoperto che un dinosauro carnivoro di dimensioni simili ha vagato nell'antica Australia. Gli autori Anthony Romilio e Steven Salisbury hanno pubblicato e condiviso le loro intuizioni online.

I fossili sono stati scoperti circa nove decenni fa dai minatori di carbone che hanno scavato il Rosewood Walloon Coal Measures nel Queensland, vicino a Oakey e Ipswich, a nord di Toowoomba. In questo caso, i fossili non erano composti da ossa, ma impronte. Questi tipi di fossili possono aiutare gli scienziati a capire come si muoveva l'animale, quali erano i loro comportamenti e in quali ambienti si aggiravano.

I ricercatori hanno trovato una foto d'archivio degli anni '30 mentre cercavano documentazione sulle impronte fossili australiane. La fotografia mostrava un'impronta di un dinosauro nella miniera di carbone. Ciò ha stimolato un'indagine sulle impronte fossili che sono state raccolte e collocate nei musei.

Sulla base degli esemplari, i ricercatori pensano che il Queensland meridionale paludoso e boscoso durante il periodo Giurassico debba aver avuto molte specie carnivore di dinosauri. Credono che il più piccolo tra questi possa essere paragonabile a un emù, e il più grande potrebbe aver avuto un'altezza appena sotto i tre metri, che è quasi la dimensione del T. rex.

L'esemplare di impronta fossile che i ricercatori hanno studiato misura quasi 80 centimetri di lunghezza (o 31 pollici). La traccia su cui è stato incorporato è datata a circa 160 milioni di anni fa, che è 90 milioni di anni avanti rispetto ai più antichi fossili di scheletro di T. rex attualmente conosciuti.

A causa dell'intervallo di tempo, questo potrebbe essere appartenuto a un'altra specie di dinosauro. I ricercatori pensano che sebbene possa essere stato simile per dimensioni e stile di vita al T. rex, avrebbe potuto essere più snello e con una forma più allungata.

Oltre alle impronte, sono state scoperte anche tracce, con molte impronte provenienti dallo stesso dinosauro. Sulla base della conoscenza del movimento di specie animali a due zampe, i percorsi possono essere studiati per determinare il modo in cui questi dinosauri si muovevano e viaggiavano all'interno del loro antico ambiente.

Molti degli esemplari più grandi apparentemente si sono spostati a passo lento, a causa dei passi più brevi dalle loro gambe apparentemente lunghe. Al contrario, in due dei binari, gradini più lunghi suggerivano che gli animali che li producevano stavano correndo.

Sulla base delle distanze dei gradini, questi animali potrebbero aver avuto velocità massime di 35 chilometri all'ora (km / h) o 22 miglia all'ora (mph). In confronto, gli esseri umani possono correre a una velocità di 24 km / h (o 15 mph). Tali velocità possono significare che queste specie avrebbero potuto essere predatori efficienti e mortali.

Grazie alle acute osservazioni dei minatori, le tracce sono state trovate e ora sappiamo di più sugli animali giurassici nel continente. Ci sono buone probabilità che sotto di noi si nascondano altri tesori fossili, che attendono di essere scoperti. Questa particolare scoperta colma la lacuna riguardo alla nostra conoscenza dei dinosauri australiani.

Altre tracce di dinosauri sono state scoperte in altri stati australiani, ma la maggior parte proveniva da specie di dinosauri erbivori. L'attuale scoperta si aggiunge alla nostra lista dei migliori dinosauri predatori che vivevano nell'antica Australia.

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.