L’esperimento di modifica genetica trasforma accidentalmente adorabili criceti in creature rabbiose

33

I criceti non sono noti solo per essere morbidi e affettuosi, ma anche per la loro intelligenza sociale quando si tratta di interagire con la loro co-specie.

Essendo oggetto della maggior parte degli esperimenti, il criceto siriano è stato conosciuto come il “criceto sperimentale” o “criceto da laboratorio” come parte dei test sugli animali per il progresso scientifico.

Tuttavia, secondo quanto riferito, un nuovo studio negli Stati Uniti ha utilizzato una controversa tecnologia di modifica genetica che ha accidentalmente trasformato i socievoli criceti siriani in animali aggressivi “simili a mutanti”.

Gli scienziati nello studio sono rimasti sorpresi poiché il loro obiettivo sperimentale riportato era quello di aumentare il cameratismo e la socializzazione dei criceti.

Esperimento andato storto

(Foto: Foto di BERTHA WANG/AFP via Getty Images)

Usando la “controversa tecnologia CRISPR”, gli scienziati della Northwestern University di Evanston, Illinois, hanno accidentalmente trasformato i criceti siriani nei cosiddetti “mostri arrabbiati mutanti” o animali estremamente aggressivi come parte di un esperimento di modifica genetica andato storto, come descritto dal quotidiano britannico Metro.

Il suddetto studio è stato pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) il 5 maggio, dove i ricercatori della Northwestern University hanno esaminato un ormone di criceto chiamato vasopressina e il suo recettore Avpr1a.

Nel tentativo di migliorare il loro comportamento socievole, il team di ricerca ha tentato di rimuovere Avpr1a, che è stato segnalato come responsabile della regolazione di comportamenti come il lavoro di squadra, l’amicizia, il dominio e il legame.

Il professor H Elliot Albers, ricercatore capo dello studio, ha dichiarato di essere rimasto sorpreso dai risultati dell’esperimento.

Ciò è dovuto al fatto che stavano anticipando che eliminando l’attività della vasopressina, i criceti siriani ridurranno la loro aggressività e comunicazione sociale.

Tuttavia, il risultato è l’opposto di quello che gli scienziati si aspettavano, ha aggiunto Albers.

Leggi anche: I criceti importati dai Paesi Bassi scatenano l’epidemia di coronavirus a Hong Kong

Osservazioni sugli esperimenti

Nello studio, gli scienziati con sede negli Stati Uniti hanno osservato che i soggetti sperimentali mostravano alti livelli di comportamento aggressivo nei confronti dei loro compagni criceti dello stesso sesso.

Il comportamento mostrato include mordere, inseguire e immobilizzare quando i criceti geneticamente modificati sono esposti a quelli non aggressivi in ​​un ambiente neutro.

L’esperimento sottolinea che questo vale per tutti i criceti, indipendentemente dal sesso o dal genotipo.

A differenza dei topi, gli scienziati hanno scelto i criceti siriani per la loro organizzazione sociale, che ricorda quella degli umani.

A seguito dei risultati senza precedenti, l’autore principale ha riconosciuto la realtà che gli esseri umani hanno ancora una comprensione limitata quando si tratta del sistema che coinvolge vasopressina e Avpr1a.

Il topo da laboratorio: criceti siriani

Secondo uno studio pubblicato nella National Library of Medicine, il criceto siriano (Mesocricetus auratus) è un modello animale sperimentale comunemente usato.

Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche e fisiologiche uniche e complesse dei criceti.

A causa della loro identità prevalente di roditori convenzionali preferiti, i criceti siriani sono stati destinatari di varie iniziative a favore dei diritti degli animali e del benessere degli animali, che richiedono un trattamento umano degli animali.

Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha riferito che 98.296 criceti sono stati utilizzati per la sperimentazione, la ricerca, il test o l’insegnamento nel 2019, come citato dalla National Anti-Vivisection Society (NAVS) con sede a Chicago, Illinois.

Tra questi soggetti sperimentali totali, l’USDA afferma che il 35% dei criceti è stato utilizzato in procedure dolorose nello stesso anno, con i criceti siriani che sono le specie di roditori più comunemente utilizzate, come menzionato da VAVS.

Articolo correlato: Un nuovo studio sui topi identifica l’ormone antietà in grado di aumentare la durata della vita

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.