Le popolazioni di pesci e cozze del fiume Roanoke vengono monitorate per una ripresa continua

203

Le dighe idroelettriche sono fondamentali per la produzione di elettricità, ma anche il flusso naturale di un fiume è alterato e l’accesso all’habitat a monte, vitale per le specie ittiche migratorie, è limitato.

Una porzione del fiume Roanoke che era stata interrotta per cinquant’anni ha avuto il suo flusso ripristinato diciotto anni fa da NOAA Fisheries e partner.

La popolazione di pesci residenti, in particolare l’anguilla americana, è in costante aumento qui, secondo il monitoraggio a lungo termine.

Anche i mitili d’acqua dolce, in particolare le specie estremamente fragili, stanno iniziando a prosperare. È interessante pensare che l’inaspettato aumento di queste popolazioni di mitili possa essere correlato alle anguille americane.

La diga delle rapide di Roanoke

(Foto: Gabor Koszegi)

Nel 1955 fu costruita la diga di Roanoke Rapids.

Da allora, la maggior parte dei flussi a valle è stata instradata attraverso un condotto che trasporta l’acqua lontano dalla centrale dagli operatori della diga, come da NOAA.

Ciò ha impedito al fiume di fluire attraverso un’area di 331 acri vicino al canale, che in seguito divenne noto come il tratto bypassato.

A Dominion Energy è stata concessa una nuova licenza dalla Federal Energy Regulatory Commission nel 2004 per eseguire il progetto idroelettrico.

Al fine di migliorare il passaggio dei pesci alla diga in quel momento, NOAA Fisheries e collaboratori hanno chiesto che il flusso fosse ripristinato nel tratto bypassato.

L’habitat forestale di latifoglie più grande e meno colpito è ancora presente nell’area medio-atlantica nella pianura alluvionale del fiume Roanoke.

Mentre la parte inferiore del fiume Roanoke ospita vaste foreste di cipressi calvi e paludi di tupelo d’acqua, la parte centrale è caratterizzata da foreste alluvionali e paludi posteriori, secondo The Nature Conservancy.

Più di 200 diverse specie di uccelli possono essere trovate nel fiume Roanoke, che ospita un’ampia varietà di altre piante e animali.

Specie di piante e animali si sono adattate alle inondazioni del fiume Roanoke nel corso di migliaia di anni.

Tuttavia, tre dighe, tra cui John H. Kerr, Gaston e Roanoke Rapids, situate vicino al confine tra Virginia e Carolina del Nord, hanno modificato drasticamente il fiume negli ultimi 50 anni.

In ottemperanza ai requisiti della nuova licenza, nel 2005 Dominion Energy ha ripristinato il flusso nel tratto bypassato.

Gli operatori scaricano un flusso continuo minimo sopra lo sfioratore della diga e nel bacino per sostenere i flussi a valle durante tutto l’anno.

Inoltre rilasciano flussi extra fino a tre volte il minimo in determinati periodi dell’anno. Ciò facilita i movimenti a monte delle specie di pesci anadromi, in particolare per l’alosa americana, l’aringa di fiume e lo storione.

Solo quando la diga sta sgorgando attivamente acqua, il tratto bypassato può sperimentare flussi più elevati paragonabili alle condizioni naturali del fiume.

Ciò si verifica a causa di inondazioni fluviali, flussi maggiori dalle dighe a monte o manutenzione del progetto. Queste sostanziali inondazioni si verificano spesso numerose volte durante l’anno.

Leggi anche: Secondo uno studio, l’aumento del livello del sale nei fiumi d’acqua dolce causa la perdita di biodiversità

Fiorente specie nella diga

In ottemperanza ai requisiti della nuova licenza, nel 2005 Dominion Energy ha ripristinato il flusso nel tratto bypassato.

Gli operatori scaricano un flusso continuo minimo sopra lo sfioratore della diga e nel bacino per sostenere i flussi a valle durante tutto l’anno.

Inoltre rilasciano flussi extra fino a tre volte il minimo in determinati periodi dell’anno. Ciò facilita i movimenti a monte delle specie di pesci anadromi, in particolare per l’alosa americana, l’aringa di fiume e lo storione.

Solo quando la diga sta sgorgando attivamente acqua, il tratto bypassato può sperimentare flussi più elevati paragonabili alle condizioni naturali del fiume.

Ciò si verifica a causa di inondazioni fluviali, flussi maggiori dalle dighe a monte o manutenzione del progetto. Queste sostanziali inondazioni si verificano spesso numerose volte durante l’anno.

Le popolazioni di cozze d’acqua dolce sono aumentate in modo significativo quasi due decenni dopo. Poiché pascolano sui filtri, le cozze sono fondamentali per preservare la qualità dell’acqua nei sistemi fluviali naturali.

Dallo studio precedente del 2016, le popolazioni di alcune specie di mitili sono aumentate di oltre dieci volte.

La specie di cozza più diffusa nell’area è ora la lancia settentrionale, che i funzionari delle risorse della Carolina del Nord classificano come “molto rara”.

Possibili contributori all’inaspettato aumento delle popolazioni di mitili includono le anguille americane. Le branchie delle anguille vengono utilizzate dalle larve di cozze per spostarsi in nuovi ambienti.

Un’ulteriore prova che l’iniziativa ha avuto un buon effetto sul fiume Roanoke può essere vista nell’aumento dell’abbondanza di cozze d’acqua dolce.

Sottolinea inoltre l’importanza dell’osservazione continua nella valutazione dell’efficacia delle iniziative di restauro.

Articolo correlato: Le microplastiche indugiano nei fiumi per anni prima di inquinare gli oceani, rivela una ricerca allarmante

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.