L’uguaglianza degli animali c’era durante i loro ultimi momenti

69

Fin dagli inizi di Animal Equality, ci siamo dedicati a esporre la sofferenza degli animali all’interno degli allevamenti intensivi attraverso indagini sotto copertura. L’industria della carne cerca di nascondere gli abusi sugli animali e la crudeltà che si verificano nelle sue fattorie e all’interno dei suoi macelli. Queste indagini sono l’unico modo per provare cosa succede dietro le loro mura.

Animal Equality ha iniziato a indagare nel 2006, quando i co-fondatori Sharon Núñez, Jose Valle e Javier Moreno sono stati accolti da cinici durante le loro proteste in Spagna. I loro oppositori non volevano credere che la crudeltà da loro descritta stesse avvenendo all’interno dei macelli. Quindi il team si è messo in viaggio con una telecamera per mostrare loro la verità.

Come organizzazione, Animal Equality ha condotto da allora oltre 820 indagini, 128 delle quali all’interno di macelli in dieci paesi. Questo ampio filmato mostra il massacro di molti animali – maiali, mucche, galline, agnelli, capre, pesci, cavalli, conigli, anatre, bufali, tacchini, cani e colombe – la maggior parte dei quali soffre in modo significativo nei loro momenti finali.

Foto scattata durante la prima indagine di Animal Equality all’interno di un macello di suini in Spagna

Le immagini catturate al momento del massacro sono incredibilmente violente. Gli animali guardano con paura mentre i loro compagni vengono uccisi proprio davanti a loro. Gli animali completamente coscienti hanno la gola tagliata. I lavoratori colpiscono, prendono a calci e urlano gli animali pochi istanti prima della macellazione.

Questi abusi e sofferenze sugli animali sono sistemici, come dimostrato ripetutamente durante le indagini sotto copertura. Ma il filmato serve come prova per iniziare a cambiare questo sistema. Viene utilizzato per educare il pubblico e ispirare le persone a rifiutare questa sofferenza scegliendo opzioni a base vegetale e prive di crudeltà. E con queste immagini, possiamo collaborare con altre importanti organizzazioni, esperti di benessere degli animali e funzionari governativi per creare leggi e politiche più severe sulla protezione degli animali.

Creazione di protezioni per gli animali durante la macellazione

Lo scorso luglio, Animal Equality ha pubblicato la più ampia indagine all’interno dei macelli completata da un’organizzazione. Il filmato è stato catturato in sei anni all’interno di 34 macelli in 13 stati del Messico. Ha documentato la sofferenza emotiva e fisica di mucche, maiali e pecore durante i loro ultimi momenti.

I nostri investigatori hanno trovato:

  • Animali che mostrano segni di angoscia, come comportamento di volo e vocalizzazioni;
  • Animali lasciati in spazi non sicuri dove sono presenti oggetti appuntiti, umidità, topi, scarafaggi e altri animali;
  • Mucche e maiali sono coscienti al momento della macellazione a causa di metodi di stordimento inefficaci
  • I dipendenti maltrattano gli animali con dispositivi elettrici, colpendoli, calciando e urlando;

Le immagini sono state fondamentali per portare avanti gli sforzi legislativi a Nuevo León, in Messico, all’inizio di quest’anno. A giugno, il Congresso di Hidalgo ha approvato all’unanimità un’iniziativa promossa da Animal Equality. La deputata Elvia Sierra Vite ha collaborato con noi per presentare l’iniziativa. Hidalgo è ora il primo stato in Messico a riconoscere per legge gli animali da allevamento. La crudeltà verso gli animali d’allevamento è ora punibile con pene detentive fino a quattro anni. Quasi 50 milioni di animali utilizzati per il cibo sono ora più protetti dagli abusi.

Animal Equality ha anche introdotto iniziative per riconoscere la sensibilità degli animali nella Costituzione del Messico e nella Costituzione dello stato di Nuevo León in Messico. Questi progetti di legge sono supportati dai membri del Congresso e dal Citizen Movement Party Together, che hanno visto i filmati delle indagini sui macelli e non hanno potuto negare la necessità di progressi.

In Brasile, è stata aperta un’indagine all’interno di tre macelli per contrastare una proposta di legge che conferirebbe a queste strutture l’autorità di autoregolamentarsi.

Come mostra il filmato:

  • I lavoratori torcono le code delle mucche per indurre dolore e farle muovere;
  • I lavoratori picchiano, prendono a calci e scioccano elettricamente le mucche;
  • Le mucche sono trascinate violentemente da funi;
  • Le mucche completamente coscienti vengono macellate dopo essere state stordite in modo inefficace;
  • E le mucche vengono scuoiate vive.

Le immagini erano la prova degli abusi e delle sofferenze sugli animali che stavano già accadendo, e di quanto potesse essere grave senza ispezioni. I sostenitori di Animal Equality e il pubblico sono stati esortati ad aiutare a fermare l’iniziativa proposta che era già in attesa di una certa approvazione dal presidente brasiliano Bolsonaro. La mobilitazione ha portato 16 senatori a presentare una richiesta per la votazione del disegno di legge in sessione plenaria. Questi sforzi hanno contribuito a mettere in pausa il voto.

Con questo tempo aggiuntivo, abbiamo organizzato un’audizione pubblica presso l’Assemblea di Stato con il sostegno del Rappresentante di Stato Carlos Giannazi. A seguito di questa audizione pubblica, il rappresentante Giannazi ha rilasciato una lettera ufficiale ai membri del Senato indicando i principali argomenti dell’audizione pubblica per creare più dibattito e resistenza al disegno di legge.

Ritenere i lavoratori del macello responsabili di abusi

Il filmato catturato all’interno dei macelli non è solo la prova della necessità di cambiare le tutele legali. Serve anche come prova per ritenere responsabili coloro che violano le leggi sulla protezione degli animali abusando degli animali, anche fino all’ultimo respiro dell’animale.

Un’indagine rilasciata nel giugno 2021 da Animal Equality presso il macello Zema Srl in Italia mostra il proprietario e i lavoratori che maltrattano suini destinati alla macellazione.

Il filmato dell’indagine sotto copertura mostra il proprietario del macello:

  • Colpire un maiale in testa con una pala, quindi raccogliere il maiale e sbattere la testa contro il muro fino alla morte;
  • Non stordire i maiali prima di essere agganciati al collo;
  • Allevare maialini per le loro orecchie sensibili;
  • Battere i maiali con i bastoni mentre scendevano dal camion durante la fase di scarico;
  • Lasciare i maiali morti all’interno dei camion di trasporto accanto a quelli sani;
  • E picchiare animali stanchi e deboli per costringerli a muoversi.

Animal Equality ha sporto denuncia, supportata da questo filmato, alla Procura della Repubblica contro il macello. Il proprietario è stato accusato di maltrattamento di animali nel maggio 2022.

Di tutti i luoghi in cui si verificano abusi sugli animali, i macelli sono quelli in cui gli animali subiscono le crudeltà più brutali. Smascherare gli abusi nei loro momenti finali è fondamentale per creare protezioni più forti per gli animali d’allevamento. Per questo le indagini sono al centro di ciò che facciamo. Ed è per questo che saremo lì nei loro momenti finali per mostrare al mondo come soffrono per la fine del loro bisogno di carne.

Puoi aiutare a porre fine alla loro sofferenza una volta per tutte! Firma la nostra petizione End Factory Farming per dare voce ai 266 animali terrestri uccisi per la loro carne ogni secondo:

Mentre le indagini e la creazione di nuove leggi per proteggere gli animali sono fondamentali, il modo migliore per proteggerli è lasciarli fuori dal piatto. Ecco perché ti invitiamo a provare una dieta a base vegetale e incoraggiare la tua famiglia e i tuoi amici a godere di un modo più compassionevole di mangiare.