L’aumento delle temperature aumenta il suono di avviso di un gambero che scatta

88

Gli scienziati hanno verificato le loro prime scoperte secondo cui il suono dello schiocco dei gamberetti, un minuscolo crostaceo diffuso negli ambienti marini costieri temperati e tropicali di tutto il mondo, aumenta quando le temperature aumentano.

Scattare gamberetti

(Foto: Dawid con Unsplash)

I crostacei noti come gamberetti azzannatori si trovano sia negli oceani tropicali che in quelli artici. Questi gamberetti possono raggiungere una lunghezza di 5 cm (2 pollici) e la loro tipica tonalità è verde sporco.

Un artiglio notevolmente più grande dell’altro è il loro tratto fisico più distintivo, secondo Discovery Of Sound Of The Sea.

La caratteristica più notevole dello schiocco di gamberetti è questo artiglio. Per stordire il cibo, respingere i predatori e connettersi con gli altri, un gambero che si azzanna chiude rapidamente l’artiglio, emettendo un forte schiocco.

La rapida apertura e chiusura dell’artiglio più grande fa scoppiare una bolla, che crea suono.

La contrazione muscolare dell’artiglio espanso lo costringe a chiudersi così rapidamente che l’acqua cavita e forma una bolla di vapore. La disintegrazione della bolla genera suono.

A causa dell’enorme calore e pressione all’interno della bolla, gli scienziati hanno anche scoperto che la luce si forma quando la bolla si rompe.

L’unica specie nota per utilizzare questa tecnica di cavitazione per emettere suoni è Alpheus heterochaelis. In alcune parti del pianeta, il suono combinato di grandi gruppi di gamberetti che schioccano è così comune da ostacolare la ricerca e le comunicazioni subacquee.

Leggi di più: Gli oceani silenziosi minacciano le popolazioni ittiche mondiali, affermano i ricercatori

Il segnale di avvertimento viene dal gambero azzannante

Nella prima indagine di questo tipo, secondo gli ecologi marini dell’OMS Ashlee Lillis e T. Aran Mooney, l’aumento delle temperature e l’intensità e la frequenza del suono prodotto da due tipi di gamberetti azzannatori erano chiaramente correlati, secondo ScienceDaily.

Questa scoperta ha ramificazioni per la comunicazione e la navigazione sottomarina sia umana che animale. Anche gli ecoscandagli e il sonar della nave sono influenzati dai continui rumori di scoppiettii creati dallo schiocco dei gamberetti, che ricordano il suono della pancetta fritta.

Questi rumori sono così forti e coprono uno spettro acustico così ampio. Secondo la ricerca, balene e delfini possono usare il suono dei gamberetti che schioccano per aiutarli a trovare la strada lungo la riva. Inoltre, è noto che una varietà di paesaggi sonori attira pesci, crostacei e larve di corallo in aree di insediamento adatte.

Secondo Lillis, ricercatrice ospite dell’OMS e scienziato principale presso Sound Ocean Science, questi gamberetti sono i produttori di suoni più comuni nell’oceano e ora hanno la prova che la temperatura ha un’influenza significativa sul loro comportamento e sull’intero paesaggio sonoro.

Lillis ha esaminato le registrazioni di gamberetti azzannati da una barriera corallina di ostriche al largo della costa della Carolina del Nord e ha scoperto che per ogni grado Celsius di variazione di temperatura, sia il volume che la frequenza dello schiocco aumentavano rispettivamente di 1-2 decibel e del 15-60 percento.

Testata in un ambiente di laboratorio controllato, Lillis ha scoperto che la frequenza degli scatti aumentava di oltre il doppio a temperature dell’acqua da 68F (20C) e 86F (30C), con alcune variazioni in base al periodo dell’anno o al gruppo sociale dei gamberetti.

Non è ancora chiaro se i gamberetti alla fine si adatteranno o se l’aumento dello schiocco influenzerà la loro fisiologia o persino l’ambiente a lungo termine perché gli esperimenti hanno imitato solo gli impatti di una breve ondata di calore.

Sebbene sia noto da tempo che la temperatura influisce sul comportamento dei crostacei, Mooney sostiene che un’implicazione significativa e talvolta ignorata del cambiamento climatico è l’impatto del riscaldamento dell’acqua sull’intero paesaggio sonoro marino.

Articolo correlato: Gamberetti azzannati: le abitudini rumorose indicano la salute della barriera corallina, spettacoli di studio

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.