Note sul campo: Programma di recupero del lupo grigio messicano Primavera/Estate 2022

63

Nel 2021, la popolazione selvatica di lupi grigi messicani negli Stati Uniti è aumentata del 5,5%, portando il numero totale in natura a un minimo di 196 animali, inclusi 45 branchi e 25 coppie riproduttive con cuccioli. Questo importante aumento è in gran parte dovuto al duro lavoro degli straordinari tecnici della fauna selvatica sponsorizzati da Defenders of Wildlife per assistere negli sforzi di recupero del lupo grigio messicano.

Questi assistenti sul campo dedicati sono fondamentali in ogni fase del processo, dal monitoraggio della telecamera sul campo al conteggio degli elicotteri fino all’affidamento incrociato dei cuccioli nati in cattività nelle cucciolate selvatiche per aiutare a migliorare la salute genetica della popolazione selvatica. Per fare in modo che ciò accada, Defenders si coordina con il Mexican Wolf Interagency Field Team per supportare un programma di tecnici della fauna selvatica. I neolaureati con esperienza in biologia e gestione della fauna selvatica aiutano il Fish and Wildlife Service degli Stati Uniti e l’Arizona Game and Fish Department a monitorare i lupi e implementare strumenti e tecniche di riduzione dei conflitti per offrire ai nostri Lobo le maggiori possibilità di successo in natura. Questa serie più recente di voci di diario proviene dagli attuali tecnici della fauna selvatica che hanno iniziato il loro tempo con il programma in primavera. Ci auguriamo che questa edizione di Mexican Grey Wolf Field Notes vi piaccia tanto quanto apprezziamo il duro lavoro e la dedizione dei tecnici che stanno lavorando instancabilmente per dare una possibilità ai lupi messicani.

Immagine

Kevin Brown

aprile 2022

I miei primi giorni di lavoro per il programma del lupo messicano sono stati pieni di eccitazione e nuove esperienze di apprendimento. Siamo stati immediatamente spinti all’addestramento sul campo, imparando a usare la nostra attrezzatura per la telemetria e a ripristinare le telecamere trappola. Gli ultimi giorni di addestramento sono stati i più divertenti, accampandosi sotto le stelle e imparando a ululare per i lupi (anche se alcuni di noi sembravano più cuccioli che veri lupi adulti). Questi primi due turni sono stati un vortice di addestramento e preparazione per il futuro di essere un volontario per il programma del lupo.

– Kevin Brown

Alla fine di questo mese, ho avuto l’opportunità di aiutare con un’operazione di affidamento incrociato. L’affidamento incrociato dei cuccioli è un metodo molto eccitante (anche se a volte stressante) per aumentare la variabilità genetica nella popolazione di lupi messicani assimilando i cuccioli in cattività in una cucciolata selvatica. Lo scorso giovedì mattina, mi sono diretto verso il luogo dell’incontro per aspettare l’arrivo dei cuccioli in cattività in modo da poterli fare un’escursione al sito della tana. Quando i cuccioli sono arrivati ​​​​lì, ho visto un tubo veterinario dar loro da mangiare una formula. Questi cuccioli avevano solo sette giorni, quindi erano abituati ad essere nutriti circa ogni quattro ore; abbiamo dovuto prendere un po’ di latte nelle loro pance prima di intraprendere il viaggio verso la tana. Dopo averli nutriti, abbiamo iniziato il viaggio verso la tana con i cuccioli in un piccolo zaino da trasporto. Abbiamo camminato per quasi 30 minuti sulle creste rocciose e attraverso i rovi fino a raggiungere la tana. C’erano già tre cuccioli nella tana, e li abbiamo tamponati tutti sulla guancia per informazioni genetiche, li abbiamo pesati e ci siamo assicurati che fossero sani. Successivamente, abbiamo preso tutti i cuccioli e li abbiamo mescolati insieme per assicurarci che avessero tutti lo stesso odore. Abbiamo anche dato ai cuccioli selvatici dei piccoli baffi da latte poiché avevamo appena dato da mangiare agli altri cuccioli e volevamo assicurarci che la femmina non potesse dire quali cuccioli non erano suoi quando è tornata. Alla fine, il mio collega è tornato nella tana con loro: missione riuscita! Sono così grato di essere stato in grado di sperimentare una parte così integrante della conservazione del lupo messicano e mi sento così fortunato a far parte di questo progetto ogni giorno che sono sul campo!

–Paige Dunnum

Immagine

Paige Dunnum

La formazione è stata piacevolmente estenuante poiché tutti noi nuovi volontari stavamo cercando di apprendere nuove abilità e prepararci per i prossimi sei mesi. È stato interessante vedere i nuovi luoghi in cui avremmo trascorso la maggior parte del nostro tempo e provare a familiarizzare con il nuovo paesaggio. Penso che la cosa più importante finora sia stata incontrarsi e interagire con tutti. Tutte le persone che hanno aiutato con i corsi di formazione hanno fatto un ottimo lavoro nello spiegare le cose. È fantastico vedere la comunità di persone che stanno dedicando il loro tempo per insegnarci e mostrarci quanto tengono al programma. È stato divertente conoscere tutti poiché abbiamo tutti background diversi e diversi livelli di esperienza. Penso che con un così grande sistema di supporto faremo grandi cose nel nostro tempo qui e avremo un impatto positivo.

– Rebecca Keating

Questa è la prima volta che esploro gli Stati Uniti sudoccidentali e ho assaporato le delizie inaspettate della regione. Alcune di queste gemme includono la lucertola dalle corna corte che sono stato sorpreso di trovare tra il pavimento cosparso di aghi di una pineta in Alpine, e i vari cactus che sembrano piuttosto fuori posto che decorano le cime delle montagne boscose. Tuttavia, sia le esperienze più impegnative che quelle più gloriose sono arrivate direttamente dall’apprendimento dello studio dei lupi. Ci sono momenti in cui mi fermo sul posto, affascinato dall’impressione semplice ma monumentale di una traccia di lupo che si materializza sotto di me. In una gita, ho avuto la fortuna di trovare due serie di binari che si muovono fianco a fianco, formando un’immagine chiara della coppia di lupi che viaggiano uno accanto all’altro. Durante l’allenamento, stavamo arrampicandoci su una collina particolarmente ripida cosparsa di rocce sciolte e cactus. La fatica che stavo provando si è dissolta quando ho raggiunto un punto abbastanza alto da consentire a un segnale acustico ritmico di brillare finalmente attraverso il crepitio del mio ricevitore telemetrico, dicendomi che un lupo era sulla cresta opposta. In momenti come questi, in cui la realtà in cui condivido il paesaggio con i lupi sprofonda davvero, le frustrazioni di qualsiasi ostacolo si dissolvono. Delizie e difficoltà impreviste rendono ogni giorno colorato e appagante, e tutto alimenta la certezza che non c’è nient’altro in questo mondo che preferirei fare.

–Meghan Murphy

Immagine

maggio 2022

A metà maggio, ho avuto modo di partecipare a un evento di promozione incrociata ed ero nella squadra di ricerca iniziale che ha cercato la tana. Quando abbiamo trovato un albero sradicato in cui il lupo aveva dentato, sono stato mandato a vedere se era dentro. Fortunatamente, è uscita dalla tana, mi ha fissato con occhi protettivi da mamma, ed è corsa via a guardarci e ululare da lontano mentre recuperavamo i cuccioli. Dopo che abbiamo dato ai cuccioli i loro microchip e tamponato le loro guance per la loro genetica, sono rimasto estasiato quando mi è stato detto che sarei stato io a rimettere i cuccioli (+2 nuovi fratelli allevati in cattività) nella loro tana. Non era molto profondo, ma sembravano felici di essere rannicchiati in un grande mucchio al riparo dal sole e dal vento. Non vedo l’ora di monitorare il loro sviluppo man mano che invecchiano e iniziano a infastidire i loro genitori.

– Kevin Brown

Durante la mia seconda settimana di lavoro, ho potuto assistere al rilascio di un lupo ferito. Questo particolare lupo aveva subito ferite mortali circa un mese prima ed era stato fortunatamente trovato da un dipendente del servizio forestale, che è stato in grado di chiedere aiuto e di farla trasportare da un veterinario per il trattamento. Una volta che è stata giudicata sana, guarita e pronta per essere rilasciata, io e il mio collega siamo andati a prenderla. Nel punto di rilascio, abbiamo scaricato la grande cassa dal cassone del camion e l’abbiamo sistemata a pochi metri di distanza, di fronte alla vasta distesa di alberi. Abbiamo trascorso circa 20 minuti spingendo delicatamente la cassa e cercando di convincerla a uscire. All’inizio questo lupo sembrava disinteressato a lasciare la sua comoda cassa, ma alla fine fu convinto ad esplorare il suo nuovo ambiente. Non è decollata come un proiettile, non è scappata e non si è mai voltata indietro o si è allontanata da noi, con la coda piegata mentre correva tra gli alberi. Invece, scattò per qualche decina di metri, rallentò, si voltò a guardarci per un momento, poi proseguì al trotto. Avanzava pigramente tra gli alberi e sembrava che bevesse ogni grammo della sua libertà ritrovata; godendosi il sole che screziava la sua pelliccia e gli aghi di pino che scricchiolavano dolcemente sotto i suoi piedi imbottiti. Il mio collega e io la guardavamo andarsene, entrambi chinati sul cofano del camion, con enormi sorrisi appiccicati ai nostri volti. È stato un momento che non dimenticherò mai: solo noi due in piedi in un silenzioso timore reverenziale, guardando una delle creature che lavoriamo così instancabilmente per conservare e proteggere.

–Ashley Everroad

Questo mese ci è stata presentata una meravigliosa opportunità in occasione della Giornata delle specie minacciate di estinzione per aiutare con un tavolo educativo per il lupo grigio messicano allo zoo del Rio Grande ad Albuquerque. Avevamo un modello di teschio, un calco da pista e un radiocollare con antenne telemetriche per dimostrare come seguiamo i lupi. Il nostro obiettivo principale era interagire con i bambini e avevamo per loro una varietà di gadget legati al lupo come adesivi, maschere e timbri con stampa di lupi che potevano guadagnare dopo aver risposto a una semplice domanda relativa al lupo o averci dato il loro miglior ululato. La mia attività preferita era nascondere i lupi giocattolo a cui erano attaccati piccoli radiocollari e aiutare i bambini a rintracciarli con una vera attrezzatura di telemetria.

–Meghan Murphy

Immagine

Tessa McDonnell

giugno 2022

Giugno è stato un mese emozionante per me! Ho potuto partecipare alla cattura di cinque lupi in cattività che risiedono a Ladder Ranch. Dovevamo catturare questi lupi perché gli incendi si stavano avvicinando al ranch e volevamo spostare i lupi in un altro luogo di prigionia in sicurezza. Un’enorme squadra di 20-30 persone ha lavorato per catturare questi lupi e metterli all’angolo in un’area più piccola dove avremmo potuto prendere misurazioni fisiologiche e campioni di sangue. Sono stato in grado di aiutare a processare tutti e cinque questi lupi e sono persino riuscito a prelevare sangue alcune volte.

–Paige Dunnum

Gran parte del mese è stato speso per mantenere le scorte di cibo per alcuni branchi di lupi nel tentativo di aumentare il successo dell’affidamento incrociato. Ho anche avuto la fortuna di partecipare a diverse catture in una struttura di prigionia per traslocare i lupi fuori da un vicino incendio. Inoltre, sono stati fatti diversi tentativi per ottenere una conferma visiva sugli accoppiamenti di lupi per vedere se qualche lupo nella regione fosse accoppiato con un lupo senza collare. I recenti filmati della telecamera hanno rivelato i cuccioli di lupo messicano di questa stagione. Con un paesaggio così vasto e ricco di habitat adatti, è difficile affrontare la realtà tesa che caratterizza in definitiva questa parte del sud-ovest. Senza i confini e la politica arbitraria imposti, i lupi messicani avrebbero successo da soli.

—Tessa McDonnell

Immagine

luglio 2022

La parte che preferisco di questa stagione è riuscire a trovare alcuni dei migliori segni del lupo. Il terreno fangoso e soffice è il mezzo perfetto per trovare tracce di lupo incontaminate, ed è anche molto più facile determinare quanto sono fresche. Con tutta la pioggia che stiamo ricevendo, le tracce vecchie di un giorno vengono spazzate via prima che ne appaiano di nuove. E anche se la pioggia non lava via immediatamente le vecchie tracce, è comunque possibile dire quali sono fresche in base a quanto è asciutto il fango e quanto sono chiare le impronte. Una cosa a cui ho iniziato a prestare maggiore attenzione nelle ultime settimane è la differenza di dimensioni tra le tracce di lupo di diversi branchi. Un branco qui in Arizona ha un lupo noto per avere zampe enormi e, oh amico, quando mi sono imbattuto in una serie delle sue tracce, non potevo credere quanto fossero ENORMI! Ho avuto modo di confrontare le sue tracce con un set che ho trovato pochi giorni dopo, appartenente a un lupo senza collare, e la differenza è sbalorditiva (foto sotto).

– Ashley Everroad

Immagine

Questo mese iniziano ad esserci i cuccioli davanti alla telecamera! Questi sono cuccioli dei branchi che abbiamo allevato in modo incrociato, quindi è molto potente poter vedere alcuni degli stessi cuccioli che ho aiutato a elaborare iniziando a crescere e ad apparire molto sani. Molti dei cuccioli che stiamo vedendo in questo momento hanno circa 12 settimane e sono molto attivi e divertenti da guardare interagire con i loro genitori nei depositi di cibo. Finora, ci sono quattro cuccioli che abbiamo avvistato sulla telecamera per i branchi con cui lavoro, e speriamo di vederne altri presto. La prova fotografica che stiamo davvero facendo la differenza mi rende entusiasta di mostrare l’importanza del nostro lavoro, anche i compiti più laboriosi. I cuccioli fanno valere le giornate difficili!

– Paige Dunnam