La balena Beluga salvata dalla Senna è stata eutanasia in transito

58

In un recente aggiornamento delle autorità francesi martedì, hanno annunciato che una balena Beluga di 13 piedi è stata recuperata con successo dopo essere rimasta bloccata per oltre una settimana sulla riva francese della Senna, tuttavia la creatura è morta durante il trasporto di ritorno nell’oceano.

Ha salvato la balena Beluga

(Foto: Foto di JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP via Getty Images)
TOPSHOT – I soccorritori tirano su una rete dopo aver salvato una balena beluga arenata nella Senna per portarla su un camion per guidarla verso Ouistreham (Calvados), a Notre Dame de la-Garenne, nel nord della Francia, il 10 agosto 2022.

Gli investigatori hanno ora verificato che una balena beluga si è ripresa dopo essere rimasta bloccata nel letto della Senna in Francia è morta a metà strada verso il mare.

Dal 2 agosto, la balena è stata effettivamente intrappolata nella barriera della falda freatica a St.-Pierre-La-Garenne, che si trova a circa 45 miglia a nord-ovest di Parigi. Secondo le organizzazioni per la conservazione della natura che esaminano il problema, le sue condizioni sono peggiorate quando ha rifiutato il ripascimento, ha aggiornato la CNN.

La balena, che pesava circa 1.800 libbre, era sottopeso di almeno 800 libbre e quando i controlli veterinari non hanno indicato alcuna azione gastrointestinale. gli individui responsabili della creazione e del mantenimento dei nutrienti nel Beluga tutto bianco sabato nell’aspettativa di recuperare il suo desiderio di mangiare e vigore. Lunedì, le autorità lo hanno segnalato come cosciente anche se a malapena si nutre.

Come riportato da Reuters, i soccorsi hanno richiesto ben oltre 80 equipaggi di emergenza e 6 ore per liberare la creatura da detta barriera, a seguito delle quali è stata trasportata su un battello fluviale e sottoposta a esame clinico.

Gli esperti erano preoccupati per gli sconcertanti cambiamenti nella dieta dell’animale, quindi hanno deciso di sopprimerlo poco dopo. I rappresentanti dell’Agenzia per la prevenzione e l’emergenza incendi della contea di Essonne hanno annunciato la sua scomparsa in un discorso televisivo.

Mentre il 10 agosto 2022, i paramedici e il personale di una squadra specializzata di soccorso e risposta elaborano una rete per aiutare a salvare una balena beluga che si era aggirata nel Canale della Senna in Francia.

Il motivo per cui il Beluga ha viaggiato più in alto o uguale alla Senna non è chiaro. Dopo essere stato spostato dal suo gruppo, un ospite intermedio, popolarmente noto come orca assassina, è riuscito a risalire a nuoto la Senna a maggio. Sebbene le autorità non siano riuscite a convincerlo a tornare nell’oceano, è morto naturalmente.

Leggi anche: I cadaveri trovati a Lake Mead sono diventati “insaponati” mentre i livelli dell’acqua diventano i più bassi di sempre

Balena intrappolata Il suo fiume

Florence Ollivet-Courtois, veterinaria dei servizi di emergenza e recupero, ha scherzato in un’intervista a USA Today che durante il viaggio gli specialisti hanno notato un peggioramento delle sue condizioni, soprattutto nel suo consumo di ossigeno, e i ricercatori hanno avuto modo di osservare che l’essere vivente era in anossia – cioè, non adeguatamente aerato – quindi questa creatura vivente era molto angosciata e i ricercatori hanno concluso che non aveva senso iniziare a rilasciarla e quindi i ricercatori hanno dovuto andare avanti con il suo suicidio assistito.

I veterinari inizialmente prevedevano che la balena potesse essere trasferita in Normandia e poi riposta nell’oceano. Secondo gli esperti, pesava circa 800 chilogrammi (1.764 libbre), anche se forse avrebbe potuto misurare circa 1.200 chili (2.646 libbre).

Le aree artiche e subartiche sono l’ambiente nativo del beluga. Mentre la comunità più nota è situata nello spartiacque di San Lorenzo in Quebec, Canada, la concentrazione più vicina al confine francese è a Svalbard, un’isola norvegese a 1.900 miglia dalla Senna.

Nessuno ha mai capito come sia rimasto intrappolato il beluga, ma come riportato dal WWF, l’esaurimento della temperatura oceanica nelle aree artiche sta consentendo un aumento del commercio, il bracconaggio e varie attività antropogeniche, compromettendo le capacità di comunicazione delle balene e apportando modifiche. Anche la ricerca di nutrimento e compagni sta diventando sempre più difficile per la creatura.

Numerosi taxa di mammiferi oceanici sono stati rilevati in Francia nella storia attuale, molto più lontani dalla loro dimora naturale. Secondo il mazzo di osservazione francese Pelagis, che si concentra sulla ricerca di creature marine, le potenziali cause comprendono lo stato fisiologico, la maturità, le difficoltà relazionali e le circostanze ecologiche, tra le molte altre, Yahoo News ha recentemente trattato in un rapporto.

Articolo correlato: Inquietante squilibrio: la maggior parte delle tartarughe marine si trasforma in femmine a causa del cambiamento climatico

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.