Le comunità agricole tradizionali coesistono con i castori

158

Costruendo dighe e rifugi, i castori sono considerati ingegneri dell’ecosistema. Le loro dighe aumentano i livelli dell’acqua, rallentano la velocità dell’acqua e cambiano la direzione dell’acqua, il che può aumentare le dimensioni delle zone umide, migliorare la fauna selvatica e la diversità vegetale, migliorare la qualità dell’acqua e mantenere stabili le temperature dell’acqua. Gli stagni di castori forniscono l’habitat per pesci d’acqua dolce, uccelli migratori, anfibi e altre specie delle zone umide.

Cosa importante per il caldo e secco sud-ovest, i castori possono svolgere un ruolo significativo nell’affrontare il cambiamento climatico e la crisi della biodiversità. Ma a volte i castori possono anche causare problemi agli irrigatori e ai proprietari di immobili. Tuttavia, ci sono soluzioni che consentono agli esseri umani di coesistere con questo ingegnere peloso.

Immagine

Chris Canipe

Nel New Mexico settentrionale, gli agricoltori tradizionali di origine spagnola, messicana e nativa americana vivono in una situazione di stallo con i castori da almeno 400 anni. Le acequias comunitarie, canali di ingegneria storica che portano il deflusso della neve o l’acqua del fiume a campi lontani, sono le più antiche istituzioni di gestione dell’acqua di origine europea negli Stati Uniti. Queste agronomie irrigate risalgono all’epoca del primo insediamento degli spagnoli durante la fine del XVI secolo e alcune anche alle precedenti comunità di nativi americani. Gli irrigatori governano in comune le acequias, con precedenti e tradizioni locali, condividendo equamente l’acqua durante i periodi di scarsità.

Nel 2021, Defenders of Wildlife ha avviato un programma di condivisione dei costi per aiutare a pagare i costi associati alla convivenza dei castori nel New Mexico settentrionale. L’obiettivo del programma è incoraggiare la convivenza pacifica con i castori assistendo le comunità con la progettazione e il finanziamento di progetti che riducano gli impatti negativi dei castori.

La contea di Santa Fe, che gestisce lo spazio aperto Los Potreros nella tradizionale comunità agricola ispanica di Chimayo, ci ha contattato dopo che i castori si sono recentemente trasferiti nella proprietà. In quanto comunità che fa affidamento sull’acqua per la sopravvivenza, gli agricoltori si preoccupano dell’attività dei castori che blocca i loro fossi e abbatte alberi di valore. Sono anche preoccupati che gli stagni di castori possano allagare le strade di accesso e i cortili vicini se non adeguatamente mitigati.

Immagine

NPS

In collaborazione con la contea e l’organizzazione no-profit locale Rio Grande Return, Defenders sta ascoltando le esigenze degli agricoltori e progettando un sistema di dispositivi per il flusso di stagni e barriere che consentiranno alla comunità di mantenere il suo sistema secolare di agricoltura sostenibile, pur consentendo presenza di castori e ripristino della biodiversità. Il design consentirà all’acqua di fluire attraverso la colonia di castori, rallentandola e conservandola per i mesi estivi secchi. Le barriere impediranno ai castori di bloccare le porte dei fossati, garantendo il flusso d’acqua come previsto. Ci auguriamo che questa collaborazione migliori il rapporto tra la comunità e i castori nelle aree circostanti la proprietà della contea.

La convivenza con la fauna selvatica è parte integrante della missione di Defenders di proteggere tutti gli animali selvatici e le piante autoctone nelle loro comunità naturali. Lavorare a terra, con persone in comunità che condividono terra, acqua e aria con la fauna selvatica, è uno dei modi più efficaci per ottenere risultati positivi per l’uomo e la fauna selvatica. Siamo fiduciosi che la nostra partnership con la contea di Santa Fe, il Rio Grande Return e le tradizionali comunità agricole del New Mexico genererà una relazione sana e felice per i prossimi 400 anni.