Le vite torturate degli elefanti del tempio in India

0
131

Sangita Iyer è addolorato per le condizioni di tortura degli elefanti del tempio in India ed è in missione per salvarli. A tal fine, ha scritto il documentario Gods in Shackles per cercare di portare la difficile situazione dei poveri elefanti all’attenzione del mondo.

(Foto: Pixabay)
Sangita Iyer è addolorato per le condizioni di tortura degli elefanti del tempio in India ed è in missione per salvarli. A tal fine, ha scritto il documentario Gods in Shackles per cercare di portare all’attenzione del mondo la difficile situazione dei poveri elefanti.

Tortura e sottomissione

Iyer dice che molti di questi animali avevano ferite terribili sui fianchi, sangue che colava dalle caviglie e massicci tumori da catene pesanti che tagliavano la loro pelle. Molti degli elefanti sono anche ciechi.

La loro impotenza ha spezzato il cuore di Iyer.

Antica tradizione del tempio

Le tradizioni buddiste e indù venerano gli elefanti. Monasteri e templi li hanno usati per compiti sacri per secoli. I loro devoti cercano le loro benedizioni e la reputazione di alcuni elefanti sopravvive persino alle loro vite.

Secondo Iyer, le persone si riuniscono e piangono quando muoiono gli elefanti del tempio. Gli animali vengono torturati a morte quando sono vivi e quando muoiono a causa di questi abusi, le persone accendono lampade per piangere lacrime finte.

Gli elefanti del tempio possono essere trovati nei templi di tutto il mondo. Tuttavia, sono particolarmente importanti in Kerala, dove si trova circa un quinto di tutti i circa 2.500 elefanti in cattività in tutta l’India. Il tempio di Guruvayur possiede oltre 50 elefanti.

Attività redditizia

Gli elefanti cerimoniali portano molte entrate. Secondo Iyer, alcuni di loro possono guadagnare 10.000 dollari USA in un singolo festival, pagati dagli organizzatori del festival, dai proprietari e dai negozi locali.

L’elefante in cattività più alto dell’Asia, Thechikottukavu Ramachandran, è tra i più famosi. Come lo chiamano affettuosamente i suoi fan, Raman ha già 56 anni ed è in parte cieco, ma continua ad essere l’attrazione principale della parata annuale degli elefanti Thrissur. Ha molti fan e ha persino una voce su Wikipedia, video di YouTube e pagine di fan su Facebook.

Raman era già impazzito molte volte, apparentemente per lo stress. L’anno scorso ha ucciso due persone, il che ha spinto le autorità a vietare agli elefanti del tempio di partecipare alle feste. Tuttavia, dopo le veementi proteste di alcuni ambienti, hanno revocato il divieto.

Condizioni deplorevoli

Quando Iyer ha visto per la prima volta gli elefanti senza vestiti o ornamenti cerimoniali nel 2013, è rimasta devastata. Dice che gli elefanti sono inchinati alla sottomissione con catene feroci appuntite, ami da toro e lunghi sondaggi appuntiti che colpiscono le loro articolazioni e causano un forte dolore.

Ha anche raccontato il destino di Ramabadran, le cui condizioni erano così spaventose che avrebbe dovuto essere soppresso. Tuttavia, è stato sfruttato a morte. Iyer dice che l’elefante aveva una proboscide paralizzata, che gli impediva di mangiare o bere.

Torturato dai templi

Secondo gli esperti, i templi hanno imposto restrizioni per evitare che le condizioni fisiche e mentali degli animali vengano esaminate.

Secondo Raman Sukumar, esperto di elefanti asiatici dell’Indian Institute of Science, un tempio non potrebbe mai essere adatto agli elefanti perché sono altamente sociali e devono avere gruppi. Non dovrebbero mai vivere in condizioni solitarie nei templi.

Secondo Iyer, per assicurarsi che gli elefanti obbediscano ai loro conduttori o mahout, vengono sottoposti a un severo addestramento dai templi. Legano gli animali e li picchiano per tre giorni o quando i loro spiriti sono stati spezzati. Lo scopo è che obbediscano a qualunque cosa gli venga comandato di fare. Dice che diventano creature simili a zombi.

Cura adeguata e riabilitazione

Le autorità ora conducono campi di ringiovanimento o “vacanze” in Kerala e Tamil Nadu per dare riposo cerimoniale agli elefanti e visite mediche. Secondo il dottor Sukumar, i templi devono collaborare per creare strutture adeguate per il benessere degli elefanti.

Il governo del Kerala ha annunciato lo scorso anno che rafforzerà le regole degli elefanti in cattività, sebbene i progressi effettivi siano lenti. Secondo gli attivisti, anche i regolamenti esistenti non sono stati adeguatamente imposti.

Iyer dice che le autorità del tempio continuano a negare e sono riluttanti a cambiare le loro pratiche dannose in modo che le vite torturate degli elefanti del tempio in India continuino.