La mancanza di diversità genetica nelle lontre potrebbe ostacolare gli sforzi di conservazione nel Regno Unito

58

Nonostante gli sforzi di conservazione, l’attuale salute genetica, o la mancanza di diversità genetica, delle lontre nel Regno Unito potrebbe mettere in pericolo la specie, secondo un lungo studio del The Otter Project dell’Università di Cardiff.

Il team ha tracciato per la prima volta il modello in evoluzione della genetica delle lontre analizzando i dati che coprono due decenni.

Mancanza di diversità genetica

Hanno scoperto un ritardo di recupero genetico anche se il numero della popolazione di lontre si era ripreso in tutto il Regno Unito dopo un calo del numero durante la metà del 20° secolo.

Si prevedeva che la diversità genetica dei mammiferi sarebbe aumentata man mano che la popolazione aumentava e i gruppi precedentemente dispersi si ricollegavano.

Nonostante il movimento tra i siti di nidificazione delle lontre, l’ultima ricerca rivela che la popolazione del Regno Unito manca di diversità genetica, rendendola suscettibile alle malattie e mettendo a repentaglio gli sforzi di conservazione.

La dottoressa Nia Thomas, l’autrice principale dello studio della School of Biosciences dell’Università di Cardiff, ha affermato che nel Regno Unito le lontre sono state a lungo elogiate come un successo nella conservazione.

Tuttavia, il loro studio ha sottolineato che è fondamentale evitare di diventare compiacenti riguardo al recupero della lontra perché i risultati genetici dipingono un quadro diverso.

Le lontre nel Regno Unito non si sono ancora ricollegate geneticamente.

Notevole diminuzione delle popolazioni di lontra

Thomas ha inoltre affermato che è essenziale comprendere cosa ha causato questo e come la miscelazione genetica può essere limitata.

Per determinare se questa mancanza di diversità genetica nella popolazione delle lontre cambierà, sono necessari ulteriori studi.

Recenti sondaggi, come il declino della popolazione di lontre, sono stati rilevati dal National Otter Survey Wales.

La dottoressa Elizabeth Chadwick, a capo del progetto Otter presso l’Università di Cardiff, ha affermato che questo è motivo di preoccupazione perché, oltre ad essere uno dei mammiferi più amati della Gran Bretagna, le lontre servono anche come monito sulle condizioni dei sistemi di acqua dolce che anche gli esseri umani e altri animali selvatici fanno affidamento.

I risultati dello studio presentano un quadro preoccupante e attirano l’attenzione su un elemento cruciale della ripresa della popolazione.

Secondo Chadwick, il coautore dello studio, ha anche dimostrato come le informazioni genetiche siano cruciali per il monitoraggio della conservazione in modo da poter valutare la potenziale vulnerabilità delle popolazioni.

Leggi anche: I funzionari contemplano il destino della famosa lontra marina dopo il furto della tavola da surf

Il progetto Otter all’Università di Cardiff

The Otter Project è un progetto di ricerca sulla sorveglianza ambientale svoltosi a lungo termine presso l’Università di Cardiff.

Per valutare la malattia, i contaminanti e la biologia della popolazione delle lontre in tutto il Regno Unito, la ricerca dipende dal pubblico in generale e anche dalle autorità per segnalare eventuali lontre trovate morte, ha riferito Phys Org.

Lo studio, di Thomas, Chadwick e dei loro colleghi, è stato recentemente pubblicato sulla rivista Evolutionary Applications.

Lontre in Gran Bretagna

Secondo la Mammal Society, precedentemente comune in Gran Bretagna, le lontre sono una specie semi-acquatica solitaria.

Negli anni ’70, le lontre erano per lo più limitate alla Scozia, in particolare alla costa nord-occidentale e alle isole, al Galles occidentale, al West Country e ad alcune aree dell’East Anglia, sebbene fossero ancora diffuse e comuni in Irlanda.

I pesticidi con organoclorurati sono responsabili di questo declino.

Le lontre sono rientrate in molte aree da quando l’uso di queste sostanze chimiche è stato interrotto, in particolare nell’Inghilterra occidentale e settentrionale.

Articolo correlato: Declino della popolazione di lontre del Galles legato all’inquinamento dei fiumi

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.