L’importanza dei corridoi della fauna selvatica

116

Quando da bambino visitavo la mia famiglia in Florida, i miei nonni portavano me e mia sorella in gite notturne intorno al campo da golf per vedere la fauna selvatica che appariva sempre dopo il tramonto. Eravamo affascinati dall’essere così vicini a gufi, alligatori e gru e ricordo che elencavamo tutti gli animali che vedevamo ai nostri genitori quando tornavamo a casa. Eravamo ipnotizzati e non eravamo gli unici.

Che sia ovvio o meno, la fauna selvatica condivide le nostre aree residenziali. Per quanto il pubblico sia stupito dagli avvistamenti nel loro quartiere, spesso le persone vogliono che la fauna selvatica rimanga al di fuori dei confini dello sviluppo umano. Tuttavia, gli incontri con la fauna selvatica sono sempre più frequenti poiché lo sviluppo continua a invadere i luoghi in cui vive la fauna selvatica. I frammenti di sviluppo umano degli habitat della fauna selvatica e la crescita della popolazione umana portano allo sfollamento degli animali, nonché a conflitti con persone, bestiame, animali domestici e altre situazioni pericolose come la fauna selvatica che attraversa strade trafficate. I nostri spazi verdi rimanenti devono essere protetti e collegati in modo che la fauna selvatica possa cercare in sicurezza cibo, acqua e riparo.

Immagine

Tim Donovan/FWC

Un orso nero noto come “M34” serve a ricordare quanto possa essere difficile e lungo il viaggio per un animale per sopravvivere in questi spazi naturali sconnessi. M34, un maschio che vive nella Florida centro-meridionale, è stato rintracciato per diversi mesi per la ricerca dell’Università del Kentucky nel 2009. In un periodo di otto settimane, il giovane maschio ha viaggiato per oltre 500 miglia vagando fino a Disney World e fino all’estremo sud come Area di gestione della fauna selvatica di Babcock-Webb. Sebbene abbia avuto successo nel suo viaggio per interagire con le femmine di orso nei ranch privati, non ha potuto attraversare la I-4, una grande interstatale che attraversa la Florida da Tampa a Daytona, e ha avuto incontri ravvicinati mentre viaggiava vicino ad altre aree popolate. Gli orsi neri sono una delle tante specie in Florida che sono a rischio mentre tentano di attraversare queste aree frammentate e richiederà maggiore attenzione e finanziamenti per affrontare questo problema.

Fortunatamente, la Florida ha promulgato il Florida Wildlife Corridor Act nel 2021 e, negli ultimi due anni, ha stanziato 800 milioni di dollari utilizzando fondi federali e statali per proteggere e conservare i 17,7 milioni di acri: 9,6 milioni di acri (54%) che sono già protetti e 8,1 milioni di acri aggiuntivi (46%)—di aree che non hanno uno stato di conservazione. Questo è un passo importante per preservare percorsi più sicuri e prevenire la frammentazione degli habitat per quasi 700 specie in pericolo, tra cui la pantera della Florida e l’orso nero della Florida, che sono animali ad ampio raggio con ampi home range.

Immagine

Il finanziamento consentirà a Florida Forever, il programma statale di acquisizione di terreni per la conservazione e la ricreazione, maggiori opportunità per ripristinare e mantenere gli habitat della fauna selvatica. Come mostrato nella mappa sopra, il programma Florida Forever comprende terre di interesse in tutta la Florida dal panhandle a nord fino all’estremità meridionale. Fornisce una visuale sorprendente dei corridoi dispersi e dello sforzo imposto alle specie per spostarsi attraverso determinate aree.

Defenders of Wildlife si è anche intensificato per salvaguardare i paesaggi servendo come coordinatore senza scopo di lucro per il Northwest Florida Sentinel Landscape (NWFSL). Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, il Dipartimento della Difesa e il Dipartimento degli Interni hanno designato la Florida nord-occidentale come uno dei dieci Sentinel Landscapes della nazione all’inizio di quest’anno. Questo paesaggio di quasi 7,7 milioni di acri comprende la Florida Panhandle e comprende terre di conservazione nazionale e statale e sei principali installazioni militari: Eglin e Tyndall Air Force Bases; Campo di Hurlburt; Stazioni aeree navali Pensacola e Whiting Field; e attività di supporto navale Panama City.

Immagine

Justin Grubb

Defenders sta lavorando con la nostra agenzia e partner organizzativi per identificare e implementare progetti di collaborazione e per fornire un maggiore accesso all’assistenza finanziaria da parte dei governi federali, statali e locali, nonché programmi del settore privato. Questi programmi saranno impiegati per l’assicurazione della missione militare; ripristinare e aumentare la resilienza e la sostenibilità dell’habitat e delle risorse idriche; mantenere l’agricoltura funzionante e le foreste come usi del suolo resilienti e sostenibili compatibili; mitigare i rischi costieri; e aumentare la resilienza climatica delle installazioni militari e dei paesaggi che si sovrappongono alle impronte delle missioni. I difensori continueranno a sostenere la NWFSL e altri progetti di corridoi della fauna selvatica e combatteranno per le migliaia di specie che stanno semplicemente cercando di sopravvivere.

È fondamentale che il pubblico comprenda l’importanza dei corridoi della fauna selvatica per il funzionamento dei sistemi naturali in cui anche le persone dipendono. Questi corridoi influenzano tutti e il nostro rapporto con la fauna selvatica e i luoghi che chiamiamo casa. La conservazione dei corridoi della fauna selvatica aiuta a dimostrare che le persone possono adattarsi e imparare a convivere con la fauna selvatica in modo che un giorno una nuova generazione di bambini possa osservare la straordinaria fauna locale al tramonto.

Kent Wimmer, rappresentante senior della Florida nord-occidentale, ed Elizabeth Fleming, rappresentante senior della Florida, hanno contribuito a questo blog.