La popolazione di tartarughe verdi che nidificano nella laguna di Cipro è aumentata negli ultimi anni

79

Negli ultimi anni si è assistito a un aumento del numero di tartarughe verdi che nidificano a Cipro, ma una nuova ricerca rivela che questo recupero dipende fortemente da una laguna egiziana dove si nutrono molte tartarughe.

Una specie in via di estinzione, le tartarughe verdi trascorrono la maggior parte della loro vita in cerca di cibo in un luogo, ma tornano sulla spiaggia dove hanno partorito per deporre le uova.

L’Università di Exeter e la North Cyprus Society for the Protection of Turtles (SPOT) hanno condotto un nuovo studio in cui hanno rintracciato e etichettato le femmine che deponevano le uova in importanti colonie (spiagge di riproduzione) a Cipro. Hanno scoperto che il 74% di queste femmine si nutriva nel lago Bardawil in Egitto.

Laguna egiziana vitale per le tartarughe di Cipro

(Foto: YURI CORTEZ/AFP via Getty Images)

Lo studio ha scoperto che il numero di nidi è quasi triplicato dall’inizio degli anni ’90; tuttavia, le popolazioni di tartarughe sono vulnerabili se le condizioni in alcuni siti di alimentazione, in particolare il lago Bardawil, cambiano a causa della loro dipendenza da esso, secondo ScienceDaily.

Secondo il dottor Robin Snape del Center for Ecology and Conservation presso il Penryn Campus di Exeter in Cornovaglia, le tartarughe di Cipro hanno cercato cibo nel lago Bardawil in numero maggiore dal 2010 circa. Questo aumento può essere attribuito al monitoraggio delle tartarughe da Cipro.

Il numero di tartarughe adulte che si nutrono vicino a Cipro e in Turchia è diminuito allo stesso tempo, probabilmente a causa di un’elevata cattura accessoria di tartarughe (cattura accidentale) nelle attività di pesca locali.

La protezione dei siti di nidificazione a Cipro e le circostanze del lago di Bardawil sembrano essere le cause principali dell’aumento complessivo del numero di nidi.

Il lago potrebbe eventualmente riempirsi fino alla sua capacità massima, a quel punto la crescita della popolazione di tartarughe verdi potrebbe arrestarsi.

Le tartarughe e altre forme di vita marina possono nuotare dentro e fuori dal lago Bardawil, una laguna con un’apertura artificiale che conduce all’oceano.

Sebbene sia stato originariamente costruito come un luogo di pesca negli anni ’50, le tartarughe verdi adulte, che possono crescere fino a superare il metro di lunghezza e pesare più di 100 chilogrammi, ora lo trovano un habitat ideale per le alghe.

L’ultima ricerca ha rintracciato 19 tartarughe femmine che stavano nidificando in importanti colonie nella penisola di Karpaz a Cipro utilizzando l’etichettatura satellitare a lungo termine.

Una tartaruga ha percorso la distanza più lunga mai registrata per una tartaruga verde mediterranea, percorrendo 1.500 miglia (2.400 km) fino all’isola di Djerba in Tunisia, mentre la maggior parte delle tartarughe si è diretta verso il lago Bardawil.

Il numero medio annuo di nidi è aumentato da 186 a 554 rispetto alle medie dei conteggi dei nidi triennali più vecchi (1993-1995) e ai conteggi dei nidi condotti nell’ambito di questo studio (2017-2019).

Leggi di più: Tartarughe dal guscio molle cinesi invasive trovate nelle Filippine, gli esperti di biodiversità iniziano a preoccuparsi

Le tartarughe ferite vengono rimesse in mare

A seguito delle necessarie cure mediche, due tartarughe marine verdi (Chelonia mydas) ferite dalle eliche di una barca durante l’estate sono state restituite al loro ambiente naturale, ha annunciato mercoledì il dipartimento della pesca e della ricerca marina del ministero dell’agricoltura, secondo CyprusMail.

Afrodite, una giovane tartaruga marina verde, e Anastasia, una tartaruga marina verde adulta, sono state “restituite sane al mare a cui appartengono”, ha affermato il dipartimento in un post sui social media.

La tartaruga di medie dimensioni “Aphrodite”, che pesa 14,4 kg ed è lunga 49 cm e larga 45,5 cm, è stata scoperta dalle scuole di immersione a Protaras dopo essere stata colpita da un’elica di una barca.

Il 25 agosto 2022, la tartaruga è stata consegnata al Centro di ricerca sull’acquacoltura marina di Cipro (CyMARC) a Meneou, Larnaca, che gestisce anche un centro per il primo soccorso e la riabilitazione delle tartarughe marine.

Un veterinario ha eseguito un intervento chirurgico su “Afrodite” lì, dove ha ricevuto cure approfondite per più di due mesi.

L’elica di una barca ha colpito anche “Anastasia”, una grande tartaruga lunga 92 cm e larga 85 cm e del peso di circa 100 kg, scoperta dai ranger del parco su una spiaggia di Polis Chrysochous.

Il 28 agosto 2022, la tartaruga è stata trasferita al CyMARC, dove ha trascorso più di due mesi in terapia intensiva.

Articolo correlato: Gigante sottomarino [Photos]: La bocca più spaventosa del mondo appartiene a una tartaruga

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.