Octopus Fight che coinvolge il lancio di conchiglie e sabbia l’uno contro l’altro Catturato in video per la prima volta [Study]

1

Secondo un nuovo studio condotto da un team internazionale di ricercatori, i polpi selvatici sono stati filmati dagli scienziati per la prima volta mentre combattevano lanciandosi conchiglie e sabbia l’uno contro l’altro.

Lo studio evidenzia il comportamento bizzarro di cui solo pochi animali sono capaci; lanciare intenzionalmente oggetti, indirettamente o direttamente, ad altri organismi viventi. In precedenza, gli studi hanno scoperto che alcuni mammiferi possono anche lanciare materiali.

Video di combattimento di polpi selvatici

(Foto: FRED TANNEAU/AFP via Getty Images)

Un video di YouTube caricato dal canale Science X: Phys.org, Medical Xpress, Tech Xplore giovedì 10 novembre, mostrava i polpi che lanciavano limo e conchiglie l’uno contro l’altro.

La clip di 1 minuto e 35 secondi mostra che entrambe le creature marine si trovano su un fondo marino, bombardandosi l’una con l’altra in modo intercambiabile con uno dei polpi dominante.

I dati scientifici e le scoperte sul video sono stati pubblicati sulla rivista ad accesso aperto PLOS ONE mercoledì 9 novembre, dove ricercatori provenienti da Australia, Canada e Stati Uniti hanno scoperto lo spettacolare comportamento del “lancio di detriti” da parte dei polpi selvatici. In particolare, il team di ricerca si è concentrato sulla specie di polpo cupo (Octopus tetricus).

Il team ha scoperto che i cupi polpi nel video e altri membri di queste specie di polpo spesso spingono alghe, limo e conchiglie attraverso l’acqua rilasciando i materiali citati dai loro tentacoli. Simile al gioco sportivo di lancio della palla, il nuovo studio evidenzia le potenti braccia degli animali marini che creano un potente getto dal sifone tenuto sotto la rete del braccio.

Leggi anche: Catturato in cam: il polpo attacca la donna che ha provato a mangiarlo durante il live streaming

Metodologia di studio e dati

Questi “lanci” si sono verificati in diversi casi in un sito a Jervis Bay, in Australia, comprese le interazioni con altri polpi. Il materiale lanciato durante i contesti interattivi colpisce spesso altri polpi. Ci sono alcuni lanci che sembrano prendere di mira altri individui, sulla base di diversi tipi di prove disponibili.

In particolare, gli scienziati hanno scoperto che i detriti lanciati in contesti interattivi erano “più vigorosi” di altri limo e più spesso usati, piuttosto che alghe o conchiglie. Inoltre, i “lanci ad alto vigore” erano più per lo più accompagnati da modelli del corpo uniformi o scuri rispetto ad altri lanci.

La ricerca PLOS ONE ha anche stabilito che alcuni lanci venivano proiettati direttamente in modo diverso da sotto le braccia e tali lanci avevano maggiori probabilità di colpire altri polpi. Questi risultati fanno luce sulla rara forma di utilizzo di proiettili non umani, come studi precedenti hanno visto solo nei mammiferi sociali.

Comportamento di lancio del proiettile

Negli ultimi decenni, c’è un numero crescente di prove che suggeriscono che le interazioni tra i polpi in alcune specie sono più complesse di quanto si pensasse.

Gli umani normalmente insegnano ai loro bambini che lanciare oggetti a qualcuno non è il modo migliore per comunicare. Tuttavia, il comportamento di lancio dei proiettili è diverso quando si tratta di altri animali che vivono in comunità affiatate come scimpanzé, scimmie cappuccine e delfini.

Ciò è confermato dallo studio secondo cui il lancio di oggetti contro membri della stessa specie o popolazione di animali può fungere da segnale sociale significativo, come citato da Live Science.

Articolo correlato: [VIDEO] Pesce contro polpo: guarda come il polpo fa il prepotente con il pesce “prendendolo a pugni” in testa

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.