Nuova scoperta: popolazione di balenottere azzurre nell'Oceano Indiano occidentale

0
59

22 dicembre 2020 22:41 EST

Una nuova popolazione di balenottere azzurre è stata scoperta da un team internazionale di ricercatori nell'Oceano Indiano occidentale.

In un articolo pubblicato sulla rivista Endangered Species Research, i ricercatori riferiscono che il canto della balenottera azzurra appena segnalato è stato registrato dalla costa del Mar Arabico dell'Oman, attraversando l'arcipelago Chagos nell'Oceano Indiano centrale e il Madagascar nell'Oceano Indiano.

Nuova canzone della balenottera azzurra

(Foto: Wikimedia Commons)
Immagine del colpo di fortuna della coda di una balenottera azzurra con le Isole del Canale di Santa Barbara sullo sfondo. Agosto 2007.

Le balene blu sono chiamate il gigante gentile del mare. Hanno una forma allungata e prominente, dorso blu o grigio screziato e un ventre bianco o pallido. Ha quelle teste enormi distinte che sono larghe, lunghe e con un arco a forma di U unico. Le balene blu sono famose per le loro dimensioni gigantesche e scivolano senza sforzo attraverso l'oceano, facendo sembrare piccolo tutto il resto sul loro percorso.

La balenottera azzurra ha un distinto canto basso e riconoscibile che rende facile per i ricercatori identificarli poiché ogni popolazione ha la sua canzone unica.

Ma di recente, i ricercatori hanno ascoltato una canzone nettamente diversa nell'Oceano Indiano occidentale.

LEGGI: ​​Il pescatore trova la "più grande macchia di vomito di balena al mondo"

Le registrazioni e le sue analisi della balena da tre località dell'Oceano Indiano sono state effettuate dal team di ricerca internazionale guidato dal Dr. Salvatore Cerchio, Direttore del Programma Cetacei dell'African Aquatic Conservation Fund.

Nel 2017, il dottor Cercio durante una ricerca sulla balena di Omura nel Canale del Mozambico al largo del Madagascar, ha riconosciuto un insolito canto di balenottera azzurra che non è mai stato descritto.

Il team ha anche notato che la canzone della balenottera azzurra è stata ascoltata più prevalentemente fuori dall'Oman che dal Madagascar. Alla fine, è diventato evidente ai ricercatori che le nuove registrazioni provenivano da una popolazione di balenottere azzurre precedentemente non riconosciuta nell'Oceano Indiano occidentale.

Cercio ha descritto di aver trovato un canto di balene nei tuoi dati che era unico e mai riportato prima, ma riconoscerlo come balenottera azzurra è stata un'esperienza davvero notevole.

LEGGI ANCHE: Enorme numero di spiaggiamenti di globicefali trovati in Nuova Zelanda

I canti delle balene blu sono stati ampiamente studiati in tutto il mondo e diverse popolazioni di balenottere blu sono state identificate in base alle loro canzoni nell'Oceano Indiano.

Cercio ha presentato le proprie scoperte al Comitato Scientifico della International Whaling Commission (IWC). Il comitato stava anche valutando lo stato delle popolazioni di balenottera azzurra nell'Oceano Indiano.

Anche Emmanuelle Leroy e Tracey Rogers dell'Università del New South Wales a Sydney, in Australia, stavano studiando i canti delle balene blu nell'Oceano Indiano e dopo aver letto il rapporto IWC sulla nuova canzone, Leroy ha contattato Cercio e ha detto che hanno anche registrato la stessa canzone. l'arcipelago di Chagos nell'Oceano Indiano centrale. Da allora Leroy, Rogers e Cercio hanno collaborato allo studio della nuova popolazione.

Nuova popolazione scoperta nell'Oceano Indiano occidentale

Gli scienziati credevano che le balene blu nell'Oceano Indiano settentrionale fossero una popolazione unica, ma si presumeva che condividessero la stessa popolazione di balene blu nello Sri Lanka.

Ulteriori analisi sulle registrazioni del canto della balena rivelano che la popolazione di balenottera azzurra appena scoperta si trova nell'Oceano Indiano occidentale, nel Mar Arabico e ad ovest del Chagos.

LEGGI SUCCESSIVO: Rare balene franche del Nord Atlantico bloccate sulla riva esterna del North Carolina

Scopri ulteriori notizie e informazioni su Specie in pericolo su Nature World News.

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui