La campagna per gli animali di Animal Equality

135

L’allevamento industriale è un sistema rotto in cui gli interessi e i bisogni degli animali sono stati completamente cancellati. Hanno bisogno del tuo aiuto per cambiare per sempre questo crudele sistema alimentare.

Nei 16 anni di campagna a favore degli animali di Animal Equality, abbiamo indagato su più di 800 allevamenti e macelli in tutto il mondo che hanno portato alla chiusura di allevamenti, condanne per crudeltà verso gli animali e milioni di persone che vengono a conoscenza del trattamento degli animali nella carne, nelle uova e nei prodotti lattiero-caseari industrie. Abbiamo convinto le aziende alimentari ad eliminare alcune delle loro peggiori pratiche, come confinare galline e maiali in gabbia per tutta la vita o eliminare gli abusi estremi per i polli.

Il nostro lavoro continua in tutto il mondo per creare un mondo in cui tutti gli animali siano rispettati e protetti.

Animal Equality lavora da oltre 15 anni per porre fine alla crudeltà nei confronti degli animali d’allevamento; attraverso le nostre indagini, il lavoro educativo e gli sforzi con aziende e legislatori, abbiamo avuto un impatto su centinaia di milioni di animali in tutto il mondo. Ci impegniamo a creare un mondo in cui l’allevamento intensivo appartenga alla storia.

Sharon Núñez, Presidente di Animal Equality

Cosa sono gli allevamenti intensivi?

Oggi, ci sono circa 25.000 allevamenti intensivi negli Stati Uniti che ospitano circa 1,6 miliardi di mucche, maiali, polli e galline. Negli Stati Uniti, il novantanove per cento di tutti gli animali allevati per il cibo vive negli allevamenti intensivi.

Le aziende allevano, allevano e uccidono animali il più rapidamente possibile per produrre carne, uova e latticini a buon mercato. Sfortunatamente, questo significa che mucche, maiali, polli e altri animali sono visti e trattati come nient’altro che prodotti in una catena di montaggio in fabbrica.

Maiali e galline nati negli allevamenti intensivi trascorreranno la loro breve vita stipati strettamente insieme in piccole casse e gabbie mentre i polli vengono stipati a decine di migliaia in capannoni con spazio appena sufficiente per muoversi. Non calpesteranno mai l’erba e sentiranno solo il sole sui loro volti mentre si dirigono verso il macello.

L’allevamento industriale è un sistema rotto in cui gli interessi e i bisogni degli animali sono stati completamente cancellati. Hanno bisogno del tuo aiuto per cambiare per sempre questo crudele sistema alimentare.

La sofferenza degli animali negli allevamenti intensivi

Quando si tratta di animali da allevamento, la crudeltà esiste in ogni settore.

Negli allevamenti di suini, i suinetti vengono mutilati facendosi tagliare la coda, i testicoli e i denti senza antidolorifici o anestesia. Le madri maiali sono intrappolate in casse così piccole che non possono nemmeno girarsi.

Le galline usate per le loro uova sono confinate in piccole e sterili gabbie di metallo, incapaci nemmeno di aprire le ali o impegnarsi in qualcosa di naturale e confortante per loro.

Dal momento che i pulcini maschi non depongono le uova, vengono smaltiti come spazzatura, soffocati a morte o messi in grandi tritacarne industriali mentre sono ancora completamente coscienti.

I polli sono stati allevati selettivamente per raggiungere un peso anormale così velocemente che spesso sviluppano problemi articolari e scheletrici e hanno dolore cronico. Alcuni muoiono anche prematuramente a causa di insufficienza d’organo, attacchi di cuore o non essere in grado di raggiungere cibo e acqua.

Nell’industria lattiero-casearia, le mucche vengono impregnate artificialmente dai lavoratori per mantenere il flusso della produzione di latte. I vitelli appena nati vengono separati dalle loro madri poco dopo la nascita.

I pesci vengono uccisi per essere gasati, fulminati o decapitati oppure vengono lasciati morire per soffocamento se lasciati fuori dall’acqua troppo a lungo.

Per fare il “foie gras”, anatre e oche vengono alimentate forzatamente tre volte al giorno con lunghi tubi di metallo per ingrandire in modo innaturale il loro fegato.

All’interno del macello, gli animali vengono spesso storditi in modo improprio prima di essere uccisi, lasciandoli pienamente consapevoli dell’orrore che stanno vivendo.

Allevare e uccidere animali per ottenere carne, uova, latticini e altri prodotti provoca enormi sofferenze agli animali che sono sensibili e intelligenti come i cani e i gatti con cui condividiamo le nostre case.

Cosa ha fatto finora Animal Equality?

Dalle nostre prime indagini in Europa nel 2007 che hanno ottenuto un’ampia copertura mediatica e importanti condanne contro chi abusa di animali, Animal Equality ha ottenuto cambiamenti significativi per gli animali d’allevamento in tutto il mondo.

Le nostre indagini in India hanno portato a raccomandazioni del governo all’intero settore e al divieto di pratiche più crudeli come la vendita di foie gras. In Messico, Animal Equality ha introdotto leggi che rendono la crudeltà sugli animali d’allevamento un crimine e negli Stati Uniti abbiamo sostenuto gli sforzi per vietare le gabbie nei principali stati, aiutando a superare la Prop 12 in California e la Domanda 3 in Massachusetts. Queste leggi non solo vietano le gabbie, ma anche la vendita di prodotti che provengono da animali confinati in gabbie in entrambi gli stati. Nel 2021, abbiamo calcolato che i nostri sforzi hanno avuto un impatto diretto su circa 229 milioni di animali.

Abbiamo ottenuto importanti cambiamenti per gli animali e ci impegniamo a porre fine all’allevamento intensivo attraverso le nostre iniziative aziendali, legislative ed educative.

Come posso aiutare a porre fine all’allevamento intensivo?

Hai già iniziato!

Ogni volta che condividi le nostre notizie e le indagini sui social media, firmi le nostre petizioni e fai una donazione per alimentare il lavoro dei nostri coraggiosi investigatori, stai contribuendo a cambiare il futuro degli animali. E ogni volta che scegli di escludere la carne e altri prodotti animali dalla tua dieta, elimini direttamente gli abusi e le sofferenze degli animali.

Ogni volta che firmi una petizione per chiedere il divieto delle gabbie o porre fine alla vendita e alla produzione di un prodotto crudele come il foie gras, stai aiutando a eliminare alcuni dei peggiori abusi sugli animali negli allevamenti intensivi. Ora è il momento di farlo porre fine all’allevamento industriale.

Ed è per questo che abbiamo bisogno del tuo aiuto ora più che mai. Perché l’entità di ciò che stiamo cercando di realizzare è enorme.

Firma e condividi la nostra petizione.

I firmatari di questa petizione solleciteranno le aziende e i legislatori a cambiare le loro politiche e ad attuare leggi per cambiare il sistema alimentare statunitense.

Un mondo migliore per gli animali è possibile e inizia da te.